Utente 776XXX
Salve,
Il 26 agosto 2018 ho avuto un rapporto sessuale (di tipo solo orale) con una persona che, due giorni fa, mi ha contattato per dirmi che ha scoperto di aver contratto la sifilide. È al secondo stadio e sta facendo terapia antibiotica per 28 giorni. Sono subito andato dal medico curante il quale mi ha solo consigliato di aspettare almeno altri 10 giorni prima di fare gli esami. C'è qualcosa che io possa fare nell'attesa? Inoltre, è possibile che io, baciando qualcuno, abbia potuto contagiarlo? Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Io proporrei subito gli esami sierologici.
contatti un DermoVenereologo per avere maggiori informazioni
mi faccia sapere
saluti
Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 776XXX

Grazie per la risposta. Quindi mi consiglia di fare subito gli esami?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Come detto assolutamente SI ma si faccia subito seguire da un Venereologo

saluti!

Dr Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it