x

x

Ecografia addome superiore

Buongiorno ho fatto recentemente un'ecografia all'addome superiore,dal referto risulta:fegato di dimensione lievemente incrementate,ed ecostruttura iperecogena di tipo steatosico,privo di lesioni patologiche focali.
Colecisti con alcune formazioni ecogene da parete,apparentemente non mobili al variare del decubito del paziente,la maggiore delle quali in sede infundibolare misura circa 5mm di diametro compatibili con colecistosi.
Vie biliari intra ed extraepatiche non dilatate.
Tronco portale di calibro regolare.
Pancreas,nella porzione visualizzabile,nei limiti.
Aorta di calibro regolare.
Reni in sede,di dimensioni e morfologia nella norma.Bilateralmente non segni ecografici di dilatazione delle cavità escretici ne di calcoli.
Milza non ingrandita.

Il mio dubbio è sulle formazioni ecogene se c'è da preoccuparsi.Grazie
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Si tratta di un accumulo di colesterolo o di un piccolo calcolo adeso alla parete della colecisti. Non c'è rilevanza clinica e sono indicati dei controlli ecografici nel tempo. Ovviamente è importante valutare l'eventuale presenza di sintomatologia.


Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta dottore,perdoni la mia ignoranza,per eventuale presenza di sintomatologia cosa intende.Grazie
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Intendevo dire se presenta dei disturbi (coliche, vomito, dolore, ecc.).


[#4]
dopo
Utente
Utente
Adesso mi è più chiaro.Grazie dottore per l'attenzione
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,scusi se la disturbo nuovamente ma la mia curiosità mi porta a chiederle se in presenza di accumulo di colesterolo oppure di un calcolo devo tenere una dieta equilibrata accompagnata da farmaci oppure necessita l'intervento chirurgico;momentaneamente mi hanno prescritto una cura con pastiglie di Domperidone.Grazie
[#6]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Niente chirurgia ... solo dieta equilibrata !
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,scusi se la disturbo nuovamente ma sono 2 settimane che avverto un fastidio alla bocca dello stomaco che premendo il dolore aumenta;la mia dottoressa dice che potrebbe trattarsi di gastrite,però è normale che il dolore si irradia sotto il quadrante addominale superiore sx?Naturalmente spero e mi auguro che non sia nulla di grave (vedi tipi di tumore collegati allo stomaco).
Nel frattempo ho già prenotato una gastroscopia,ma ci vorrà almeno un mese per farla.
Premetto che sono una persona ansiosa e magari questo peggiora i sintomi.Grazie
[#8]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88

>> Premetto che sono una persona ansiosa e magari questo peggiora i sintomi. <<

Direi che con questa frase ha centrato il problema. Sinceramente non mi farei alcun pensiero. Si tratterà di una banale gastrite con un pò di distensione gastrica e nulla di più.

Ci sentiamo dopo la gastroscopia. Cari saluti
[#9]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,la disturbo nuovamente,ho fatto la gastroscopia il cui referto è il seguente:esofago di calibro regolare,lume cilindrico,parete elastica,mucosa liscia.Cardias in sede e continente.Stomaco con parete elastica,superficie regolare,mucosa antrale erimatosa,lago mucoso limpido.Piloro regolare,facilmente transitabile.Bulbo duodenale e seconda porzione nella norma.
Eseguita biopsia antrale per ricerca helycobacter Pylori il cui esito negativo.
Conclusioni diagnostiche:Reperto endoscopico complessivamente nei limiti della norma,modesti segni di gastrite antrale.

Pertanto volevo avere un suo parere sulle conclusioni e cosa posso fare a riguardo,quindi se c'è qualche cura per ovviare a questa gastrite.Grazie
[#10]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Si tratta di una semplice infiammazione dello stomaco che potrà beneficiarsi di farmaci antisecretivi (IPP) ed eventualmente procinetici che dovrà prescriverle il suo medico. Comunque, nulla di rilevante.


