Utente 101XXX
Salve sono una trentaquattrenne, ad ottobre 2006 mi hanno asportato le seguenti neoformazioni, il cui esito istologico è:
1)neoformazione corda vocale vera dx: piccolo lembo di epitelio squamoso con coilocitosi e binucleazioni suggestive di infezione da HPV;
2)neof.corda vocale vera sx: polipo infiammatorio;
3)neof. pilastro palatino ant.sx: papilloma squamoso con coilocitosi e binucleazioni siggestive di infezione da HPV.
Volevo sapere se dopo questo intervento, oltre alla terapia del silenzio e della rieducazione vocale(logopedia) era necessario fare altre terapie o particolari controlli. Io mi sono limitata, di mia iniziativa, a sottopormi 2 volte l'anno a controlli medici dall'otorinolaringoiatra!
Mi sto ponendo adesso il problema perchè ho eseguito, una eco tiroide, controllo di routine, dato che soffro di tiroidite autoimmune cronica, dalla quale si è evidenziato il seguente esito:
tiroide ridotta di volume, a margini irregolari e bozzoluti; l'ecostruttura ghiandolare appare diffusamente disomogenea, con echi grossolani, multiple marezzature ipoecogene e formazioni pseudonodulari come da quadro tiroiditico cronico.
lungo le catene giugulari ed in regione sottomandibolare, bilateralmente, alcuni linfonodi del diametro massimo intorno al centimetro.

La mia domanda fa riferimento alla seconda parte dell'esito dato che la prima è tipica struttura di una tiroide affetta da tiroidite. Quello che vorrei chiarito è se questa presenza di linfonodi potrebbe essere correlata alle neoformazioni delle corde vocali e quindi se c'è la possibilità di eseguire un esame ematologico per poter escludere che sia un fattore legato all'HPV.

vi ringrazio in attesa di una risposta.

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se si parla di linfonodi di tipo reattivo non vedo motivo di preoccupazione. Riguardo esami ematologici non ve ne sono per la diagnosi di HPV che richiede la raccolta del campione biologico
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 101XXX

La mia domanda sorgeva per il fatto che non c'era specificato nulla nel referto in ogni caso se fossero di tipo reattivo l'emocromo dovrebbe evidenziare qualcosa?
Ho ritirato oggi il referto dell'esame emocromocitometrico i risultati sono i seguenti:
GLOBULI BIANCHI 6.87
NEUTROFILI 66.4
LINFOCITI 25.5
MONOCITI 6
EOSINOFILI 1.7
BASOFILI 0.4

GLOBULI ROSSI 6.64
EMOGLOBINA 12.3
MCV 56.2
MCH 18.5
MCHC 33
RDW-SD 32.3
RDW-CV 16.8

PIASTRINE 333

Per quanto riguarda i globuli rossi è nella norma perchè sono microcitemica.