Utente 259XXX
Buonasera.
Sono un ragazzo di 22 anni. Due giorni fa ho mangiato due panini abbastanza velocemente, bevendoci sopra acqua fredda. Dopo circa un quarto d'ora ho cominciato ad avvertire palpitazioni.eccessive come se fosse un attacco di panico, con conseguente sensazione di svenimento.
È stato chiamato il 118 il quale ha effettuato i controlli di base, ecg, glicemia, saturazione, pressione, febbre, tutti negativi. È stata riscontrato solo una leggera tachicardia dovuta allo spavento.
Da allora.ho avvertito sempre spasmi legati allo stomaco, come spasmi ansiosi.
Oggi è successa la stessa cosa, con le stesse modalità e conseguenze dell'episodio precdente.
tuttavia riscontro che da un po di tempo ho difficoltà a digerire, con conseguenti rutti frequenti e forti.durante tutta la giornata.
Ammetto che mangio molto velocemente senza masticare per bene il cibo. Preciso che non fumo, non bevo bevande alcoliche e gasate e non uso frequentemente gomme da masticare.
È probabile che ci sia una connessione tra quanto esposto?
Grazie in anticipo per la cortese risposta.

Cordialità

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
la digestione è un processo che ha le sue regole.
Mangiare velocemente porta aerofagia, quindi distensione gassosa dello stomaco, le eruttazioni ne sono una prova, oltre all'ingestione di bevande fredde che possono aver creato un trauma termico al viscere.
Probabilmente lei ha, inoltre, problemi di meteorismo, per il quale potrebbe utilizzare del Simeticone.
Cerchi poi di avere atteggiamenti alimentari corretti .

Ne parli con il suo curante.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 259XXX

Buongiorno gentile dottore.
grazie della risposta.
Per quanto riguarda i sintomi di ansia e palpitazioni, può esserci collegamento?
Grazie.
Cordialità.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Nel senso che l'aerofagia si riscontra in soggetti ansiosi e che la sovradistensione viscerale innesca in tali soggetti le palpitazioni, la risposta è si.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 259XXX

Grazie ancora dottore.
Potrebbe gentilmente spiegarmi cosa si intende per distensione viscerale?
Saluti.
Cordialità

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Rigonfiamento => distensione.

Distinti saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 259XXX

La ringrazio per il chiarimento.
Quindi cosa posso fare?
Grazie. Saluti.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gestire la sua ansia e considerare i consigli in replica #1.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 259XXX

Gentile dottore,
stamattina ho effettuato le analisi del sangue, delle urine e il test per l'Helicobacter pyroli.

Avverto che lo stato ansioso si verifica quando mangio.
Potrebbe trattarsi di tiroide?

Grazie ancora
Cordiali saluti.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Se è uno stato ansioso direi di no.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 259XXX

Gentile dottore grazie ancora della risposta.
Potrebbe tuttavia trattarsi di ernia iatale?
Distinti saluti.

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Quanto descrive non è sufficiente.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 259XXX

Gentilissimo dottore,
approfittando della sua consulenza, mi indicherebbe quali sono i sintomi più comuni di ernia iatale?
La ringrazio anticipatamente.

Distinti saluti.

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Sono quelli del reflusso gastroesofageo (epigastralgia, pirosi, etc.)
inoltre ve ne sono anche di atipici e sta alla valutazione dello specialista comprendere come orientarsi.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente 259XXX

Gentilissimo dottore,
ho avuto i risultati delle analisi del sangue. Tutto nella norma.
Tuttavia mi sono accorto che avverto delle pulsazioni all'altezza della pancia? Cosa può essere?
Grazie ancora per la sua disponibilità.

Saluti

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Può essere quello che a molti sfugge:

le pulsazioni dell'aorta addominale.



Cordiali saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente 259XXX

Gentile direttore,
Il mio medico curante mi ha prescritto 2 compresse al giorno di levopraid oltre a fermenti lattici.
Che ne pensa?
Grazie ancora.
Saluti.

[#17]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Segua pure le indicazioni del suo curante.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#18] dopo  
Utente 259XXX

Gentilissimo dottore,
Stamattina ho effettuato l rx esofago stomaco duodeno con contrasto.
Ecco il referto

Piccola ernia israle, con grossolani reflussi gastro-esofageo in trendelemburg.
Gastrite ipersecretiva, senza evidenti lesioni organiche. Duodeno normale.


Che ne pensa?
Nel ringraziarla le porgo cordiali saluti.

[#19]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Penso che la diagnosi radiologica di ernia iatale possa giustificare i "frequenti rutti",
ovviamente questo le comporta anche dover trattare il reflusso con procinetici, come la levosulpiride che le è stata già prescritta ed antisecretori (i cosiddetti PPI, farmaci derivati dell'omeprazolo).

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#20] dopo  
Utente 259XXX

Grazie dottore. Gentilissimo.

Per quanto riguarda la gastrite invece?
Cosa suggerirebbe lei?

Cordiali saluti.

[#21]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La diagnosi tipica di gastrite è più che radiologica,dapprima endoscopica e soprattutto istologica (previo prelievo bioptico).

In ogni caso una terapia di massima è costituita dall'assunzione dei PPI.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it