Utente 444XXX
buonasera,
grazie prima di tutto per il vostro servizio
vorrei esporvi il mio caso, sono ormai due anni che ad intervalli soffro di crampi allo stomaco come se avessi sempre fame, poi ho aria nello stomaco tipo bolle aerofagia e bruciori di stomaco con relativo dolore. i sintomi non so fortissimi anche se mi è capitato che alcuni giorni sono stata davvero male. ho fatto un ecografia addominale ed è tutto regolare esame feci per l'helicobatter ma nulla e poi l'esame radiografico della parte alta dello stomaco per vedere la presenza dell'ernia ma nulla. esami esguiti 1 anno e mezzo fa. non ho mai avuto il coraggio di fare la gastroscopia ma ho deciso finalmente di farla... ma purtroppo la dovrò fare il 28 giugno e mi sembra un tempo troppo lungo.intanto ho fatto varie cure omeoprazolo 10 mg al giorno, peridon 10 mg prima di pranzo e cena e subito dopo i pasti gaviscon advance. la cura mi è stata poi aumentata di dosaggio e per un mese ho preso omeoprazolo da 20 mg la mattina e sempre peridon pranzo e cena 10 mg e gaviscon bustine dopo pranzo. sabato sono stata dal gastroenterologo e mi ha detto di prendere solo peridon 20 mg prima di pranzo e cena e gaviscon dopo pranzo e cena e di sospendere l'omeoprazolo 20 mg. in un mese di cura non ho trovato grandi risultati. un giorno sto bene e due no. penso che sia anche stress perchè ogni cosa la vedo difficile in questo periodo, ho avuto due aborti anche se ho un figlio e questo mi ha demoralizzata e poi altri problemini. vorrei sapere se è il caso di anticipare quanto prima la gastroscopia che vorrei fare in sedazione visto le mie paure e se la cura che mi è stata data può essere variata con vostri consigli se possibile. grazie sono stanca di stare sempre male....

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissima,

Credo che i sintomi siano compatibili con una forma di reflusso gastroesofageo con una parte dii .... ansia. E' necessario procedere con la terapia antisecretiva eventualmente incrementando a dose. Ne parli comunque con il gastroenterologo. Tenga conto anche dell'alimentazione e dello stile di vita come troverà nell'articolo allegato:

https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-reflusso-gastro-esofageo-tavola.html

La gastroscopia può farla in sedazione cosciente o anche con strumento sottile per via nasale (soluzione ottimale).


http://www.endoscopiadigestiva.it/spaw2/uploads/files/gastroscopia_trans-nasale.pdf


Cordialmente


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Anche io credo lo stress giochi un grosso ruolo in base ai sintomo e agli accertamenti eseguiti tuttavia eseguire la gastroscopia senza urgenza per escludere altre diagnosi è corretto. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
La gastroscopia è certamente consigliabile.Potrebbe pertanto provare ad anticiparla. Per quanto riguarda i disturbi potrebbe intento provare a parlare con il curante per farsi consigliare una terapia ansiolitica che potrebbe giovare. Circa la sospensione dell'IPP sarebbe anche in questo caso utile parlare col curante infatti se prima della sospensione la situazione era migliorata allora sarà meglio riprendere la terapia.
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente 444XXX

grazie per la sua immediata risposta, mi scusi cosa vuol dire terapia antisecretiva eventualmente incrementando a dose. purtroppo perlare con il gastroenterologo è un problema.... non mi ha rilasciato il suo recapito e le file per una visita sono lunghe ho impiegato mese solo per la visita e giorni devo attendere per la gastroscopia. quindi in questo periodo mi rivolgo al mio medico curante che giustamente mi dice di fare la gastroscopia... ma ho sbagliato a non prenotarla prima non sapevo i tempi così lunghi...

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe raddoppiare la dose di omeprazolo in attesa della gastroscopia se i sintomi sono importanti.


Saluti
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 444XXX

vi ringrazio infinitamente, delle vostre risposte, gli inibitori li ho sospesi stamattina e ieri comunque non sono stata bene e neanche ven e sab, uno stop domenica. quindi anche con gli inibitori persiste il problema in modo alternante
per qualche ansiolitico ci avevo pensato magari chiederò al mio medico generico anche se lui vuole vedere l'esito della grastroscopia. poi mi ha detto che per come sono io potrebbe anche non andare via il mio distrurbo nonostante la cura e l'esito della gastroscopia e questo mi abbatte notevolmente è come non trovare una soluzione al mio stare sempre male.

[#7] dopo  
Utente 444XXX

mi scusi posso quindi riprendere con omeoprazolo da 20 mg ma doppia dose cioè da 40 mg e poi peridon 20 mg sempre pasto e cena???
leggevo che solitamente consigliate gli inibitori per almeno due mesi ed io non sono mai arrivata a fare una cura continua di due mesi a queste dosi

[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' proprio questo: una terapia non condotta in modo idoneo. Quindi, almeno due mesi a 40 mg di omeprazolo e poi ridurre la dose.

A presto.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Inizi con l'omeprazolo al dosaggio di 20 mg. se la situazione migliora continui così ,nel caso dopo qualche giorno non notasse miglioramenti allora provi a raddoppiare la dose. Il procicetico dopo i pasti
Dr. Roberto Rossi

[#10] dopo  
Utente 444XXX

grazie mille gentilissimi

[#11] dopo  
Utente 444XXX

chiedo scusa mi sono dimenticata di chiedervi se il peridon lo devo sospendere o prendere sempre una compressa da 20 mg prima di pranzo e cena?

[#12] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Il Peridon (procinetico) può continuare ad assumerlo secondo la prescrizione del madico.
Dr. Roberto Rossi

[#13] dopo  
Utente 444XXX

buonasera,
purtroppo i miei crampi allo stomaco gonfiore addominale e tanta aerofagia non passano nonostante la cura cioè 20mg omeoprazolo la mattina e 20mg peridon mezz'ora prima di pranzo e mezz'ora prima di cena e dopo i pasti principali gaviscon advance. i bruciori sono spariti ma le continue bolle allo stomaco e a volte anche sensazione di costrizione alla gola non passano. la cosa strana che che si alternano tra loro e non sono presenti tutti i giorni. può lo stress influire al tal punto da non farli sparire? intanto sto cercando di trovare chi mi fa anticipare la gastroscopia in sedazione almeno capisco se è la mia mente a farmi sentire questi sintomi. non posso contattare il gastroenterolo dove ho prenotato per il 26 giugno la gastroscopia perchè non mi ha rilasciato recapito e quindi non posso consultarmi con lui per modificare la cura se c'è è il caso e mi sembra di impazzire. scusate il mio sfogo buona domenica

[#14] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe aggiungere qualche prodotto a base di simeticone o carbone vegetale per ridurre il meteorismo.
Una curiosità: come fa a non riuscire a ricontattare il gastroenterologo ? Avrà pure uno studio o un riferimento in ospedale ?

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Come le è stato consiglito potrebbe provare a raddoppiare il dosaggio dell'IPP in attesa della gastroscopia.
Dr. Roberto Rossi

[#16] dopo  
Utente 444XXX

vi ringrazio per l'immediata risposta,
non riesco a contattarlo perchè la visita che ho fatto era intromenia ed ho solo il recapito dell'ospedale per le pronatazioni lui non ha rilasciato nessun recapito suo.
mi sono dimenticata di chiedere se la cura che sto eseguendo può influire sul ciclo mestruale. si è anticipato solitamente è di 28gg ma due clicli fa è arrivato dopo 24gg e adesso dopo 21gg.
per la dose doppia il mio medico generico farà problemi a prescriverla... vuole attendere gastroscopia.
il carbone vegetale come va assunto?
grazie ancora

[#17] dopo  
Utente 444XXX

Buonasera gentili dottori,
vorrei chiedervi quanto tempo prima devo sospendere gli inbitori prima di eseguira la gastroscopia? la farò il 23 maggio attualmente prendo omeoprazolo 20mg la mattian e peridon 20 mg prima di pranzo e cena poi ho aggiunto mylicon dopo pranzo e poi gaviscon. quali medicinali devo sospendere e quanto tempo prima?
intanto non miglioro anzi... il bruciore non c'è più da tempo ma l'aerofagia e crampi non mollano.... ma è vero che non si guarisce mai di reflusso cioè migliora ma vanno presi comunque sempre medicine. io vorrei avere un altro figlio ma in queste condizioni non riesco a provarci nonostante mi sento un pò avanti con gli anni (38) ma lo desidero per mio figlio mio marito e per me. a gennaio ho avuto un'aborto e questo mi ha demoralizzata tanto e probabilmente il peggiorare allo stomaco è anche dovuto a questo... grazie e buona serata

[#18] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Vedo che il suo probrema principale è il meteorismo (aria nello stomaco e nell'intestino). Per questo assuma il carbone vegetale o il simeticone subito dopo i pasti. Utili anche gli infusi con i semi di finocchio. Ai fini della gastroscopia dovrebbe sospendere l'antisecretivo almeno 15 giorni prima.

A presto
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it