Utente 239XXX
Buongiorno,
Nel 2011 ho subito l'asportazione della tiroide per un carcinoma, ho fatto la relativa terapia con lo iodio e ora sono in follow-up, i controllo sono sempre andati bene, (prossimo controllo fine settembre).
L'anno scorso a febbraio mi sono accorta di avere un linfonodo ingrossato sopra la spalla destra vicino al collo, dall'ecografia risultava immunoreattivo, dalle analisi del sangue l'emocromo risulta nella norma (sono sempre stata un po anemica), toxoplasma e mononucleosi tutto negativo. Tuttavia il medico mi prescrive un blando antibiotico (amoxicillina) e nel giro di 10/15 giorni il linfonodo si sgonfia.
Un mese fa mi sveglio al mattino con un linfonodo sopra la clavicola dx molto ingrossato e dolorante, dall'ecografia non risulta niente di preoccupante, oltre a questo altri linfonodi sono immunoreattivi ma non ingrossati, anche se intorno al questo linfonodo c'è un ematoma.
L'antibiotico non da risultati, esami del sangue tutto negativo, alla fine il medico mi prescrive l'ago aspirato, dove risulta che questo linfonodo è pieno di sangue scuro, con l'ago aspirato nel giro di pochi giorni il linfonodo si sgonfia senza medicinali. Anche il risultato dell'istologico conferma il liquido prelevato è solo sangue. Tra l'altro non mi ricordi di aver subito traumi in quella zona, ma secondo il medico potrebbe essere dovuto la fatto che con l'operazione della tiroide la zona è più delicata e sensibile...
Ora, dopo circa un mese, da qualche giorno nella stessa zona mi capita di avere fastidio, quasi come se il tessuto sotto la pelle tirasse , la zona è spesso calda ne al tatto che alla vista non mi sembra ci sia niente di infiammato, ora mi capita anche dalla parte sinistra sempre sopra la clavicola.
Volevo sapere se c'è uno specialista al quale posso rivolgermi per capire le cause o che altri esami fare oltre quelli già fatti.
Grazie.

[#1]  
Dr. Angelo Carella

24% attività
8% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2016
Cara Signora
difficile rispondere.
Certamente il fatto che tenda a recidivare dovrebbe essere tenuto nella dovuta considerazione,
Se il linfonodo e' palpabile meglio toglierlo e farlo analizzare da persona competente.Eviterei l'Agoaspirato.
Comunque utile anche una ecografia addominale e almeno una RX Torace in duplice proiezione
Cari saluti
AMCarella
Dr. Angelo Carella