Utente 261XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni, ho recentemente fatto le analisi del sangue in quanto, essendo vegetariana da più di un anno, volevo verificare che la mia alimentazione non stesse influendo in modo negativo sui valori. Ho controllato glucosio, colesterolo, sideremia, GOT, GPT, ferritina e questi valori sono tutti nella norma. Ciò che invece mi ha preoccupata è l'emocromo. Riposto di seguito i valori ottenuti:
Globuli bianchi 8,7 (Valore di riferimento 4.0 - 10.8)
Globuli rossi 3.89 (Valore di riferimento 4.10 - 5.40)
Emoglobina 12.2 (Valore di riferimento 12.0 - 16.0)
Ematocrito 33.7 (Valore di riferimento 37.0 - 47.0)
Contenuto medio di Hb 31.2 (Valore di riferimento 27.0 - 31.0)
Conc. media di Hb 36.1 (Valore di riferimento 33.0 - 37.0)
Indice di anisocitosi 12.4 (Valore di riferimento 11.5 - 14.5)
Piastrine 233 (Valore di riferimento 130 - 400)
Volume medio piastrine 9.6 (Valore di riferimento 6.5 - 11.6)

Neutrofili 37.5 (Valore di riferimento 41.0 - 70.0)
Linfociti 49.6 (Valore di riferimento 20.0 - 45.0)
Monociti 7.0 (Valore di riferimento 5.1 - 10.9)
Eosinofili 3.0 (Valore di riferimento 0.0 - 6.0)
Basofili 2.9 (Valore di riferimento 0.0 - 3.0)
Neutrofili 3.2 (Valore di riferimento 2.1 - 6.1)
Linfociti 4.3 (Valore di riferimento 1.2 - 3.5)
Monociti 0.6 (Valore di riferimento 0.3 - 0.9)
Eosinofili 0.3 (Valore di riferimento 0.0 - 0.5)
Basofili 0.3 (Valore di riferimento 0.0 - 0.3)

Nella mia ignoranza, il valore basso dei globuli rossi e quello alto dell'Hb non mi preoccupa troppo (e il medico me l'ha confermato) in quanto sembra un'alterazione piuttosto lieve. Ciò che mi preoccupa è il valore dei linfociti. A cosa potrebbe essere dovuto?
Il medico mi ha segnato, oltre alla ripetizione dell'emocromo tra una decina di giorni, anche le analisi per la mononucleosi, ma io non ho nessun sintomo, soltanto un leggero mal di gola e di orecchie.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Una linfocitosi (nemmeno marcata nel suo caso) può essere espressione di una infezione virale, più o meno sintomatica.

Si affidi pure al suo curante.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 261XXX

La ringrazio per la risposta.
Quest'oggi sono andata a fare una visita per un dolore e arrossamento della gengiva, e il dentista mi ha detto che c'è una brutta infezione.
La linfocitosi potrebbe dipendere da questo?
Il mio medico mi aveva precedentemente detto di ripetere gli esami, come ho già scritto nella domanda qui sopra, ma a questo punto pensavo di curare questa infezione prima di farlo.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Concordo con quanto riferisce.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it