Balanite/ lichen cronico

Buongiorno, da tre anni abbondanti ormai soffro di continua macchie rosse sul glande.
È nato tutto da una piccolissima macchia rossa sulla punta del glande che con il tempo è andata ad aumentare.
Le macchie non hanno mai intaccato il prepuzio. Ora si presenta come un'unica macchia rossa dall'aspetto lucido e impercettibilmente in rilievo, il diametro ha raggiunto 1. 5 cm corca.
Nel tempo sono andato da una dermatologa che mi ha prescritto diverse creme tra cui alcune cortisoniche e altre no.
Le più efficaci sono state advantan e protopic unguento.
Tre anni fa è stata effettuata una biopsia, la quale è stata refertata due volte; una recita " balanite cronica con aspetti lichenoidi" e l'altra " forma iniziale lichen scleroatrofico".
di conseguenza anche qui ci sono aspetti simili ma contrastanti.
Arrivato a questo punto la macchia è ancora presente e con l'uso di creme torna a recidivare dopo qualche giorno o poco più.
Ho visto un urologo di recente il quale senza pensarci mi ha consigliato la circoncisione.
È davvero l'ultima possibilità?
Io ho il dubbio che nonostante la circoncisione il problema possa tornare.
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 461 493
Gentilissimo

Dopo 20 anni di esperienza clinica, chirurgica e scientifica sul Lichen sclerosus io mi comporterei così nel suo caso: anzitutto la diangosi corretta, poi la terapia specifica.

1. visita + peniscopia digitale
2. biopsia con esame istologico (per convalida ed esclusione di alterazioni displastiche anche minime)
3. terapia clinica
4. eventuale terapia rigenerativa microinfiltrativa (da valutare in base al caso)

Per altre info
www.lichensclerosus.it

Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test