Utente 304XXX
Salve, sono un uomo di 52 anni con genitori entrambi diabetici (diabete mellito tipo 2). Da qualche mese avverto, a metà mattinata (alle ore 12:00 circa), delle sensazioni di fame e di debolezza (faccio colazione intorno alle 7:00) e, per escludere un calo glicemico, ho fatto una curva da carico orale di glucosio (75 g) glicemica e insulinemica. Il risultato è stato il seguente:
- Glicemia:
0,92 a digiuno;
1,34 (dopo 60');
1,00 (dopo 120')
- Insulina:
17,20 (a digiuno);
151,10 (dopo 30' - in realtà, per ritardo dell'analista, dopo circa 40');
108,20 (dopo 60');
107,50 (dopo 120');
99,30 (dopo 180').
L'analista mi dice che ho il pancreas che lavora molto ma che non trova un significato patologico al risultato. Mi consiglia, inoltre, di ripetere l'esame fra qualche anno.
Non è la prima volta che effettuo questo esame, già cinque anni fa mi ci ero sottoposto con questi risultati:
Anno 2013:
- Glicemia:
0,97 (a digiuno);
1,39 (dopo 60');
1,01 (dopo 90');
1,09 (dopo 120');
1,00 (dopo 180').
- Insulina:
14,00 (a digiuno);
110,40 (dopo 60');
65,60 (dopo 90');
57,00 (dopo 120');
60,60 (dopo 180').
Nel settembre del 2017 ho effettuato una ecografia addominale con risultati negativi, nulla a carico del pancreas e di tutto il resto.
Sapete darmi un consiglio sul da farsi? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mario Manunta

28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente, di seguito i valori di riferimento della curva insulinemica dopo carico orale di glucosio (75 g)
T0' : 5 - 25 micrU/ml
T30' : 41 - 125 micrU/ml
T60' : 20 - 120 micrU/ml
T90' : 20 - 90 micrU/ml
T120': 18 - 56 micrU/ml
Come Lei stesso può vedere, l'unico valore oltre soglia è quello a 30 minuti, ed il fatto che sia stato determinato a 40', non inficia il giudizio. Il valore basale, tuttavia, anche se considerabile nella norma è vicino al valore massimo e considerando che l'insulina è l'ormone deputato all'utilizzazione degli zuccheri ingeriti; a digiuno sarebbe auspicabile averlo più basso, come anche suggerito dal Suo HOMA-IR Index che è 3,91.
In ogni caso è una situazione assolutamente rimediabile seguendo uno stile di vita corretto, incrementando l'Attività Fisica, riducendo la sedentarietà (che è un concetto sottilmente differente da quello precedente), e seguendo una dieta, che preveda più che particolari privazioni, un corretto equilibrio tra i macronutrienti (proteine, grassi e zuccheri), con una adeguata percentuale di fibre.
Cordialmente
Dott. Mario Manunta
Senior Clinical Diabetologist

[#2] dopo  
Utente 304XXX

La ringrazio per la risposta e per i consigli e colgo l'occasione per aggiornarLa con le ultime novità. Su consiglio del mio medico curante, ho eseguito una ecografia addominale (per vedere lo stato del pancreas) risultata negativa. Sono anche andato da un diabetologo il quale, oltre a farmi capire che i soldi per l'ecografia sono stati sprecati, mi ha consigliato l'assunzione di due compresse di metformina 500 al dì (una a pranzo e una a cena), oltre che aumentare l'attività fisica e cercare di andarci piano coi dolci.
Secondo lei potrei, invece, fare a meno del farmaco o almeno ridurre la posologia giornaliera?
Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Mario Manunta

28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2003
Gentile Utente, se il Collega diabetologo le ha prescritto la metformina un motivo ci sarà, e questo è quello di velocizzare la risoluzione e l'efficacia dell'intervento.
Per cui, sono d'accordo.
Tutti i consigli che le sono stati dati sono assolutamente condivisibili.
Cordialmente
Dott. Mario Manunta
Senior Clinical Diabetologist

[#4] dopo  
Utente 304XXX

La ringrazio ancora per i consigli.