Utente 542XXX
Gentili Dottori
Da circa 1 annosono stato dimesso dal Day Hospital con la seguente diagnosi: ipertensione arteriosa, ectasia del bulbo aortico e aorta ascendente, iperlipidemia mista, aterosclerosi carotidea, steatosi epatica,cisti renali e sindrome ansiosa.
Seguo la seguente terapia domiciliare: Co-aprovel 300 1 cp. al di, cardioaspirina 1 cp. dopo pranzo, Eskim 1000 1 cp. dopo pranzo, norvasc 5 mg 1 cp. al di, totalip 10 mg 1cp. la sera.
Mi è stato raccomandato di fare attività fisica regolare.
Da allora tutti i giorni faccio 3/4 di ora di tapis-roulant (mod.professionale Kettler) a 5 Km/h e 5% di inclinazione, alternato a volte con ciclo ergometro stesso livello per 20 min. e spesso aggiungo flessioni con panca per addominali.
Ho sistemato nei limiti normali la pressione arteriosa, eliminato il problema trigliceridi (il colesterolo era già nella norma), seguo una dieta non dimenticando ai frutta e verdura e con meno carboidrati.
Insomma mi sento bene! Ho 64 anni, alto 168 cm, prima pesavo 75 Kg ed ora 66Kg. Da diverso tempo ( mesi) ho questo problema: si formano chiazze rossastre ai polpastrelli delle mani (al mignolo sx. molto scuro)ed anche sulle altre dita, sul dorso sempre delle mani, sulla parte interna delle caviglie e come urto un oggetto, si formano facilmente lividi. La mia domanda è la seguente: queste emorragie, anche se piccole, potrebbero essere dovute all'uso del tapis-roulant e degli altri attrezzi o l'ipotesi è da escludere, imputando ciò alla cardioaspirina? Se fosse quest'ultima, è consigliabile assumerne 50 mg tagliando la compressa? Oppure cambiare prodotto?
Il mio medico generico mi ha mandato quest'oggi ad eseguire i seguenti esami:emocromo, antitrombina III,fibrinogeno,omocisteina(S),
attività protrombinica(INR), PTT(tempo di protrombina(P).
Sono un po' preoccupato perchè non so come debbo andare avanti.
Vi prego di darmi un riscontro in merito. Grazie

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Potrebbe essere da rivedere la dose della cardioaspirina; comunque aspettiamo di vedere gli esami di laboratorio.

Riguardo il modificare la dose e terapia questo deve essere valutato soltanto dal suo medico che l'ha potuta visitare direttamente
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 542XXX

Preg.mo Dr. Baraldi
La ringrazio per la gentilezza e la prontezza nel rispodermi. Credo che mi abbia dato una risposta saggia e soppesata che apprezzo molto.
Quando avrò i risultati delle analisi, abuserò della Sua disponibilità nel comunicarglieli, sempre che ciò mi sia consentito dalle regole comportamentali che regolano il sito Medicitalia, sito molto utile, con bravi professionisti.Di nuovo grazie ed a presto (dopo il 5 Settembre). saluti

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì certo lei può comunicarci tutto; l'unica cosa sulla quale , come lei può ben capire, non possiamo intervenire è sul dare terapie o modificare queste che sono solo e soltanto di pertinenza del medico che ha in cura ed ha visitato direttamente il paziente
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 542XXX

Gent.mo Dottor Baraldi
Sono d'accordo con Lei
saluti