Cordiali saluti
[#11]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,ho fatto l'ecografia di controllo,dopo 10 mesi da cui è emerso che il fegato presenta dimensioni ed ecostruttura regolari.
Spots iperecogeni adesi alle pareti colicistiche da colecistosi associati a piccole formazioni finemente iperecogene a possibile carattere adenomiomatoso.
Regolare calibro della via biliare principale.
Non alterazioni strutturali a livello pancreatico e in sede splenica.
I reni non presentano significative alterazioni dell'ecostruttura.ù
Non evidenti segni di nefrolitiasi.
Normale referto vescico prostatico.
Pertanto mi farebbe piacere una sua considerazione in merito.Grazie
[#12]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Di rilevante all'ecografia è la presenza di alcuni piccoli polipi ( adenomiomi) alla colecisti. Non c'è indicazione al trattamento chirurgico (asportazione della colecisti). E' indicato un controllo ecografico ogni 6 mesi per i primi due anni e poi annualmente, per valutare l'eventuale aumento di dimensione. L'i
La chirurgia è indicata al raggiungimento delle dimensioni di un cm.


Saluti
[#13]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,intanto la ringrazio per la celere risposta,mi scusi se la disturbo nuovamente,l'unico dubbio che mi viene è quello se questi polipi sono di natura benigna e se devo tenere una particolare dieta.Grazie
[#14]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Non c'è una dieta specifica, ma una corretta alimentazione utile in ogni caso (meno grassi, fritto, alcolici, eccesso di spezie, cibi troppo elaborati, meno dolci, ecc.). In pratica, la nostra alimentazione mediterranea.

Buona domenica.

[#15]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,scusi se approfitto nuovamente della sua professionalità ma siccome ho cominciato con lei questa "avventura" ho piacere di sentire i suoi pareri medici.
Sono stato dalla mia dottoressa per farle vedere il referto ecografico la quale mi ha mandato dal chirurgo per sentire un suo parere,il quale mi ha detto che devo farmi operare per togliere la colecisti,la mia domanda riguarda il fatto che in questi giorni sento dei fastidi nell'addome nel quadrante sia superiore che inferiore sx,oltre ad un notevole fastidio sul fianco posteriore sempre sx,può esserci una correlazione tra i fastidi ed il non pefetto funzionamento della colecisti (causa dei calcoli e degli adenomiomi)?Grazie e scusi ancora per il disturbo
[#16]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
È difficile dirlo, ma i disturbi addomili possono far parte dei sintomi della calcolosi della colecisti.


[#17]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la celerità della risposta
[#18]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Di niente. Si figuri.

[#19]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,la disturbo nuovamente;mi sono operato di colecisti da 10 giorni,l'intervento è andato bene anche il decorso post operatorio;però,dopo qualche giorno dalle dimissioni,e tutt'ora,quando mi sveglio al mattino ho delle fitte forti alla "bocca dello stomaco",è vero che io soffro di gastrite (esito di una recente gastroscopia) e stò prendendo una pastiglia al giorno di Pantoprazolo 40 mg,il tutto si risolve con una tisana con foglie di salvia;mentre durante la giornata non accade.
Quindi vorrei sapere da cosa può dipendere,visto che prima dell'operazione questi fastidi erano scomparsi e se esiste qualche rimedio che risolvi la causa e non il sintomo.Grazie
[#20]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Potrebbe trattarsi di un riaccendersi della gastrite. Continui pure con l'antisecretivo e con la tisana. Si dovrebbe risolvere.

Auguroni

[#21]
dopo
Utente
Utente
Grazie della sua sempre celere ed esaustiva risposta.Buona giornata
[#22]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Buona giornata anche a lei.


[#23]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,in seguito a 2 di episodi di dolori forti alla bocca dello stomaco con irradiazione nella schiena per cui sono dovuto ricorrere al pronto soccorso,ho dovuto rifare la EGDS (per mia fortuna) il cui referto è il seguente:esofago di calibro regolare,lume cilindrico,parete elastica,mucosa liscia.Cardias in sede e continente.Stomaco con parete elastica,superficie regolare,mucosa antrale con lieve iperemia.Helicobacter negativo.Lago mucoso limpido.Piloro regolare facilmente transitabile.Bulbo duodenale e seconda porzione nella norma.
Da qui deduco che ho una leggera gastrite antrale per cui le domando da cosa possono dipendere questi dolori,usciti dopo l'intervento di colecistectomia e se è il caso di continuare con la cura di pantoprazolo 40 mg (1 volta al giorno) e riopan (3 volte al giorno dopo i pasti).Grazie
[#24]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Continui pue con la terapia, ma farei un'ecografia per valutare la situazione biliare dopo l'intervento.

Saluti

[#25]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,grazie per la risposta.Ho fatto un'ecografia dell'addome superiore il cui non è emerso nulla di rilevante.Era tutto nella norma.Grazie
[#26]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,6k 2,1k 88
Questo ci tranquillizza. Auguroni.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio