Utente 183XXX
Buongiorno,sono una donna di 42 anni,avevo scritto un pò di tempo fa richiedendo un consulto per dei linfonodi del collo ingrossati. Ora la maggior parte sono spariti, però mi è rimasto un linfonodo piuttosto grosso (grande più o meno come una noce)sul collo e me ne sono comparsi due piccoli(tipo piselli) all'inguine. Dall'ecografia al collo mi è stato detto che all'epoca, quindi circa due mesi fa, che erano linfonodi reattivi. Premetto che non ho avuto ne mal di gola ne otite ne mal di denti e gli esami ematologici per gli agenti infettivi (toxo, cito, rosolia, parotite, hiv)erano tutti negativi.
Mi chiedo: dopo quanto tempo che il linfonodo rimane ingrossato devo preoccuparmi ed eventualmente fare un'altra ecografia?
Al momento, quindi dopo circa due mesi il linfonodo (forse sono due vicini), è grande come prima e non mi da dolore.
Inoltre mi capita di svegliarmi di notte tutta sudata, ma questo non succede tutte le notti. Inoltre sono un pò sotto peso e negli ultimi due mesi ho perso qualche kg. passando da 47 a 43 kg.
Grazie.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
I linfonodi possono permanere ingrossati per tempi anche lunghi, ma non devono preoccupare; può fare un'ecografia di questo linfonodo che dovrebbe essere di tipo reattivo; stia tranquilla
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 183XXX

Grazie mille per la risposta celere, le pongo un'ultima domanda: un linfonodo reattivo si intende che ha reagito a qualche tipo di infezione, nel mio caso a quanto pare l'infezione non c'è e non c'è stata, visto che dagli esami ematologici gli infettivi sono risultati negativi e quest'anno non ho avuto influenza, mal di gola o che altro e nemmeno otite o infiammazioni dentali, per cui mi chiedo: la reazione del linfonodo a cosa potrebbe essere dovuta?
La ringrazio ancora e le auguro buon lavoro e buona giornata.

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Ci potrebbe essere stato qualche fattore infiammatorio , anche infezioni da virus che non è possibile riscontrare con i normali esami
Un saluto

A. Baraldi