Utente 151XXX
Gentili dottori scrivo per avere un vostro suggerimento. A luglio sono stata in vacanza E avevo sempre le infradito ai piedi e avendo un giardino fuori e stando al mare non mi sono mai preoccupata di asciugare bene i piedi fin quando un giorno ho avvertito un lieve bruciore tra il 3 e 4 dito del piede sx. Guardo e vi era un piccolo taglietto. In passato mi era successa una cosa simile e avevo risolto in 4 gg mettendo il tea tree oil e con pediluvi di acqua e bicarbonato. Questa volta ho messo il tea tree oil ma complice il fatto che avevo sempre i piedi in acqua il taglietto non si è rimarginato e sono aumentati anche alle altre dita (nn tutte ) dei due piedi. Siccome nn erano ne rossi ne proriginosi nn sono stata costante nell'applicazione. Vuoi che era agosto e non ho trovato molti medici ho trascurato la situazione visto che nn mi davano fastidio. Da qualche giorno chiamo il medico di base che da una prima descrizione mi suggerisce di fare pediluvio acqua e bicarbonato e di aggiungere il canesten (che già avevo in casa causa un eritema da pannolino di qualche mese fa della mia bimba di quasi un anno) al secondo giorno di canesten applicato 3 volte al giorno dopo pediluvio noto che avevo una piccolissima quasi impercettibile escrescenza di carne all'esterno di un mignolo del piede e nell'asciugarla si è tolta ed è uscito un poco di sangue (non so se possa essere la causa o meno) sta di fatto che da allora (due sere) ho prurito sulle dita dei piedi (non dentro dove la situazione ora è lievemente rossa) e sotto le dita dei piedi. X alleviare bruciore faccio pediluvi di acqua fredda e leggendo in rete ho letto che è meglio non mettere nessuna crma nell'attesa della visita dermatologica (che prenotero' lunedi). Ho messo per ora borotalco a base di ossido di zinco, calzini bianchi di cotone xché appena mettevo piedi nelle pantofole di pelle il prurito aumentava. Ora gentilemente vi chiedo, nell'attesa di una visita dermatologia, come posso lenire questo prurito insopportabile che anche di notte mi sveglia più di una volta e che x calmarlo un poco devo solo mettere i piedi in acqua fredda? Grazie a tutti e scusate il mio essere stata prolissa. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima

dal tea tree oil al talco, quanto di peggio per trattare un'intrertrigo

Guardi, faccia sciacqui con acqua e sale (che non fa mai male) e programmi la visita dermatologica per capire quale sia la cause (ce ne sono diverse) di questa patologia dermatologica.

carissimi saluti e mi faccia sapere se vorrà

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 151XXX

Gentile dottore. Grazie x la sua risposta. Ma oltre acqua e sale x calmare il prurito cosa posso fare nell'attesa della visita che immagino nn riesca a prenotare nell'immediato?Grazie

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima,

come immagina non posso (è vietato dalla legge) e non sarebbe serio per me e corretto per Lei fornire prescrizioni senza conoscere un caso clinico.
Mi faccia sapere

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#4] dopo  
Utente 151XXX

Va bene dottore appena riesco a farmi visitare le farò sapere, però al momento riesco ad svere un poco di sollievo solo quando dopo il pediluvio (anche di sola acqua fredda che faccio più volte al giorno ) uso calzini si cotone. Proverò a non mettere più nulla fino alla visita.la ri grazio

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Prego e saluti!
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#6] dopo  
Utente 151XXX

Buongiorno dottore questa mattina sono andata dal medico di base che ha riscontrato il piede d'atleta. Mi ha dato come cura il pevaryl polvere e le compresse di diflucan per una settimana. Fortunatamente il prurito si è calmato utilizzando semplicemente i calzini di cotone. Ora proverò la cura e speriamo vada bene. Grazie

[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Come vede ho fato bene a consigliarle la visita:

Lei ha una Tinea pedis (micosi da dermatofiti patogeni, sinonimo: piede d'atleta) e pertanto deve essere anzitutto curato

cari saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#8] dopo  
Utente 151XXX

Grazie per la cortese risposta. La dottoressa mi ha detto inoltre che la cura orale andrà ripetuta tra un mese. Spero davvero si risolva xché sono diventata maniacale nel dividere le cose x paura di mischiarla ai miei piccoli.grazie ancora, la terrò aggiornato!

[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Molto bene, saluti!

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#10] dopo  
Utente 151XXX

Buongiorno dottore dopo già due giorni e mezzo di cura i risultati sembrano vedersi. Le screpolature tra le dita si stanno risanando... le volevo chiedere tra quanto non sarò più contagiosa così da poter evitare di usare i calzini?
Grazie per la disponibilità!

[#11] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

La prognosi si scioglie solo con la visita diretta!

Spero comprenda!

saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#12] dopo  
Utente 151XXX

Gentile dottore scrivo per aggiornare e chiedere un consiglio sulla mia situazione post cura..
Seguendo le indicazioni del medico di base ho fatto 5 settimane di cure con diflucan e pevaryl polvere. Diciamo che la situazione di partenza non era gravissima e dopo questa cura presentavo ancora qualche piccola spellature tra il primo e secondo dita di entrambi i piedi. Allora sono andata dal dermatologo che mi ha detto che ormai dopo questa cura la micosi era sparita e avrei dovuto mettere x un mese gel riepitelizzante e dopo per prevenzione una polvere antimicotica.
In effetti dopo 2 gg le spellature non ci sono più ed ora che sono passate quasi due settimane da questa nuova cura, i piedi sono perfettamente come prima. Ora continuo con il gel ma noto che la pelle tra il primo e secondo dito è ispessita e talvolta, non in maniera costante avverto prurito intenso, circa per 10/15 minuti, per più volte al giorno, sotto e sopra le dita dei piedi. Ora mi chiedo da che può dipendere questo prurito..grazie

[#13] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
il prurito può essere anche post infettivo e post eczmatoso

saluti!

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it