Sangue occulto 2 , pregressa influenza intestinale e crampi addominali

Salve, da circa una quindicina di giorni mi sono accorta (ma non so se erano già presenti precedentemente) che quando andavo di corpo sulla carta potevo notare delle macchie di sangue, andando avanti ho notato che ogni volta che dovevo andare al bagno mi venivano sempre dei crampi addominali e dovevo correre, per poi fare feci a mio avviso strane, perchè più molle del solito e con un odore acre, negli ultimi giorni ho notato che non c'era più sangue sulla carta ma parecchio sangue intorno alle feci, rosaso scuro. Stamattina ho portato un campione a far analizzare e ho avuto per telefono il responso,

Questa volta le feci erano molto più dure, ma in giornata ho avuto di nuovo un "attacco" ed erano di nuovo molle e più chiare.

- aspetto duro
- colore normale
- presenza non visibile di sangue
- sangue occulto +2

Premetto che circa a metà marzo ho avuto una violenta influenza intestinale, con vomito irrefrenabile fino alla bile e diarrea violenta (acqua scrosciante) per tutta la notte, la guardia medica mi fece una puntura che mi fece passare il vomito, ma la diarrea continuava e dato che avevo la prima di uno spettacolo teatrale nel quale facevo parte, ho preso moltissime pasticche di un noto farmaco che ferma la diarrea, ne ho prese circa otto, nel corso della giornata e della serata ad ogni scarica che avevo. Non so se è rilevante però mi è sembrato giusto indicarlo.

premetto che non ho mai avuto problemi a carico dell'intestino, sempre un orologio, mi mangio anche i sassi, ma i avuto intolleranze ecc. ecc. zero.

Sono molto preoccupata, chiaramente dovrò fare una colonscopia, nel caso anche una gastroscopia?

Però sono in forte ansia, sono mamma di due bimbi e vorrei sapere cosa potrebbe essere, avere un idea delle svariate patologie che potrei avere, e se è il caso di preoccuparmi...certo capisco che gli elementi sono pochi.
Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,7k 616 346
Potrebbe essere un' infiammazione intestinale ma è solo un'ipotesi. La colonscopia appare indicata. Auguri!

