Utente 516XXX
Buongiorno, sono un uomo di 40 anni. Sono donatore avis e negli ultimi due esami effettuati con il prelievo (febbraio e maggio 2008) sono risultati fuori range i neutrofili 37.0 (range 40-75) ed i linfociti 50.0 (range 20-45). Inoltre negli esami di maggio risulta la creatinina con valore 1.5 (a febbraio era 1.0). Il colesterolo totale è attorno a 240.
A gennaio causa ascesso dentale avevo fatto uso di antibiotici così come a marzo causa infortunio. Inoltre nel periodo di entrambi i prelievi stavo assumento fluimucil a scopo antiossidante (soffro di fragilità della mucosa bronchiale).
Il Vostro parere mi sarebbe utile per capire se effettivamente tali scostamenti possono essere sinonimo di una qualche patologia o di un problema virale.
Grazie

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

l'inversione di formula può essere dovuta a problemi di natura virale.
Io ripeterei tra qualche tempo l'emocromo aggiungendo la ricerca anticorpale per EBV, Citomegalovirus, markers epatite , anche se credo li abbia già fatti essendo donatore.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 516XXX

Grazie per la Vostra cortese e sollecita risposta.
Mi chieso se l'eventuale presenza di tali virus possa essere stata la causa di fragilità della mucosa tracheobronchiale che nell'arco di un paio d'anni mi ha dato durante stati influenzali lievi casi di emoftoe (negativo a broncoscopia e TAC). Quali le cure in caso di positività ?
Grazie

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
No, Signore, onestamente non lo metto in relazione ai virus di cui ho parlato. L'unica cosa che approfondirei con un pneumologo è l'episodio di emoftoe ( era veramente tale ? )
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 516XXX

Grazie ancora per la Sua gentile risposta.
Riguardo l'emoftoe (di lieve entità)penso di aver approfondito sufficentemente: 3 rx, 2 broncoscopie, 2 tac ai polmoni (una con contrasto ed una ad alta risoluzione), 1 gastroscopia, una tac facciale, una laringoscopia, senza contare le visite specialistiche con due pneumologi e con uno specialista di chirurgia toracica...il tutto nell'arco di due anni dal primo episodio di emoftoe. Non è stato rilevata alcuna patologia pertanto si ritiene una fragilità della mucosa secondaria al mio passato di fumatore. Ora a cicli prendo il Fluimucil a scopo antiossidante e da sei mesi nonostante un paio di sindromi influenzali di cui una degenerata in bronchite non ho avuto nessun nuovo episodio di emoftoe.
Quello che vorrei capire è se possibile identificare la causa per la quale la diminuzione di neutrofili e l'aumento di linfociti permane da febbraio e se questo può avere una relazione con l'aumento della creatinina nell'ultima donazione. Infatti a causa di questa alterazione, constatata in due prelievi consecutivi ( febbraio e maggio 08), è stata sospesa la mia idoneità come donatore avis fino a controllo approfondito sullo stato di salute.
Secondo Lei, visto che da meno di una settimana ho sospeso il trattamento antibiotico per la bronchite sopraccitata, qual'è l'arco di tempo nescessario affinchè possa ripetere gli esami con eventualmente la ricerca ebv e citomegalovirus (visto che i marker epatite sono risultati negativi) ?
Grazie

[#5]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

io attenderei una quindicina di giorni prima di ripetere gli esami.
Per quanto riguarda l'inversione di formula questa spesso è determinata da forme di natura virale
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 516XXX

Presumo quindi che di qui a quindici giorni l'eventuale effetto dell'antibiotico e del fluimucil non dovrebbe alterare i risultati delle analisi ed avere un'indicazione valida su eventuali problemi virali.

Grazie per la Vostra disponibilità.

[#7] dopo  
Utente 516XXX

Gentile dottore,
ho ripetuto le analisi il 26 agosto 08 presso la sede avis:
neutrofili% 32,10 (range 40-75)
linfociti% 53,10 (range 20-45)
creatinina mg/dl 1,21 (range 0,7-1,3)
Tutti gli altri parametri, leucociti,eritrociti,hb,ht,MCV,piastrine, monociti, basofili ecc sono nella norma.

Oggi sono andato a fare un nuovo prelievo per approfondire le cause.
Il medico esclude una forma virale visto il lungo periodo del perdurare della situazione e la sola presenza di questi due parametri fuori range.
Infatti,a periodi alterni anche negli anni scorsi si erano verificate situazioni analoghe ma avendo i valori dei range una forbice più alta, rientravano nei parametri di normalità.

A questo punto mi chiedo se tali valori significano la presenza di qualcosa di preoccupante visto che si sono allontanati dai valori normali invece di rientrare. Può essere l'insorgere di una malattia ematica?

