Utente 981XXX
Buongiorno Egregi Dottori,
ho 38 anni, uomo e sono di Frosinone. Vorrei conoscere quali sono i migliori centri in Italia per problemi dell'apparato digerente, soprattutto dell'intestino, in quanto dal 2007 soffro di "colon irritabile".Vi ho già scrito altre volte per consulti legati alla mia patologia. Questa diagnosi é stata fatta dal mio gastrenterologo di fiducia, primario dell'ospedale di zona, dopo varie analisi del sangue e dopo colonscopia effettuata nell'ottobre 2008.
Ho usato vari tipi di medicinali DUSPATAL, SPASMOMEN SOMATICO, e vari tipi di fermenti (al momento mi sovviene REUFLOR).
Non sono celiaco e sono leggermente intollerante al lattosio (uso Lactidigest).
Penso di aver abbastanza "accettato" questa sindrome con uno stile di vita meno frenetico e con un alimentazione più adeguata,
ho anche fatto due anni di psicoterapie cercando di sviscerare eventuali ansie che possano influire su questo disturbo e anche un consulto Psichiatrico per cercare eventuali somatizzazioni delle stesse ansie. Quindi sto usando Zarelis 75 mg da gennaio che devo dire nei primi tre mesi ha avuto un effetto positivo.
I sintomi comunque non sono spariti e anzi peggiorano , soprattutto lasciandomi spesso in uno stato di prostrazione anche muscolare per cui non ho più "forza" per fare niente (fibromialgia?)
Il mio gastroenterologo mi ha detto "di non farmi più vedere" che ormai la diagnosi è fatta ma io vorrei approfondire cercando altre eventuali intolleranze alimentari, vorrei capire se eventualmente ho una disbiosi intestinale, se ho problemi di transito intestinale o comunque qualche altra patologia non so, legata allo stomaco, al pancreas, al duodeno o qualche altra cosa che possa influire su questa sindrome.
Vi ringrazio per le Vostre eventuali risposte.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
esattamente quali indagini ha espletato?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 981XXX

Buonasera Dott. Quatraro,
Ho fatto colonscopia nell'ottobre 2008 con seguente descrizione:"esame condotto fino al cieco con esplorazione dell'ultima ansa ileale per un breve tratto; a livello della flessura epatica è presente una lesione polipoide sessile tipo 0-is di pochi mm(si asporta con pinza bioptica). In tutti i segmenti esplorati nn si evidenziano altre lesioni organiche la mucosa appare ovunque normale"
A ottobre scorso A.A.TRANSGLUTAMINASIIGA (0,50) e A.ANTI ENDOMISIO (negativo) e Breath test per il lattosio che evidenzia malassorbimento del lattosio.
Poi vari esami del sangue ripetuti dai quali nn si evidenzia molto. Non so quali potrebbero essergli utili? Grazie di nuovo.

[#3] dopo  
Utente 981XXX

Inoltre Gastroscopia con seguente diagnosi "GERD con esofagite grado A gastrite antrale"

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Lei dice,
dal 2007 soffro di "colon irritabile",
non cita i sintomi specifici, se non che
<<I sintomi comunque non sono spariti e anzi peggiorano , soprattutto lasciandomi spesso in uno stato di prostrazione anche muscolare per cui non ho più "forza" per fare niente (fibromialgia?)>>

In questa descrizione traspare una forte componente emotiva su un quadro definito da un collega gastroenterologo come "colon irritabile" del quale non si ha diritto di dubitare visto che è il medico che l'ha visitata.

In Italia le Verifiche di Qualità sarebbero utili, e personalmente le farei a tappeto (e fino in fondo),
ma il costume italico (è una mia personale opinione) in genere preferisce:
pagelle fatte in maniera casereccia e l'autoreferenzialità.

Pertanto citando qualcuno che, a mio avviso, lavora bene
offenderei chi lo fa altrettanto e magari ho dimenticato di citarlo.
Dalle sue parti c'è sicuramente tanta gente di valore!

Mi sento di consigliarle, come approccio iniziale,
sempre consultandosi con il suo curante,
l'opportunità, come lei dice, di indagare sulle intolleranze alimentari con esami diagnostici su feci e sangue che il suo curante conoscerà sicuramente benissimo.

Successivamente, se lo riterrà, ci aggiorni pure.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente 981XXX

Lei ha ragione Dott. Quatraro, però io ho anche detto di aver scritto già altre volte a questo sito per consulti su questi sintomi (alternanza fra diarrea e stitichezza, dolore in zona inguinale sx che si attenua dopo evacuazione,sensazione di gonfiore addominale, improvvisa remissione o peggioramento dei sintomi a prescindere dallo stile di vita). Non ho detto che io non "accetti" la diagnosi del mio medico che però avendomi detto "di nn farmi più vedere" mi ha in po' sfiduciato in quanto per me si potrebbe andare un po' più a fondo..cercando qualche intolleranza alimentare, verificando il funzionamento di qualche altro organo che entra in contatto con l'intestino ( pancreas, duodeno ecc. ho dato un occhiata al suo sito) o verificando la corretta motilità e funzionalità dell'apparato digerente.
Soprattutto perchè questo sintomo di fiacchezza muscolare e anche un dolorino sotto il costato sx sono sintomi di cui nn gli ho ancora parlato dato il suo monito di non farmi più vedere. E' chiaro che ho deciso di cambiare medico.
Potrebbe almeno consigliarmi a Roma quale è per Lei il miglior Ospedale per queste patologie?

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Lei ha sicuramente il diritto di cercare rasserenazioni da chi può dargliele.

Credo di non far torto a nessuno se le dico che ognuno dei Policlinici Universitari di Roma ha degli ottimi centri di Gastroenterologia.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente 981XXX

Nel ringraziarla nuovamente le auguro buona serata e mi riprometto di aggiornarla su eventuali nuovi sviluppi..

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Arrisentirci.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it