Utente 797XXX
Salve dottore,
sono una ragazza di 32 anni, che da circa 2 anni presenta un valore elevato delle piastrine. Ho iniziato con una contemporanea anemia di ferro con microcitemia, dopo una cura di circa 2 mesi con ferrograd, il valore dell'emoglobina e ritornata nel range di normalità, mentre le piastrine sempre superiori al range ma di una 40 di unità! dopo circa 6 mesi ho iniziato una gravidanza con una ferritina che si attestava su un valore pari a 12, e sideremia intornoai 35, piastrine alte ma associate alla gravidanza.
Ora è passato un anno dal parto e vi elenco le analisi che ho eseguito:
WBC 6.6 (4.0-11.0)
RBC 4.58(4.0-6.20)
HBG 12.5 (11.0-18.0)
HCT 38.6 (35.0-55.0)
MCV 84 (80-100)
MCH 27.3 (26.0-34.0)
MCHC 32.4 (31.0-35.0)
RDW 14.6 (10.0-16.0)
PLT 430 (150-400) HIGH
MPV 7.9 (6.0-10.0)
PCT 0.341 (0.200-0.500)
PDW 13 (8-18)
NEU 47.9 (50-80) LOW
EOS 5.2 (0-5) HIGH
PROTEINA C REATTIVA 1.71 (1-8)
FATTORE REUMATOIDE <20 (0-25)
PT 8.40 (6.40-8.30) HIGH
COLESTEROLO TOTALE 194 (120-220)
GOT 21 GPT 12
GLUCOSIO 83 (75-110)
UREA 33 (10-50)
FERRO 77 (60-180)
FERRITINA 10 (50-150) LOW
PROTEINE TOTALI 8.4 (6.6-8.3) HIGH
ALBUMINA 5.1 (3.5-5.2)
VES 15 (0-20)
scusatemi se mi sono dilungata, ma non sapevo quali di questi valori sono correlati.
Vi chiedo cortesemente di darmi indicazioni su quali analisi fare per approfondire la questione se necessario.
Ritenete opportuno fare i markes tumorali o ecografie varie??
Grazie in anticipo per l'importante servizio che offrite, soprattutto per persone ansiose come me.
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Diciamo che il suo valore di piastrine è al limite. Và fatta una valutazione da parte dell'ematologo se inserire una terapia con ac acetilsalicilico o , e questo è il mio orientamento, procedere ad un controllo periodico per vedere se il valore si mantiene costante nel tempo; comunque se il valore rimane costante su i livelli attuali non ci sono problemi. Esami particolari da fare non ce ne sono, salvo il controllo di cui sopra. Le sconsiglio assolutamente di fare markers tumorali che non hanno , nella sua situazione, alcuna significatività e devono essere fatti , in tutti i casi, soltanto come follow up dopo asportazione di un tumore.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 797XXX

Grazie dottore, per la celere risposta, ma poichè sono allergica all' acetilsalicico, in quanto in passato ho avuto manifestazioni allergiche a seguito di assunzioni dell'aspirina, della vivin c, non credo che possa fare tale cura.
Diciamo che in questi 2 anni le piastrine sono rimaste sempre su questi valori, per cui debbo ritenere che sia una cosa stabile, o ci sia qualche problema genetico??
Ho letto che quando non c'è deposito di ferro, vuol dire che il mio midollo osseo non ne produce a sufficienza!! Mi darebbe gentilmente una risposta in merito, potrebbe essere un problema magari anche congenito del midollo osseo??
GRAZIE IN ANTICIPO X LA DISPONIBILITà.
SALUTI

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Se in questi due anni sono state stabili, ritengo che non vi siano problemi. Il ferro viene introdotto con l'alimentazione; non sussistono problemi congeniti a livello midollare
Un saluto

A. Baraldi