Utente 507XXX
Buongiorno,
15 giorni fa, durante una masturbazione mi si è fatta una piccola escoriazione sul glande vicino alla punta; l'anno scorso mi era successo due volte sul lato del glande, la prima volta sono andato dal dermatologo il quale mi ha prescritto una crema antibiotica per 7 giorni.
La seconda volta ho ripetuto la cura solo che il glande ha perso il suo colore omogeneo. Vado da un altro dermatologo perché il primo era in ferie spiego tutto e chiedo se normale che non si più di colore omogeneo, mi dice che la crema antibiotica non andava utilizzata perché poteva peggiorare eventuali infezioni, per il resto tutto apposto.
Nell'escoriazione di adesso decido di non applicare crema antibiotica e ho aspettato che si rimarginasse da sola. Adesso mi pare guarita solo che mi è rimasto il segno più rosso visibile con luce chiara, nelle precedenti con l'applicazione della crema svaniva.
Attualmente ho il glande che non è di colore omgeneo, presenta delle aree pallide e altre più rosee, tra l'altro ho la zona vicino al filo molto irritata e rossa, gentilmente chiedo:
-è normale che l'escoriazione mi abbia lasciato un segno leggero?
-la crema antibiotica va utilizzata?
-per il colorito mi posso fidare del dermatologo?

Attendo vostro cortese riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, a prescindere dal traumatismo, la descrizione che fa del suo caso potrebbe non escludere un una patologia nota con il nome di lichen sclerosus o scleroatrofico.

Pertanto la invito a determinarsi nella sede specialistica di venereologia al fine di chiarire questo mio sospetto, che ovviamente in sede telematica non è vincolante.

Cari saluti
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it