Utente
salve!ho la gastrite nervosa da 3 anni ma da 3 mesi sto male piu spesso dopo la mia seconda gravidanza,il medico mi ha detto perche in gravidanza lo stomaco si sposta in alto e torna a posto dopo 6-9 mesi e vero?la tisana di liquirizia per questi sintomi va bene(mancanza di forze respiro pesante dolore all`esofago,come se stassi svenendo e sonnolenza) cosa posso prendere.di solito cerco di dormire ,ed una volta sveglia sto bene .e quando il mangiare ti si blocca e ti esce dell aria dalla bocca in continuazione cosa fare?aiutatemi vi prego sono disperata.grazie

[#1]  
Dr. Ettore Vallarino

28% attività
0% attualità
12% socialità
BUSALLA (GE)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Faccia attenzione ai possibili effetti della liquirizia sui valori della pressione arteriosa (un eccesso può provocare crisi ipertensive) e si rivolga al Suo curante per avere una prescrizione farmacologica più sicura ed eventuali accertamenti. Cordiali saluti
https://www.medicitalia.it/ettorevallarino

[#2]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Cosa intende per "gastrite nervosa" ? Quali esami sono stati fatti per definire questa diagnosi ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#3] dopo  
Utente
salve,grazie per aver risposto.
lo scorso anno ho fatto delle radiografie all`esofago e il risultato era :ernia riponibile dello iato esofageo con reflusso gastrico stomaco ad uncino ipotonico con tempi di svuotamento rallentati,colon eumorfico allo studio col metodo orale ptosi del colon trasverso.il mio medico quindi mi ha prescritto gaviscon per 1 settimana da prendere dopo i pasti al terzo giorno sono stata male,ed ho smesso,adesso quando prendo medicine sto male ,mancamento di forze sonnolenza,respiro pesante,non posso prendere nessuna medicina nemmeno antibiotici,quindi il mio medico mi ha detto che era una gastrite nervosa,quindi mi ha consigliato di stare calma e magari provare degli infusi o tisane .ma io non so piu che fare e possibile che sia aumentata per via della gravidanza?
grazie

[#4]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Quindi lei aveva una ernia jatale con reflusso, ma mi par di capire il suo medico alla fine ha giudicato che in base alla risposta al gaviscon e in generale in base al tipo di sintomi lamentati non fosse quella la ragione. Se però l'ipotesi è che si tratti di una "somatizzazione" (chiamiamola così per intendersi) una visita psichiatrica sarebbe indicata, anche perché "stare calma" sicuramente non può farlo una persona ansiosa, quindi è un consiglio paradossale. "infusi o tisane" non è una categoria farmacologica, è soltanto un tipo di preparati, quindi mi sembra un'indicazione poco comprensibile.

Perché dice che non può prendere nessuna medicina, e perché antibiotici ? Non capisco esattamente il senso.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#5] dopo  
Utente
gentile dottore ,
se sto male ,mal di testa o mal di dente,o nervalgie varie,e prendo medicine adatte ai sintomi,finisce che ho nuovamente gli stessi sintomi,pesantezza,respiro pesante ,sonnolenza mancanza di forze e sonnolenza.diarrea,.
gli antibiotici mi fanno stare uguali lei cosa mi consiglia?vivo a londr da 17 anni e sia il mio medico che il medico italiano mi hanno prescritto solo il gaviscon o le omeprazole 20mg capsule gastro resistenti.
che visto gli effetti indesiderati non ho ancora provato,in piu ho fatto anche un esame per vedere se ho l`helicobacterio ,di cui aspetto una risposta.
cosa fare?

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

si capisce poco. Se lei non assume i farmaci per una diagnosi di reflusso gastroesofageo non vedo come possano migliorare i sintomi. Non si capisce la ragione per non farlo, evidentemente non si fida del medico. C'è anche un po' di confusione diagnostica, perché i farmaci prescritti sono per una diagnosi, il medico le ha poi detto "gastrite nervosa" dandole però gaviscon, e infine sta sempre eseguendo accertamenti per l'helycobacter.
Ma gli antibiotici sono stati prescritti "in anticipo" (non credo) ?
Deve decidersi innanzitutto se fidarsi del suo medico, altrimenti è inutile. Se vuole accertare una diagnosi di sindrome ansiosa o da somatizzazione perché questo è il sospetto del suo medico, vada da uno psichiatra. Se invece le ipotesi sono altre, segua le indicazioni del medico.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#7] dopo  
Utente
gentile dottore
forse non mi sono spiegata ,ho avuto un infiammazzione ad un dente e prendendo delle licocin prescritte dal medico sono stato male.
con la gastrite non ho nessun sintomo,mangio tutto e non ho nessun fastidio,di rado mi capitano questi attacchi,sopratutto dopo la seconda gravidanza.o se mangio prodotti con liquori ,o se bevo alcolici, o assumo farmaci anche una moment per un semplice mal di testa.e di qua ho dedotto che doveva essere qualcosa riguardante il sistema nervoso ed il mio medico italiano me lo ha confermato.mentre il mio medico inglese sta facendo una serie di investigazione.del mio medico italiano mi fido ma qello inglese un po meno.sara che lo conosco da poco.ma allora cosa posso prendere quando sto male? grazie

[#8]  
Dr. Ettore Vallarino

28% attività
0% attualità
12% socialità
BUSALLA (GE)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
Il Suo medico italiano ha il vantaggio di una conoscenza e una frequentazione di più lunga data. Tuttavia, anche per la stima e la simpatia che nutro per i medici inglesi, sarei incline a suggerirLe di sottoporsi alle "investigations" proposte dal Suo attuale medico, soprattutto in relazione al nesso causale dei Suoi disturbi con l'assunzione di alcol o farmaci potenzialmente gastrolesivi (NSAID's, come li avrà probabilmente definiti in acronimo il collega britannico). Ovviamente, se alla conclusione degli accertamenti prescritti, non emergerà alcuna alterazione organica, le probabili conclusioni saranno di "disturbo funzionale", qualche volta attribuibili a "somatizzazione d'ansia". Cordiali saluti
https://www.medicitalia.it/ettorevallarino

[#9]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

niente vieta di includere una valutazione psichiatrica tra gli accertamenti per i sintomi, questo sulla base dei sospetto del medico.
La diagnosi per esclusione ha il difetto di relegare l'ipotesi nervosa in una specie di "spazio vuoto", cioè tolte le cause note si propende per quella, ma non è corretto perché ci sono sintomi specifici da verificare, non è solo un discorso di esclusione di tutte le altre cause.
Completi gli accertamenti indicati dal medico di cui ritiene di fidarsi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#10] dopo  
Utente
gentile dottore
grazie ancora del suo consiglio,ma il parere dei medici qui in inghilterra e molto scarsa in quanto non hanno la piu pallida idea della medicina e sono sempre ad investigare,in questo le assicuro che la maggiorparte degl italiani che vive in inghilterra la pensa come me.il medico italiano di cui mi fido non vuole fare altri esami anzi all inizio aveva pensato di farmi fare le prove anti allergiche ,ma poi mi ha consigliato di stare un po piu calma e magari di bere tisane di camomilla,e in caso di bisogno di malori vari prendere medicine che non siano antiinfiammatori o aulin o aspirine ,ipobrufene ,perche potrebbero farmi sentire male.
ma quello che vorrei sapere e cosa prendere quando ho questi attacchi.faccio molto attenzione al mangiare e a tutti gli ingredienti quando faccio la spesa.ma quando vengo in italia sto sempre male
grazie........

[#11]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

non è possibile consigliarle prodotti da assumere, anche perché finché la diagnosi non è definita sarebbe poco sensato. Riassumo: reflusso gastroesofageo accertato, dopo di che due ipotesi, una infettiva da verificare, l'altra neuro-somatica diciamo, di pertinenza neuropsichiatrica o anche semplicemente gastroenterologica. Se però il medico ritiene che la componente ansiosa sia quella fondamentale, va diagnosticata come sta facendo per l'ipotesi di infezione da helycobacter. Nel caso dell'ipotesi "nervosa" la visita psichiatrica è la procedura di partenza.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#12] dopo  
Utente
carissimo dottore
ancora grazie per il suo consulto
e le faro sapere degli esami che ho fatto e che faro