Utente 143XXX
Salve, vorrei avere delle delucidazioni in merito ai noduli tiroidei.E da circa 20 anni che ho dei noduli tiroidei a crescita lentissima,praticamente parliamo di mmm sono localizzati sia a dx che a sx.Da 5 anni, mi e' stato riscontrato un altro nodulo a dx.Il mio endocrinologo sostiene che si tratta di di Iperplasia tiroidea e circa 8 anni fa mi ha sospeso l'eutirox da 75 che, un altro endocrinologo mi aveva prescritto.Il dottore sostiene che non c'e' pericolo di trasformazione allora spiegatemi quest' ultima eco che ho fatto il 7 gennaio 2010 che risulta uguale a quella del 2009 visto che per mia fissazione mi controllo ogni sei mesi compreso ormoni che risultano nella norma .FT4 9.57,FT3,5.32,TSH1.34
ecco la descrizione:
LOBO DX DIAM.LONG 49,O MM DIAM.TRASV.15,7 MM DIAM A-P 19,7
ECOSTRUTTURA DISOMOGENEA PER EVIDENZA AL TERZO INFERIORE DI FORMAZIONE IPO-ISOECOGENA ,A MARGINI REGOLARI,CON EVIDENTI FLUSSI PERILESIONALI E INTRALESIONALI (GRADO 3 TIPO ADI LAGALLA) DEL DIAMETRO DI 7,4 X 5,3MM
LIEVE ACCENTUAZIONE DEI FLUSSI INTRAGHIANDOLARI AL COLOR DOPPLER.

LOBO SX DIAM.LONG 46.2MM DIAM.TRASV 15,OMM DIAM A-P 20,00MM
ECOSTRUTTURO DISOMOGENEA PER EVIDENZA AL TERZO MEDIO DI FORMAZIONE ISOECOGENA,A MARGINI REGOLARI,CON DEBOLE CONO D'OMBRA POSTERIORE,CON EVIDENTI FLUSSI PERILESIONALI (GRADO 2 lAGALLA)DEL DIAM.9,2X7,2MM.lIEVE ACCENTUAZIONE DEI FLUSSI ALLeCD NEL PARENCHIMA GHIANDOLARE.
iSTMO :NEI LIMITI
VETTORE TRACHEALE LIEVEMENTE DEVIATO ADX
REGOLARE I RAPPORTI CON I GROSSI VASI DEL COLLO
LINFONODI LOCO REGIONALI,BILATERALMENTE NON AUMENTATI DI DIMENSIONI
TIROIDE IN SEDE A PROFILO ESTERNO REGOLARE CON DIMENSIONI NEI LINITI ALTI DELLA NORMA. ALLORA MI CHEDO PERCHE' ALL'IMPROVVISO SUDO DAI PIEDI FINO ALLE ORECCHIE ,POI HO FREDDO? SONO ANCHE RISULTATA POSITIVA ALL'HELICOBACTER, PERCHE' MI E' STATO DIAGNOSTICATO UN FIBROADENOMA ALLA QSE DI DX DI MM 5,4 PIU' 1 LINFONODO A DX DEL DIAM.11,4 REATTIVO-FLOGISTICO STESSA COSA A SX DIAM 10,1MM CON LIEVE ECTASIA DEI DOTTI MAMMARI BILATERALMENTE.? lE DUE PATOLOGIE SONO CORRELATE L'UNA ALL'ALTRA? E PENSARE CHE OGNI 6 MESI FACCIO ECOMAMMARIA,E OGNI ANNO LA MAMMOGRAFIA E HO SEMPRE AVUTO LA DISPLASIA MAMMARIA.
MI CHEDO CHE SIGNIFICATO HA L'ECO TIROIDE,CHE COSA HO? CHE DEVO FARE ,QUANTI E QUALI ESAMI? HO 45 ANNI,E,SONO IN PREMENOPAUSA,NEL 98 AFFETTA DA PAPILLOMA VIRUS E CIN1 HO FATTO ANCHE LA CONIZZAZIONE MA L'ULTIMO PAP TEST HA RIVELATO UN ASCUS CELLULE ATIPICHE DI SIGNIFICATO INCERTO.
SCUSATE PER IL POEMA,MA NON SO PROPRIO DA DOVE RICOMINCIARE.GRAZIE MILLE PER L'EVENTUALE RISPOSTA

