Alopecia

Buonasera Dottori!
Sono una donna di 55 anni e da poco più di due perdo i capelli.
Da due anni ho una diagnosi di alopecia androgenetica, da tre diversi specialisti.
Terapia: Il primo era convinto della temporaneità del fenomeno che, anche a fronte degli esami del sangue sostanzialmente nella norma, a parte uricemia e colesterolo leggermente mossi, a suo parere era dovuto allo stress.
Aveva prescritto un integratore, che avevo assunto senza esiti, anzi peggiorando, per quattro mesi.
Il secondo specialista ha prescritto Minoxidil 2% e Biomineral.
Continuo peggioramento.
Il terzo ha consigliato di passare a Minoxidil 5% una volta al giorno e Biomineral one plus a cicli di quattro mesi.
Risultato: baffi e peluria su tutto il viso e progressivo peggioramento, sia circa la caduta e sia circa la quasi assente ricrescita.
Vi scrivo per chiedere: con la sospensione del Minoxidil posso sperare almeno nella sparizione di peli e baffi?
Inoltre: c'è qualcosa che posso assumere nella speranza di un miglioramento della alopecia?
Soprattutto negli ultimi mesi, mi guardo allo specchio e piango...
Vi ringrazio molto in anticipo per qualsiasi consiglio vorrete darmi.
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 464 493
Gentilissima

un pò di chiarezza: anzitutto la Calvizie anche quella femminile non è un fenomeno "temporaneo" ma progressivo.
Il minoxidil può dare questa lieve ipertricosi la quale è trattabile anche con luce pulsata medicale.

Per quanto attiene alle terapie la invito alla lettura dei seguenti articoli personali per capire la strada innovativa ed efficace per una soluzione a questo problema

https://latuapelle.it/calvizie-terapia-combinata/

Carissimi saluti e mantenga la fiducia!

Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio