Attivo dal 2012 al 2012
GIA aFFETTO DA ERNIA JATALE DA SCIVOLAMENTO CON CARDIAS BEANTE E GASTRITE EROSIVA ED EDEMATOSA COME DA GASTROSCPIA ESEGUITA NEL 2010 VOLEVO SAPERE SE DEVO RIPETRE LA GASTROSCOPIA IN QUANTO AFEETTO DA ISCHEMIA E DOVREI ASSUMERE ANTIAGGREGANTI LESIVI PER LO STOMACO......ASSUMO PANTOPRAZOLO 40 LA MATTINA MA COME SI LEGGE DALLA LETTERARTURA QUESTO E' SOLO UN ANTIACIDO CHE PUO' NASCONDRE EVENTUALI PATOLOGIE PIU' GRAVI. VORREI CONOSCERE LA SUA INDICAZIONE
PER GIUNTA SONO ANCHE AFFETTO DA SENUSITE MASCELLARE E DOVREI SOTTOPORMIO AD UN INTERVENTO CHIRURGICO. GRAZI PER L'EVENTUALE RISPOSTA.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
non si ravvedono indicazioni alla ripetizione dell'esame ma all'esecuzione di una corretta terapia: PPI + Procinetici.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
non posso assumerli in quanto sono controindicati per la ipb

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
A questo punto diventano importanti anche lo stretto controllo endoscopico e le norme igienico-alimentari:

sollevare la testiera del letto di circa 10 cm., riduzione del peso, l'astensione dal fumo, l'abolizione delle bevande gassate, delle bevande alcoliche e dei super alcolici, della cioccolata e della menta soprattutto prima di coricarsi.

Mi ritenga disponibile
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
ok ma nonostante tutto non posso concedermi nessun riposo dopo pranzo anche tenendo la spalliera del letto sollevata...è una vera schiavitu' vorrei operarmi ma tutti me lo sconsigliano.................

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se può esserle d'aiuto, non ivedrei strette indicazioni all'intervento.

Attualmente, l'intervento di plastica antireflusso per via laparoscopica o "open" viene riservato a pochissimi casi selezionati, nei quali non vi siano le indicazioni per la terapia medica con i farmaci cosiddetti Inibitori di Pompa Protonica (IPP):
- impossibilita' ad assumere il farmaco,
- gravi intolleranze agli IPP,
- gravi lesioni dell'esofago o grosse ernie iatali.

Infatti, tutte le Scuole di Gastroenterologia, a livello internazionale, ormai concordano sull'indicazione alla terapia medica in quasi tutte le diagnosi di Malattia da Reflusso Gastro Esofageo.

Si e' anche vistro,dai dati raccolti negli ultimi anni, che circa il 70% dei Pazienti sottoposti a plastica antireflusso, dopo circa un anno e mezzo dall'intervento, ricomincia ad assumere i farmaci antisecretivi.

Mi ritenga disponibile
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
io non ho mai avuto reflusso acido forse asintomatico? ma solo legggero dolenzia alla sede della colecIsti ablata postcolictectomizzato in via laparoscpica 6 anni fa- dopo quella data non sono stato mai piu' bene...potrebbe trattarsi di un'adadrenza? e di una pregressa ischemia dopo l'anestesiala siamo sempre sul potrebbe..... ad un esame diretta addominale una clips chirurgica è finita nello scavo pelvico scivolata o messa a a vuoto.? la clinica da me interrpellata sui fatti non ha risposto alla mia richiesta di chiarimenti.....................

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
anche qualche mio paziente ha avuto il riscontro di
<<una clips chirurgica è finita nello scavo pelvico>>
ma non è quella a dar problemi.

La sua VLC (videolaparocolecistectomia) non credo possa dare una sindrome aderenziale importante.

Alcune cose son certe però:
- lei ha un'ernia iatale (=> dà reflusso, anche se alcune persone ad es. nomn avvertono la tipica pirosi)
- lei ha bisogno di assumere PPI per la gastroprotzione.

Credo debba provere a seguire le norme antireflusso che le ho dato e vedere se i suoi disturbi migliorano.

Ci aggiorni pure.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
mi ascolti io ho avuto un'ischemia passata inosservata, inoltre dovrei assuimere per prevenzione antiaggreganti....purtroppo non esistono antiaggregantivo non lesivi per lo stomaco e dovrei sottopormi ad un imtervento di sinusitte mascellare e una turp per la ipb, da quanto m i risulta di solito si usano cortisdonici molto lesivi perr lo stomaco e la protezione di pantoprazolo 4o a volte non e' sufficiente... perchè mi insegna che il gastroprotettore e' solo un antiacido che puo' anche mascherare patologie molto serie peer lo sper lo stomaco, inoltre oltre ad avere l'ernia jatale da scivolamento ho anche gastrite erosiva eed edematosa con cardias beante.......e protusioni cervicali c.4-c6-c7 con osteofiti e protusione c3-c4 che mi inviano diffusi segnali simili a scosse elettriche che a volte mi fanno pensare a patologie dello stomaco.....ma in fondo oltre ad avere disfagie digerisco bene con una dieta continua e curata.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Comprendo bene quello che penso mi voglia comunicare,
è, tra l'altro, qualcosa che purtroppo capita spesso,
ovvero trovarsi di fronte a comorbilità,
cioè gestire una politerapia in pazienti che hanno diverse patologie concomitanti con la terapia dell'una che disturba la gestione dell'altra.

Voglia anche dirle che i PPI sono gastroprotettori che non mascherano alcuna patologia, semmai possono peggiorare le capacità digestive gastriche e di questo deve tener conto chi le assegna terapia.
Per quanto mi ha riferito non ravvedo nuove indicazioni a ripetere la gastroscopia a meno che non vi siano elementi nuovi a giustificarla ( ad. esempio una melena che faccia pensare ad un'ulcera o quant'altro).

Proprio per questo, come faccio con i miei pazienti, sottolineo anche a lei l'importanza di osservare alcune norme igienico-alimentari che possa aiutare a contenere e gestire meglio la politerapia che lei dovrà assumere.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
il reflusso esofageo asintomatico puo' causare una sinusite mascellare? Dovrei sottopormi ad intervento sul seno mascellare dx ma sono giunto ad una mia conclusione che l'intervento e' inutile se non curo prima il reflusso gastroesofageo asintomatco
GRAZIE

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Arrisentirci
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
sto assumendo pantoprazolo 40 da diversi anni, noto tra i disturbi molti sono rispondenti -----
sAlterazioni del sangue e del sistema linfatico
Leucopenia, trombocitopenia
Alterazioni dell’apparato gastrointestinal
Dolore all’addome superiore, diarrea, costipazione, flatulenza Nausea/vomito Secchezza delle fauci
Disturbi generali e alterazioni del sito di somministrazione
Edema periferico
Alterazioni del sistema epatobiliare
Danno epatocellulare grave con ittero, associato o meno ad insufficienza epatica
Alterazioni del sistema immunitario
Reazioni anafilattiche, incluso shock anafilattico
Indici strumentali
Aumento dei livelli degli enzimi epatici (transaminasi, &#947;-GT); aumento dei trigliceridi; insorgenza di febbre
Alterazioni dell’apparato muscoloscheletrico e del tessuto connettivo
Artralgia Mialgia
Alterazioni del sistema nervoso Cefalea Vertigini, disturbi visivi (offuscamento della visione)
Disturbi psichiatrici
Depressione, allucinazione, disorientamento e confusione specialmente in pazienti predisposti, così come l’aggravamento di questi sintomi in caso di preesistenza
Alterazioni renali e delle vie urinarie
Nefrite interstiziale
Alterazioni della cute e del tessuto sottocutaneo
Reazioni allergiche quali prurito e rash cutaneo
Orticaria, angioedema, gravi reazioni cutanee quali sindrome di Stevens Johnson, eritema multiforme, sindrome di Lyell, fotosensibilità

tato ansioso.......

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Raccolgo l'ultimo,
<<stato ansioso.......>>

che spero di aver conntribuito a ridimensionare.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
NON VORREI FARE COME AL LUPO AL LUPO.......
MI SPIEGHI PERCHE' QUANDO FLETTO IL BUSTO O FACCIO UNO SFORZO LOMBARE (L5/S1 o faccio uno sforzo cervicale c3-c4 avverto come una puntura di spillo alla sede della colecisti ablata o vicino alla ferita dove è stato introdotto il trocar........ - tempo fa mi venne risposto che forse e' la mia radiculopatia lombare che causa tale disturbo-fermo restante che la mia ernia jatale da scivolamento è presente....-perche' in altri soggetti pur avendo l'ernia jatale da scivolamento non avvertono simile fastidio? lo so non puo' rispondere senza un esame diretto e non con un consulto on line Graazie

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha ragione, una visita diretta si imporrebbe.

Per il reflusso le dico che spesso la sintomatologia può essere "apparentemente" bizzarra,
ed inoltre può variare da soggetto a soggetto,
infatti alcune persone avvertono solo sintomi cosiddetti "atipici".

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
ATIPICO....LEI DICE.....PERCHE' E SOLO ALLA aalla A SEDE DELLA COLICISTI ABLATA E' COME SE LE CLIPS CHIRURGICHE POSTE NEI DOTTI BILIARI PUNGESSERO.......QUINDI E' COME SE AVESSI ANCORA LA COLICISTI?......
POTREBBE ANCHE ESSERE LO SFINTERE ODDI DISCINETICO....O LA PAPILLA DI WATER?
IFARE UNA NUOVA ECOGRAFIA ADDOME O
RIFARTE UINA GASTROSCOPIA?

[#17]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nei colecistectomizzati è corretto un follow up ecografico.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#18] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
ha mai sentito parare di esofago -cerrvicale? legga:

Lo studio RM cervicale, dorsale, lombare eseguito con sequenze SE T2W sui piani sagitale ed assiale, ha mostrato: irregolarità spondilosiche delle limitanti somatiche in esame più evidenti nel tratto cervicale.
Scomparsa fisiologica lordosi cervicale, nei limiti la cifosi dorsale e la lordosi lombare fisiologica.
I dischi inter-somatici mostrano in T2 per fenomeni di disidratazione, quelli del tratto cervicale appaiono assottigliati
A livello dello spazio inter-somatico c3-c4 si osserva una protusione disco-artrosica posteriore mediana e paramediana bilaterale, lievevemente più estesa a destra che impronta la banda subaracnoidea anteriore.
A livello dello spazio intersomatico c6-c7 si osserva una modesta protusione discale posteriore mediana e paramediana bilaterale, lievemente più estesa a sinistra che impronta la banda baracnoidea anteriore.
A livello dello spazio intersomatico L4-L5 si osserva una piccola ernia discale posteriore mediana e paramediana sinistra che impronta il sacco durale.
Non evidenti immagini da riferire a patologie discale restanti.
Midollo regolare per volume e segnale.
Cono midollare in sede, regolare per volume e segnale.
Canale vertebrale di ampiezza conservata.
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

• 23.11,2011
Segni di cervico artrosi-uncoartrosi somatica ed interapofisaria con Irregolarità delle limitanti vertebrali.
Ridotto appare il segnale dei dischi intersomatici in esame, per fenomeni disidratativi.
Normale ampiezza canale vertebrale.
Protusione discale posteriore mediana e paramediana bilaterale a livello dello spazio intersomatico c3-c4 con comprensione degli involucri meningei.
Bulgig Disk a livello dello spazio intersomatico c5-c6 con associata visibilità di becco osteofitosico in sede postero-laterale sinistra che determina parziale impeggo del forma di coniugazione omolaterale e segni di conflitto sulla rispettiva radice spinale.
Protusione disco-artrosica posteriore mediana/paramediana bilaterale a livello dello spazio intersomatico c6-c7 con visibilita’ di becco osteofitico in extra-foraminale destra.
A volume morfologia regolare l’immagine midollare nel tratto in esame.



• Novembre 2011.
• Ernia jatale da scivolamento, cardias beante,gastro duodenite erosiva ed edematosa in soggetto colecistectomizzato in data 3.3.2006.
• IPB con esame negativo della biopsia prostatica eseguito settembre 2011.

[#19] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
non mi risponde?
ok grazie

[#20]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

le rispondo adesso perchè solo adesso leggo la sua replica,
e rispondo a lei così come sto rispondendo ad altre persone in attesa di mia risposta da un paio di giorni,
a causa di miei impegni.

raccolgo, e posso comprendere,
le sue tensioni per i vari problemi che l'affliggono.

La inviterei a leggere le linee guida:
https://www.medicitalia.it/consulti/linee-guida-consulto-online/

le cito il punto 3d:
"sii educato e rispettoso nel dialogo coi medici poiché non hanno nessun obbligo di risposta ma partecipano al forum in modo volontario e gratuito compatibilmente al loro lavoro"

"e con i propri impegni" aggiungo io.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#21] dopo  
Attivo dal 2012 al 2012
...non interndevo mancare di rispetto.
MI scusi

[#22]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Meglio così.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it