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottor Favara, stamattina come mi succede sempre sono dovuta andare di corsa in bagno, per curiosità ho raccolto un campione e mi è preso un colpo, il sangue è tantissimo, talmente tanto che goccia. La colonscopia me la possono fare solo lunedì, io onestamente inizio davvero ad avere paura, è veramente troppo il sanguinamento, andrò al pronto soccorso. Le farò sapere.
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,7k 616 346
Va bene
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dott. Favara, sono stata visitata. Ho dolori forti alla palpazione sul fianco sinistro, continuo ad avere forti stimoli per andare in bagno, crampetti e ho evaquato di nuovo, ma stavolta non ho nemmeno controllato, tanto è inutile.
Abbiamo fissato la colonscopia per lunedì prossimo in anestesia generale.
Durante l'esame esplorativo che ho fatto oggi non c'erano tracce di sangue. Nella mia ignoranza ne deduco che è qualcosa di più superiore, quindi la sua intuizione secondo me si rivelerà esatta. Da quello che ho potuto vedere secondo me potrebbe essere una rettocolite ulcerosa. Vedremo se ci ho azzeccate dall'esame diagnostico. Credo mi faranno anche una biopsia. Comunque spero non sia nulla di più grave....
[#5]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,7k 616 346
Certo, ci faccia sapere se desidera.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve Dott. Favara,
come avevo immaginato è proprio Colite Ulcerosa.
Mi sono state prescritte delle pillole. Due pasticche tre volte al giorno, credo siano protettori della mucosa. Poi una supposta la sera e la mattina una schiuma, gli ultimi due farmaci ad uso locale. (Colifoam, Asacol, Salazopyrin)
Mi è stato detto che posso mangiare tutto, ma da quello che vedo leggendo sulla rete in realtà si dovrebbero evitare certi alimenti, non so come comportarmi in merito a questo.
Poi dovrò fare una colon ogni sei mesi perchè c'è maggior pericolo di degenerazioni come tumori.
Ancora devo metabolizzare la cosa e l'idea di vivere con una spada di damocle sopra la testa mi deprime non poco...soprattutto perchè sono mamma di due bimbi.
Pare sia di origine ereditaria, ma non ho nessuno in famiglia con questo genere di patologie.
Mia nonna soffre di una malattia autoimmune nemmeno tanto chiara, può essere collegata?
Come mai è uscita solo ora?
So che è incurabile, ma posso sperare di farla regredire e renderla silente?
Scusi le tante domande, la ringrazio anticipatamente.
[#7]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 24,7k 616 346
La colite ulcerosa non è ereditaria, la dieta non influenza il decorso ed è curabilissima.L' esordio ed il decorso sono variabili ed imprevedibili. L' intervallo tra le colonscopia puo' essere superiore ai sei mesi in fase stabile. Auguri!
[#8]
dopo
Utente
Utente
Salve Dott. Favara, ormai è passato un anno e mezzo da quando mi hanno diagnosticato la RCU, sono ancora piena di dubbi e perplessità, perchè ho imparato a capire che questa malattia è molto nebulosa in tanti aspetti. Ho avuto modo di confrontarmi con molti malati e ho notato che ogni malato di RCU ha un decorso diverso. Sono qui a scriverle perchè il decorso della mia malattia mi riempie di dubbi e perplessità. Dopo la prima colon ho fatto un trattamento farmacologico (Asacol pastiche e Asacol clismi) che in brevissimo tempo ha fatto cessare tutti i sintomi. Sono stata bene per circa sei mesi, poi ho avuto una piccola ricaduta, con muco. In quell'episodio ho provato a chiedere un secondo parere, e questo Gastroenterologo mi ha fatto ripetere la colonscopia, dall'esame istologico è stato scritto non più RCU, ma proctite....praticamente questo Gastroenterologo ha affermato che la diagnosi precedente era errata e che io non avevo RCU, ma avevo un infiammazione dovuta ad un batterio "Ischerichia coli". Da li ho smesso tutti i farmaci, fatto una semplice cura antibiotica e per due mesi sono stata la persona più felice e sana del mondo. Fino a quando dopo due mesi ho riniziato ad avere non solo muco ma anche sangue. Al che sono tornata dal vecchio Gastroenterologo, che mi ha detto in parole povere che l'altro era un cretino e ho riiniziato subito con la cura (Asacol pasticche e Asacol clsimi) ma la situazione non si è più normalizzata. Dopo nove mesi in cui sono in una specie di limbo, mi trovo a interrogarmi un po. Dopo mesi con Asacol e Asacol clismi, visto che non riesco a far cessare sangue e muco sono tornata dal Gastro chiedendogli di cambiare qualcosa nella terapia e ora sto facendo Asacol 800, colifoam la mattina schiuma rettale, e supposta di Asacol (perchè non tolleravo più i clismi). Qualcosa è migliorato ma la natura dei miei sintomi continua a farmi pensare. Le mie perplessità nascono dal fatto che contrariamente alla stragrande maggioranza dei malati di RCU, io non ho diarrea....anche nelle fasi più acute non ne avevo. Questa fase odierna, è caratterizzata dalla presenza di muco molto liquido e grumi scuri (immagino sangue rappreso?). La mattina mi capita letteralmente di farmela addosso, ma non è diarrea, è semplicemente questo liquido. Nonostante questo le feci sono formatissime, e questo episodio è singolo, nel senso che succede solo la mattina, durante il giorno raramente mi capita di evaquare e comunque se succede sono feci normali (sempre con un po di muco e questo materiale scuro). Mi sembra strano che nonostante io non abbia diarrea continui ad avere da mesi sangue e muco, muco che si sta "trasformando", perchè inizialmente era più denso e tipicamente bianco o lattigginoso. Ho provato a fare presente le mie perplessità al mio Gastroenterologo ma onestamente mi sembra che qualunque cosa dico è uguale. Così oggi, ricordandomi del nostro scambio, ho detto, ora provo a sentire....La ringrazio se vorrà prendere in considerazione le mie perplessità. Finisco col dire che il gastro sembra confortato del fatto che non ho Diarrea, come se avere sangue da mesi fosse normale. Ha ritenuto di non farmi un ulteriore colon.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa