Utente 486XXX
Salve a tutti i medici.
Mi è capitato di dare la mano ad un signore che aveva delle verruche sulle mani con le quali sono entrato in contatto con tre dita della mia mano. Su due dita non avevo lesioni mentre sull'altra avevo una piccola ferita di due giorni prima che però in quel momento non era sanguinante ma c'era. Il contatto è stato breve: nemmeno 2 secondi e nemmeno con tanta pressione però non potuto lavarmi subito le mani: dopo 15 minuti ho messo un po' di alcol da supermercato e dopo poco più di due ore ho lavato le mani con acqua e sapone ma in maniera frettolos non essendo a casa mia.
Adesso mi chiedo: può esserci  un'infezione in corso?
Ho letto che il tempo di incubazione può durare da 1 a 8 mesi.
È possibile trasmettere l'infezione a se stessi su altre zone del corpo o ad altre persone anche durante questo periodo di incubazione? Cioè toccandosi con la parte della mia mano che è entrata in contatto con le verruche anche se ancora le stesse non si sono sviluppate sella mia mano?
La trasmissione dell'infezione avviene quando la verruche perde liquido o anche se apparentemente non è rotta? O in qualsiasi caso?
Quando tempo vive il virus su oggetti inanimati?
Perdonate le mie domande e le loro lunghezza ma vorrei avere un quadro completo
Spero di avere una risposta per ogni domanda.
Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, le dico subito un dato che la rasserenerà: trasmettere le verruche non è così semplice! Deve sapere che per effettuare questo tipo di contagio soprattutto a livello delle regioni palmo plantare, e necessario un contatto continuativo, ma soprattutto, una permissivismo immunologico da parte dell’ospite stesso tratto verruche da vent’anni nei miei pazienti, eppure non ne ho mai presa una. Pertanto si rassereni. Carissimi saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Dottore grazie mille per la sua risposta.
Lei mi dice che non è facile la trasmissione e Le credo ma ero in ansia per l'estensione del contatto (tre dita), la durata (cmq superiore al necessario, cioè un 2 o 3 secondi di stretta sulla verruca) e soprattutto il fatto che non mi sono lavato subito.
Nel caso dovesse ricapitare entro quanto tempo devo cercare di lavarmi?
Lo so che devo farlo il prima possibile ma se non riesco a farlo subito, più o meno quanto tempo ho circa per essere sicuro di non aver preso l'infezione?
Poi volevo chiederLe un'altra cosa: se si tocca una verruca e ci si infetta, la persona infattata può già trasmettere un'ulteriore infezione già da subito anche se non è ancora uscita l'escrescenza?
Grazie ancora e scusi per l'ulteriore disturbo.