Ferita chirurgica arrossata

Ormai più di un mese fa sono stato operato ambulatorialmente per la rimozione di un lipoma dorsale. I medici mi hanno detto che i punti sarebbero caduti da soli nel giro di venti giorni, e che per la prima settimana avrei solo dovuto cambiare periodicamente il cerotto medicato, e poi avrei potuto lasciare la ferita scoperta.
Così ho fatto, ma circa dieci giorni fa ho notato che la cicatrice era arrossata e mi faceva un po' prurito (e leggero dolore alla pressione). Sono andato alla guardia medica dove hanno detto che non c'erano segni di infezione, ma la ferita risultava arrossata: mi consigliavano di mettere gentamicina+betametasone 2/3 volte al giorno e di coprire con un cerotto.
L'ho fatto, e ho notato che ogni volta che toglievo il cerotto c'erano delle piccole macchie giallastre (all'inizio con anche un po' di sangue).
Visto che non mi pareva normale, sono andato dal mio medico che ha confermato che andava tutto bene, mi ha tolto lui un paio di punti e mi ha detto di proseguire così.
Ho proseguito per circa una settimana, e poi ho smesso, ma ancora la ferita mi pare arrossata e mi fa prurito. Inoltre sento le "puntine" dei punti che sporgono dalla cute. Ma è normale tutto ciò? Dovrei tornare dove sono stato operato?
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Gentilissimo


potrebbe essere un normale processo fisiologico della cicatrice, ma sarà opportuno effettuare un consulto dermatologico per escludere processi cicatriziali patologici.

cari saluti
Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dopo il vostro gentile suggerimento, ho preso appuntamento con un dermatologo. Vedendo la ferita, il dermatologo ha subito chiesto suggerimento a un chirurgo che seduta stante mi ha riaperto la ferita, eliminato il "tessuto di granulazione" (mi pare che abbia detto così) che si era formato e ha richiuso stavolta con punti non riassorbibili. Ha detto che c'era stata un'infezione e che quindi aveva dovuto rioperare. Mi ha fatto prendere antibiotici, ma dopo una settimana la ferita era ancora arrossata, quindi mi ha tolto quasi tutti i punti (perché ha detto che forse erano i punti a causare l'arrossamento) e mi ha pregato di mettere di nuovo gentalyn beta. Dopo un'ulteriore settimana la situazione sembrava migliorata, mi ha tolto gli ultimi due punti e mi ha lasciato andare.
Ora sono passate tre settimane, ma la ferita non solo è ancora arrossata ma di nuovo perde sangue e un po' di pus. Ho appuntamento con il chirurgo fra qualche giorno, di nuovo, e per ora mi ha detto di continuare a mettere gentalyn beta. Però ogni giorno, quando tolgo il cerotto, trovo una macchia di sangue e pus.
Mi chiedo: ma è normale tutto questo? Sono passati tre mesi dalla prima operazione e un mese dalla seconda. Che cosa può causare una reazione simile? Sinceramente sono preoccupato...

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio