Utente 505XXX
Buongiorno,
Chiedo questo consulto dopo averci a lungo pensato, perché sono veramente preoccupata della mia situazione.
Da metà/fine agosto ho cominciato a perdere capelli: ogni giorno sicuramente più di cento, durante il lavaggio, la spazzolatura, ma anche normalmente durante l'arco della giornata.
Inizialmente non mi creava problemi: la perdita autunnale è comune a molte persone; da qualche settimana noto però un diradamento, in particolare sul lato posteriore della testa, e devo sempre cercare un modo per coprirlo. Premetto che mi sono trasferita in Germania da due mesi, e che avevo già avuto dolori articolari diffusi, che si suppone fossero legati allo stress di tale cambiamento. Continuano comunque i dolori alle ginocchia quando compio determinati movimenti, ma sono stata da un ortopedico e non ha riscontrato nulla.

Tornando al discorso capelli, sono stata da una dermatologa e una ginecologa, che mi hanno fornito due versioni diverse:
- la dermatologa ha fotografato due parti del mio cuoio capelluto (davanti e dietro) dicendo che non nota alcun problema, che è sano, e che se il problema dovesse essere la Diane è meglio sostituirla quando la caduta cessa;
- la ginecologa mi ha detto che il mio medico di base in Italia è stato incosciente a prescrivermi la Diane, che è estremamente forte e che averla assunta per due anni e mezzo è già troppo. Mi ha quindi prescritto la pillola Maxim (non commercializzata in Italia) contenente dienogest e etinelostradiolo (?), dicendomi che dovrebbe aiutarmi per i capelli e per l'acne (anche questo è ritornato dopo due anni di qualche brufoletto saltuario). Devo iniziare ad assumerla oggi secondo il suo parere, dopo la normale pausa intercorsa dall'ultima scatola di Diane.
- non contenta ho comunque effettuato un esame del capello gratuito al microscopio in farmacia: risulta tutto perfetto.

Assumo integratori per il capello: vitamine del gruppo B, ferro, vitamina c, zinco, priorina (commercializzata qua in Germania) e biotina.
Ho paura che, cambiando Pillola, la situazione possa peggiorare. Ho letto che la pillola Diane contiene dei principi attivi contro gli androgeni, e che per tale motivo dovrebbe essere utile contro la caduta dei capelli.
Perché mi sta succedendo tutto questo?
Aggiungo che i capelli che perdo sono per la maggior parte in fase telogen, solo qualcuno, di rado, non lo è.
Mia madre attorno alla mia età aveva vissuto una situazione simile.
Come risolvere questo problema?

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gentile pz
Naturalmente per poter risolvere il problema dobbiamo avere una diagnosi precisa. Cioè dobbiamo capire cosa sta succedendo (defluvium,effluvium in telogen o altro),e anche il perché!
La Diane contiene ciproterone acetato che è un potente antagonista degli androgeni ,e per questo ha un notevole effetto femminilizzante.
Risulta molto utile per i casi di caduta di capelli legata a situazioni di iperandrogenismo,che trovano la loro espressione in una AGA femminile ,che si manifesta con defluvium telogenico.
Si tratta di un quadro ben preciso che andrebbe evidenziato prima di proporla ,visto i possibili effetti collaterali.
Ciò detto è sicuramente utile farsi valutare da un dermatologo esperto di Tricologia ,che con tricoscopia ed esami specifici arriverà prima alla diagnosi e DOPO alla terapia.
cordialmente Dott.G.Griselli
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)