Utente 816XXX
Buongiorno!
Scrivo per mia moglie,35enne,che annualmente si sottopone agli esami sangue-urine di routine: quest'anno alcuni esami non risultano nei limiti di riferimento:
ferro 195 mcg/dL (49-151) ma ferritina nella norma 26 ng/mL (15-150)
colesterolo totale 148 mg/dl (150-200)con hdl 64 mg/dl
piastrine 125 (150-400)
emocromo nella norma ma formula leucocitaria con valori:
neutrofili 39,7 (50-70)
eosinofili 1,4 (2-8)
linfociti 53,9 (25-40)
In particolare vorrei sapere se i dati di ferro e piastrine sono indicatori di malattie magari latenti e se necessitano di ulteriori verifiche(fra quanto?) e/o approfondimenti.
Infine e ringrazio in anticipo per la cortese attenzione(grazie!!!!), cosa significano (xchè tra l'altro capita anche ai miei esami regolarmente) le alterazioni della formula leucocitaria.
Grazie mille, cordialità

[#1]  
Dr. Domenico Brunetto

20% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
premettendo che un ematologo potrà essere certamente più esaustivo di me, la rassicuro subito dicendo che i valori della Sua gentile Signora possono essere considerati praticamente perfetti.
In una donna fertile (mestruata) un modesto incremento della sideremia non è un problema, anzi, il problema più frequente è l'opposto.
Le piastrine inoltre sono praticamente nella norma.
Tuttavia non sarebbe male ripetere l'esame, magari presso un laboratorio di fiducia di un ematologo.
Circa il significato della formula leucocitaria, le confesso che non è semplice da spiegare, poichè ogni voce è indice di reazioni diverse dell'organismo a vari fattori scatenanti.
Sperando di essere stato utile, porgo distinti saluti.
d brunetto
Dr. Domenico Brunetto
Specialista in Chirurgia Vascolare Specialista in Chirurgia Generale
Dottore di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica

[#2]  
20563

Cancellato nel 2010
sideremia aumentata e ferritina bassa: per caso la moglie ha fatto cure a base di ferro prima del prelievo?

L'emocromo va sempre riferito nella sua interezza prima di commentarlo. le piastrine vanno confrontate con esiti degli anni precedenti.




[#3] dopo  
Utente 816XXX

Buongiorno!
Vorrei innanzitutto ringraziare sia il Dr. Brunetto che il Dr. Bianchi per la cortese risposta.
Al Dr. Brunetto: seguiremo il Suo consiglio e ripeteremo gli esami per avere un nuovo esito anche se è molto confortante quanto da Lei scritto.
Al Dr. Bianchi:
1- Nessuna cura di ferro specifica (ha però utilizzato per 1 settimana, circa 20 gg prima degli esami, una cps. al giorno di un integratore(Multicentrum): può avere un significato?)
2-L'emocromo nella sua interezza(nella norma come avevo specificato): leucociti 5,16 (4-11)
eritrociti 4,63 (4-5,2)
emoglobina 13,8 (12-16)
ematocrito 40,0 (36-46)
mcv 86,4 (80-100)
mch 29,8 (26-34)
mchc 34,5 (31-37)
3- Negli ultimi 3 anni:218 - 188 - 230

Attendo un Suo gradito commento.
Grazie ancora!

[#4]  
20563

Cancellato nel 2010
Be' il multicentrum un po' di ferro lo contiene. Un decimo del Ferrograd, ma c'e' (in forma di ferro fumarato). Potrebbe spiegare la sideremia alta.

Nel complesso l'emocromo e' normale, la anomalia della formula dipende piu' da una modesta riduzione dei neutrofili che da un aumento dei linfociti. Vuol dire che non ci sono infezioni, va tutto bene cosi'.

Le piastrine non collimano con la serie storica, prima di indagare io rifarei l'esame. magari per qualche motivo c'e' stato un inizio di coagulazione durante il prelievo e il primo componente che si consuma sono le piastrine.



[#5] dopo  
Utente 816XXX

Grazie dottore!
Prossimamente rifaremo gli esami che non rientrano nei parametri (ferro e piastrine)come suggerito.

Cordialità.