Utente 168XXX
Buonasera dottore,
due giorni fa ho comunicato con lei tramite mia cognata riguardo al problema he ho dell' emoglobina bassa . Riguardo a ciò mi ha risposto che probabilmente sono anemica avndo anche la ferretina a 4.1.Volevo consultarla nuovamente per alcuni sintomi che mi stanno agitando. Mi riferisco a delle forti vertigini sia diurne che notturne ,senso di pesantezza alla base del cranio, inoltre mi sento continuamente stanca.I valori delle analisi complete gli e le ho fatte visionare tramite mia cognata e lei a tal proposito mi ha chiesto anche la transferrina , ma il mio medico mi ha consigliato di aspettare qualche giorno per ripetere tutto l' emocromo. Le riscrivo l'ultimo valore dell'emoglobina che è:10.7 Mi sento molto spaesata perche avendo queste vertigini,che mi spaventano,nn riesco a svolgere una vita "normale". Mi devo preoccupare?Avendo fatto anche l'esame del sangue occulto che è risultato negativo su tre campioni,comunque quest emoglobina mi si è abbassata e i miei cicli sono normali. Qualche anno fa ho sofferto di helicobatter pilori riscontrato tramite gastroscopia, mi consiglia di farne un altra?anche se curata tramite antibiotici che mi erano stati prescritti per 10 giorni ma mi sono dovuta fermare al settimo perche nn ne potevo piu.Sempre dallo stesso esame si evinto un leggero reflusso gastroesofageo e nn tollero il ferro perchè ho dovuto sospenderlo proprio ieri perche' ho avuto problemi di stomaco e diarrea... cosa mi consiglia di fare? La ringrazio anticipatamente attendo ansiosamente una sua risposta. e la saluto cordialmente.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Signora lei mi pone molte domande: per le vertigini è opportuna una valutazione di un otorino. Io non ricordo , avendo molte richieste , la domanda fatta tramite sua cognata, comunque, uno stato anemico può, in linea generale, essere corretto dalla somministrazione di ferro. Riguardo l'helicobacter probabilmente sarebbe meglio ripetere gli esami per vedere se presente ancora o nò
Un saluto

A. Baraldi