Grazie per la sua disponibilità

[#8]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
A questo punto farei due cose: una valutazione dello striscio di sangue per la morfologia linfocitaria ed una valutazione delle sottopopolazioni linfocitarie, ma non vedo un problema di malattia ematologica
Un saluto

A. Baraldi

[#9] dopo  
Utente 516XXX

La ringrazio per la disponibilità e la velocità con cui ha risposto.
La valutazione delle sottopopolazioni linfocitarie è quanto faranno sul sangue prelevato nella giornato odierna.
Sempre dalle analisi sopraccitate:
Neutrofili 2,41 10^3uL (range 1,9-8)
Linfociti 3,98 10^3uL (range 1-4)

Non si può azzardare nessuna ipotesi ?

Grazie della Sua disponibilità

[#10]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Onestamente no, ma tenga presente che può anche succedere nel tempo che la formula si normalizza; comunque faccia anche fare uno striscio di sangue in modo da vedere al microscopio la morfologia linfocitaria e se presenti linfociti attivati
Un saluto

A. Baraldi

[#11] dopo  
Utente 516XXX

Non so come ringraziarla....

ma scusi la mia ignoranza, linfociti attivati cosa significa esattamente ?

Grazie

[#12]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sono linfociti che presentano alcune caratteristiche di citoplasma e nucleo , e che si trovano in molte forme di natura virale anche banali, nulla di preoccupante
Un saluto

A. Baraldi

[#13] dopo  
Utente 516XXX

Grazie dottore per le Sue informazioni.
Purtroppo non mi sentirò tranquillo fino a che non sia scoperta la causa di tale alterazione.

Cordiali saluti

[#14] dopo  
Utente 516XXX

Approfitto ancora della sua gentilezza...
Mi sono arrivati gli esiti degli esami avis eseguiti il 10 settembre, purtroppo però non hanno nessuna nota a parte i range.

Leucociti 7,2 (4,5-11)
Eritrociti 5,44 (4,5-5,9)
MCV 86,9 (80-98)
Neutrofili % 36,5 (40-75)* 2,63 (1,9-8 10^3/ul)
Linfociti % 51,30 (20-45)* 3,69 (1-4 10^3/ul)
Monociti, Esofili,Basofili,hb,ht,piastrine nella norma.

Tipizzazione linfocitaria su sangue periferico

linfociti T totali CD3+ 72,3 % (60-80)
linfociti T totali CD3+ 2,31 (0,6-2,5)

linfociti T helper CD3+CD4+ 27,3 % (36-54) *
linfociti T helper CD3+CD4+ 0,874 (0,5-1,7)

linfociti T suppr/citot. CD3+CD8+ 42,1 % (18-34)*
linfociti T suppr/citot. CD3+CD8+ 1,347 (0,2-1,1)*

linfociti non T CD3-CD8+ 5,9 % (3-13)
linfociti non T CD3-CD8+ 0,189 (0,08-0,3)

linfociti Natural killer CD16+ 12,8 % (3-17)
linfociti Natural killer CD16+ 0,410 (0,020-0,6)

linfociti B totali CD19+ 13,7 % (5,0-15 )
linfociti B totali CD19+ 0,438 (0,070-0,55) x10^3/mmc

Se fosse così gentile da darmi una spiegazione sul significato dei risultati fuori range e se questi possono costituire fonte di proccupazione per qualche patologia in atto.

grazie ancora della sua disponibilità


[#15]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Permane l'inversione di formula, ma , in valore assoluto, i neutrofili ed i linfociti sono normali e questo è importante, per cui , visto che anche in precedenza ha avuto simili situazioni, non sareio preoccupato. Riguardo la tipizzazione, salvo lievi scostamenti non significativi, nel complesso è accettabile. A questo punto , visto che lei stà bene, l'unica cosa che farei è ricontrollare nel tempo la formula; però le avevo anche detto di fare valutare uno striscio per la morfologia linfocitaria, le devo tirare le orecchie perchè non l'ha fatto.... Scherzo naturalmente
Un saluto

A. Baraldi

[#16] dopo  
Utente 516XXX

Che dire, la sua disponibilità nonchè tempestività nelle risposte è encomiabile (a differenza del mio medico curante...).
Riguardo la tirata d'orecchie, accettata con riserva !! Tutti i controlli sono stati fatti su invito dall'avis (dopo aver verificato la formula leucocitaria inversa in diverse donazioni)e lo striscio anche se da me richiesto non è stato preso in considerazione...
Pertanto, visto che la donazione per me è diventata una consuetudine (2-3 volte all'anno da dieci anni)non sarà difficile tenere sotto controllo la formula, visto che mi hanno ridato l'idoneità.
Grazie ancora, e buona giornata.