Utente 442XXX
salve dottori.
tutto inizia a novembre; tocco dei linfonodi sotto al mento: visita medica, emocromo ed ecografia.
emocromo nella norma, ecografia evidenzia diversi linfonodi reattivi sottomentonieri e laterocervicali, il maggiore di 8x3mm; tiroide e ghiandole sottomandibolari nella norma, non linfoadenopatie alla base del collo.
di recente, con l'idea del linfoma che non mi abbandonava faccio una visita ematologica ed il dottore alla palpazione rileva questi linfonodi, mi dice chiaramente di non avere niente e che lui sotto il cm e mezzo neanche li considera reattivi ma nella norma.
mi palpa anche l'addome penso per verificare eventuali organi ingrossati ma non mi segnala niente(anche ascelle e inguine, non segnalandomi niente di niente)
paura della zona clavicolare chiedo esattamente dove fosse.. mi fa vedere e mi alza la spalla.. ecco, quella è la fossa clavicolare - mi dice.
ieri sera curioso vado a palpare e rilevo una tumefazione in quella cavolo di fossa a destra, molto piccola sicuramente subcentimetrica (facendo il confronto con i linfonodi che ho ora, penso di poter dire che sia più o meno come quelli che già ho).
però nella mai testa linfonodo clavicolare=linfoma.. ho letto che comunque si considera un linfonodo come qualsiasi altro e anch'essi posso essere reattivi, però è anche vero che è la zona che più spesso si "attiva" in caso di tumori.
io non ci posso credere, sabato 16 dicembre venivo rassicurato dall'ematologo, quasi una settimana dopo mi trovo quest'ennesimo problema.
alla palpazione è totalmente mobile e più che una forma tondeggiante mi sembra allungato tipo i fagioli ecco.
non so più dove sbattere la testa.
2 giorni fa ho avuto una sorta di mal di gola.. in gola sentivo un pizzicore che si tramutava in colpi di tosse a volte secca altre volte grassa; spesso dovevo schiarirmi la voce.
non so se è la responsabile.
tra l'altro ho un piccolo granuloma ad un molare, che se pur giustifica i linfonodi laterali e sotto al mento, non ha niente a che fare con quello clavicolare..
posso avere un vostro parere? non ho nessun sintomo sistemico del linfoma (temperatura corporea oscilla da 36.4 a 36.9) non prurito, dimagrimento, tosse persistente, sudorazioni importanti..
niente di niente.

scusatemi il trattato ma sono molto in ansia

[#1] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Francamente penso di poterla rassicurare vista la negativita' anche all'ecografia.Non continui a toccarsi la Regione sopraclavicolare.al limite tra un mese vada dal medico per un controllo
Cari saluti
Amcarella
Dr. Angelo Carella

[#2] dopo  
Utente 442XXX

salve dottore; aggiorno il mio stato..
il giorno dopo questo consulto, sono andato dal mio curante che visitandomi laringe e polmoni/bronchi, ha diagnosticato una lieve bronchite dandomi come cura zitromax per 3 giorni e 10 giorni di aereosol con budineb e 7 gocce di broncovaelas.
dopo 4 giorni circa il linfonodo è sempre uguale, il medico l'ha palpato definendolo sotto al cm e dovuto alla bronchite perchè, dice lui, i linfonodi clavicolari drenando laringe e torace, diventano palpabili per qualsiasi insulto infiammatorio in questo distretto.
un'altro piccolo dettaglio che ho notato io: questo linfonodo addirittura lo posso afferrare tra pollice ed indice e spostarlo liberamente.
ho letto che è una caratteristica dei linfonodi metastatici!!!

quanto alla bronchite, ieri sera un lieve rialzo febbrile di 37.6, raffreddore blandissimo, tosse secca a volte grassa e mal di gola.
quando tossisco avverto un lieve dolore dietro lo sterno sul torace..

rinnovo gli auguri di natale!

[#3] dopo  
Utente 442XXX

.. faringe e non laringe, sbagliato scusi.

[#4] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Non mi preoccuperei .E' la trachebronchite.
Eviti di contnuare a toccarsi le ghiandole.non ha nessun linfoma
Dr. Angelo Carella

[#5] dopo  
Utente 442XXX

grazie non sa quanto mi tranquillizza una risposta del genere da un EMATOLOGO..

mi permetta un ultima cosa; il medico , al momento di salutarci mi ha detto che se dovessi continuare a sentire il linfonodo clavicolare una volta terminata la bronchite da non preoccuparmi perchè i linfonodi reattivi possono rimanere palpabili anche diverse settimane una volta sparita l'infezione e che senza ansie andare da lui ogni mese affinchè lo palpi.
ne ho dedotto che se rimane tale o rimpicciolito sia tutto ok, al contrario approfondire se aumenta di dimensioni
lei da ematologo ritiene corrette queste indicazioni?

una cosa che non ho chiesto al medico per non sembrare troppo paranoico:
nel mio caso specifico questo linfonodo clavicolare si trova praticamente non vicino allo sterno ne centralmente, ma verso la fine dove la clavicola "si attacca" alla spalla.
è significativo di qualcosa l posizione esatta del linfonodo clavicolare?

passato natale, buon anno