[#1]  
Dr.ssa Stefania Pistoia

20% attività
4% attualità
8% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
gentile signora

innanzi tutto le dico subito che i problemi mammari non sono legati a problemi tiroidei anche perche la sua tiroide è perfettamente funzionante.

le vampate di calore e le sensazioni di freddo-caldo possono essere legate all incipiente menopausa e allec risi vagali dovute all esofagite da reflusso o gastriti

comunque ci sono alcuni esami che non ha fatto: la scintigrafia tiroidea con tecnezio e l agoaspirato tiroideo.
oltretutto dato che mi dici che i noduli sono in aumento occorre una TAC de l collo per valutare l eventuale compressione tracheale
completi tali esami e poi ne riparliamo

Dr.ssa Stefania Pistoia
Specialista in Endocrinologia e Malattie del Ricambio - Diagnosi e trattamento dellObesità

[#2] dopo  
Utente 143XXX

Gentile Dott.ssa ,le sono grata per aver risposto e, anche cosi' velocemente,al mio cosidetto "lungo papiello".A dire il vero, la scintigrafia, l'ho fatta oggi e, le conclusioni sono le seguenti:
tiroide in sede ,di dimensioni regolari,
Morfologia conservata.(proprio come diceva Lei).
La captazione globale e' nei limiti bassi della norma(flogosi/interferenza con altri farmaci?),con prevalente uptake del lobo dx.

Grossolana disomogeneita'della distribuzione del radiofarmaco con ipocaptazione relativa al 1/3 inferiore del lobo dx e dell'apice del lobo sx.
Conclusioni evoluzione nodulare della ghiandola ipocaptante.Ma sono 20 anni che ho i noduli e ripeto crescono molto lentamente parliamo di millimetri.
Il medico mi ha detto che ero radioattiva,ma effettivamente ho dimenticato di dirgli che la settimana scorsa,avevo fatto una rx del torace e una mammografia.Mi hanno detto(il medico nucleare) che forse e' inutile fare un ago aspirato e che devo sospendere il sale iodato .A dire il vero e' di mia iniziativa che ho fatto la scintigrafia,cosi' come gli anticorpi,calcitonina di cui sono in attesa.Ora che faccio contiunuo con l'ago aspirato?E' proprio necessario?
Ancora grazie mille per la sua risposta precente .

[#3] dopo  
Utente 143XXX

dopo la scintigrafia ,le riporto in basso i risulati della calcitonina edegli anticorpi
hct 1.40 pg/ml
anticorpi anti perossidasi 6 UI/ml
o anti microsomi antitiroidei
conclusione ;ho fatto l'eco,la scintigrafia,i dosaggi ormonali,gli anticorpi,la calcitonina ho descritto tutto nei minimi particolari,ma volevo specificare che i miei due noduli sono millimetrici e che negli anni crescono poco anzi sono anche diminuiti ,Ora vorrei avere una risposta che mi chiarisca che cosa ho ,visto che tutti mi dicono che la situazione e sotto controllo,Lunedi mi devo sottoporre a ulteriore eco-tiroidea in quanto il mio medico curante non e' poi cosi' convinto della precendente.
Attendo risposta e, ringarzio con un cordiale saluto.

[#4] dopo  
Utente 143XXX

Gentile dott.ssa come le avevo anticipato ho fatto l'eco

che riporto in basso.
lobo dx mm.12 in ap.
lobo sx mm 12 in ap.
tiroide di volme normale,ed ecostruttura disomogenea per la presenza a destra di nodulazione solida mediolobare posteriore di mm.7,vascolarizzato perifericamente e contestualmente;
a sinistra di altro nodulo solido ipoecogeno para-
tracheale al terzo superiore di mm.8,sfumato nei margini,vascolarizzato perifericamente alla valutazione colorimetrica.
Assenza di adenopatie peritiroidee
patologiche.
Alla fine ho fatto quanto da Lei gentilmente consigliato
c'era solo eco da ripetere,i valori di tutte le analisi sono nella norma che le ho riportato precedentemente insieme alla diagnosi della scintigrafia.Vorrei sapere
in merito il suo parere
Cordiali saluti e grazie anticipatamente per la sua ulteriore risposta