Utente 560XXX
Salve, sono preoccupata per i risultati degli esami al sangue fatti da mio figlio (37 anni). E' donatore e da un pò di tempo in qua dagli esami fatti all'AVIS i valori del colesterolo sono al di sopra della norma. L'ultimo esame evidenzia anche un aumento dei trigliceridi e non solo.
Es. emocromocitometrico:
MCV :78,9 (fL) - MCH: 26,2(pg) - RDW: 15,4 (%) (note: hypochromia).
Sideremia:47 - Ferritina :18 - Colesterolo totale:318 - trigliceridi:510.
Potreste spiegarmi il significato e le conseguenze che potrebbero causargli questi valori? E' il caso di rivolgermi oltre che ad un ematologo ad un dietologo e ad un cardiologo? Premetto che non fa sport, si muove poco e la sua dieta è povera di frutta, verdura e carne. Potrebbe essere questa la causa? Ringrazio per la cortese attenzione.

[#1]  
20563

Cancellato nel 2010
Gentile mamma, dagli esami del suo ragazzo si vede che il ferro sta scendendo, forse in relazione alle donazioni. Siccome lei cita solo i valori alterati, e l'emoglobina non e' citata, la carenza di ferro fin qui non ha prodotto anemia. Puo' valere la pena di mangiare piuu' carni rosse e/o assumere ferro, oppure di ridurre la frequenza delle donazioni.

Il colesterolo e' molto alto per un soggetto ancora relativamente giovane. O ha una dieta orrenda, associata alla sedentarieta'; oppure coesiste una tendenza familiare all'ipercolesterolemia.

I trigliceridi sono anomali, o il ragazzo ha una iperlipidemia di tipo misto, oppure quando ha fatto il prelievo aveva appena fatto colazione.

Per il quadro lipidico consiglio di ripetere le analisi fra un po', presentandosi digiuni dalla sera prima.






[#2] dopo  
Utente 560XXX

Come prima cosa La ringrazio per la cortese attenzione.Per quanto riguarda gli altri valori non li ho indicati perchè rientrano nella norma. Infatti, i valori seguenti completano gli esami:
Globuli bianchi: 7,0
globuli rossi. 5,65
emoglobina : 14,8
HCT: 44,6
MCHC: 33,2
piastrine: 225
MPV: 10
glicemia:89
creatinina 1,0
protidemia totale:7,4
ALT (GPT): 39
Sulla base di questi esami, è indispensabile una terapia farmacologica o potrebbe anche bastare una dieta adeguata? E poi, cosa vuol dire "iperlipidemia di tipo misto"? (quando ha fatto il prelievo era a digiuno). La ringrazio ancora per la prontezza della risposta.

[#3]  
20563

Cancellato nel 2010
Ci sono forme geneticamente determinate di ipercolesterolemia pura, di ipertrigliceridemia pura, e forme miste in cui si innalzano entrambi i due tipi di lipidi.

Quello pericoloso per cuore e ictus comunque e' il colesterolo, da correggere inizialmente mediante dieta ed esercizio fisico. Se dopo tre mesi di dieta e moto non si vedono cali adeguati, si passa alle statine. Per capire se e'una ipercolesterolemia congenita sarebbero anche utili delle analisi fatte a 20 anni, quando il colesterolo riflette ancora piu' la genetica che i comportamenti.

I medici del c. trasfusionale cosa dicono? con 500 di trigliceridi il plasma e' gia' torbido e potrebbe non andargli tanto bene.

[#4] dopo  
Utente 560XXX

Grazie per la risposta e il suggerimento. Mi farò sentire fra qualche mese.