Utente 136XXX
Buongiorno, sono una donna di 43 anni, nel 2010 in occasione di una FIVET ho fatto una serie di esami per mutazioni genetiche che sono risultate nella norma tranne (Mutazione variante protombinica FII che è eterozigote mutato, Mutazione Dna MTHFR A1298C che è eterozigote mutato e Mutazione Dna MTHFR C677T che è eterozigote mutato). Ho fatto la Fivet, ma purtroppo ho perso il bimbo a 6 mesi e mezzo (morte in utero del feto). In questa gravidanza il mio ginecologo non aveva dato importanza a queste mutazioni. Nel 2011 resto incinta per via naturale e la mia ginecologa mi fa prendere la cardioASA da subito (sospesa alla 34 settimana con inizio di clexane 4000 fino al parto e prosieguo per 40 giorni dopo il parto + epasen III). Durante questa gravidanza (andata a buon fine senza grossi problemi) ho dosato diverse volte l'omocisteina che risultava normale (ma anche tutti gli altri esame erano nella norma)

Il mio interrogativo oggi è se avendo queste alterazioni genetiche, non in concomitanza di gravidanza, debba io effettuare una terapia profilattica e se si con quali farmaci . Io ho anche una tiroidite di hashimoto faccio controlli periodici degli ormoni tiroidei ed assumo eutirox 75. I miei valori di colesterolo sono nella norma.
Sono in attesa di effettuare una visita dall'ematologo , ma prima vorrei un vostro parere

Grazie e cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In attesa della visita ovviamente Le consiglierei di ripostare in area EMATOLOGIA.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com