Utente 147XXX
Egr. Dottori,
scrivo per chiedere un parere sull'ecografia del collo da me eseguita. Premetto che è la seconda in sei mesi. La prima fatta ad Agosto aveva evidenziato un linfonodo di 6mm sotto il mento da approfondire mediante RMN. L'otorino però mi ha detto di aspettare e ripetere l'eco che secondo lui non era completa. Nel frattempo ho eseguito emocromi, ves, urine, tac torace a giugno ( un mese prima della scoperta del linfonodo) e sempre a Giugno immunofissazione, catene lambda e kappa, ldh (credo si chaimi così) ad immunologia dove mi è stata riscontrata una immunodeficienza primitiva. Premetto inoltre che ho avuto una mononucleosi asintomatica circa 5 anni fa, tas fatto a settembre 800 ed una serie di infezioni contratte a causa del sistema immunitario non ben funzionante.

L'esito è il seguente

Ecografia del collo

Le Ghiandole Parotidi sono in sede di regolare morfologia, dimensioni ed ecostruttura. Non ectasia duttale, nè immagini riferibili a calcoli rilevabili con la metodica. A carico della ghiandola parotide di sinistra si apprezzano due linfonodi intraghiandolari di mm 4,6 e 4,8.
Giandole sottomandibolari in sede di regolare morfologia, dimensioni ed ecostruttura. A carico della ghiandola sottomandibolare di sinistra si apprezza un linfonodo intraghiandolare di mm 5,3. Bilateralmente non ectasia duttale nè immagini riferibili a calcoli di rilievo ecografico.
Presenza di qualche isolato linfonodo reattivo a livello delle regioni sottomandibolari.Bilateralmente in sede laterocervicale si apprezzano linfonodi reattivi (diametro max. mm 19,5).

Naturalmente andrò dall'otorino che mi segue e farò presente a Gennaio all'immunologo. La dottoressa ecografista mi ha detto chiaramente che si tratta di linfonodi non preoccupanti con struttura reattiva e non c'è nulla di cui preoccuparsi. ha escluso la necessità dell'ago aspirato, della Risonanza etc. mandandomi dall'otorino per una bonifica delle tonsille e laringoscopia.

Dalla prima eco mi ero molto spaventata anzi l'ecografista aeva spaventato sia me che mio marito ma da questa seconda eco sembra tutto di natura infiammatoria.

E' il caso di consultare un ematologo?. la situazione è davvero così poco preoccupante?. Un ultima domanda il linfonodo grande , quello di 2 centimetri, non è troppo grande.

Chiedo perdono per i molteplici consulti ma è un anno e mezzo che mi capita di tutto. Grazie infinite davvero.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dall'ecografia sono risultati linfonodi reattivi che non devono preoccupare essendon uan normale reazione a fatti infettivi infiammatori. Non ci sono motivi di allarme, stia tranquilla
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 147XXX

Grazie dottore......mi perdoni ho dimenticato di trascrivere che i linfonodi delle regioni sottomandibolari sono di massimo 8.4mm. Dunque dovrebbero essere aumentati rispetto ai 6mm della precedente eco anche se non sono sicura che fosse lo stesso linfonodo....l'aumento nel giro di sei mesi comporta qualcosa?.

Grazie poi la terrò aggiornata dopo il consulto con l'otorino