Rumori stomaco

Partecipa al sondaggio
Salve, sono un ragazzo di 20 anni, vi scrivo per un problema che potrebbe sembrare banale ma che per me è diventato un incubo. Di mattina circa un'ora e mezza dopo aver mangiato, sistematicamente inizio ad avvertire un forte senso di vuoto allo stomaco che nel giro di 10 minuti mi provoca dei forti rumori di stomaco, i tipici rumori da fame, i quali proseguono per alcuni minuti per poi ripresentarsi a brevi intervalli se non mangio subito qualcosa. sono circa 5 anni che convivo con questa situazione..precedentemente ricordo che mi capitava saltuariamente,come capita un po' a tutti, ma da 5 anni a questa parte è una situazione che devo affrontare quotidianamente..mangiare ad ogni pausa anche non avendo fame, per evitare l'imbarazzo e l'inevitabile distrazione dalle lezioni. E' evidente che questo problema mi comporta grossi disagi,in pochi anni sono ingrassato di diversi chili,ed ero arrivato a pensare di lasciare la scuola. Ho chiesto consiglio al mio medico di base il quale mi ha detto che si tratta di un problema decisamente clinicamente poco rilevante e mi ha prescritto delle compresse di simeticone consigliandomi di escludere dalla dieta diversi alimenti responsabili di fermentazione, ma non ho notato pressochè nessun beneficio!ora io mi sono rassegnato a dover convivere con questo problema....vi chiedo se è possibile che ci siano altre cause, se esiste un qualche trattamento farmacologico, se è possibile che il sovrappeso accentui il problema, insomma come dovrei comportarmi. Vi ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.6k 2.3k 74

I borgorigmi, ossia i rumori intestinali, sono dati dalla progressione dei gas all'interno del lume intestinale, durante il periodo digestivo o durante il digiuno. Sono quindi fisiologici, ma possono essere accentuati in caso di sindrome del colon irritabile, intolleranze alimentari (glutine, lattosio) o da sostanze alimentari in grado di per sè a provocare gas intestinali ( leguminose, alimenti ricchi di zuccheri, pasti troppo abbondanti e variegati).

In assenza di tali condizioni, o in associazione, bisogna poi considerare la deglutizione involontaria di aria, stati ansiosi con tic di aerofagia o, più frequentemente, la tendenza a consumare frettolosamente i pasti.
Come rimedio può essere utile il ricorso a farmaci tensioattivi (simeticone, carbone vegetale) o carminativi di origine naturale (infuso di semi di finocchio, tintura madre di carciofo...).


Spero di averle dato qualche suggerimento utile.


Un cordiale saluto


Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)

[#2]
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta. In realtà questi borborigmi sono limitati allo stomaco, sono i tipici brontolii da fame, non coinvolgono il tratto intestinale, non so se fa differenza. L'anno scorso ho assunto compresse di simeticone per una settimana come consigliato dal medico,ma senza notare grossi benefici... comunque è possibile fare un uso prolungato di questi tensioattivi o gli effetti si sarebbero dovuti notare dalla prima assunzione? Intanto proverò a chiedere al mio medico di prescrivermi delle analisi per eventuali intolleranze..
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.6k 2.3k 74
I tensioattivi li può prendere tranquillamente, ma è importante escludere eventuali intolleranze. Esegua pure un'ecografia addominale (se non l'ha fatta).

Saluti



[#4]
Utente
Utente
mai fatta un'ecografia addominale..se posso chiedere,cosa potrebbe emergere da questa ecografia in relazione al mio problema? ovviamente non intolleranze o sindrome del colon irritabile giusto?..la ringrazio per il consiglio
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.6k 2.3k 74
L'ecografia potrebbe mettere in evidenza una litiasi (calcoli) della colecisti che può giustificare una... cattiva digestione.


Saluti


Allergia alimentare

L'allergia alimentare è una reazione eccessiva e immediata scatenata dal sistema immunitario verso un alimento: come si manifestano e quali sono i cibi responsabili.

Leggi tutto