Utente
gentilissimo dottore tre mesi fa ho fatto una gastroesofagoscopia perchè pensavo di aver problemi all'esofago...dolori al petto e al dorso e un'esofagite diagnosticata dal medico di base....il referto diceva che l'esofago stava bene e che c'era una gastropatia di tipo atrofico ed una duodenopatia: il risultato bioptico (biopsia antro-corpo e duodeno) diceva:mucosa gastrica di tipo antrale e di tipo corpo con note di congestione vascolare della lamina propriaed aspetti di iperplasia del comartimento foveolare. assenza di h.pilori;incremento di plamacellule della lamina propria e di linficiti CD3 intrepiteliali suggestivi per celiachia latente.ho fatto una cura farmacologica per la gastrite con levobren e riopan per due mesi. Ho fatto gli esami del sangue per la ricerca degli anticorpi verso il glutine ed è tutto risultato negativo.(iga 0.6; iGa 2.1 e anticoprpi antiendomisio assenti) Facendo delle ricerche ho letto che di solito la celiachia latente presenta di solito una mucosa normale e anticorpi verso il glutine..il medico mi ha detto che non sono celiaca, ma non mi ha detto quando ripetere le analisi e lui in questo periodo non c'è. inoltre ho fatto il brethtest (in ospedale )per l'intolleranza al lattosio ed è uscito positivo e mi chiedevo se l'intolleranza al lattosio ha potuto portare questa irregolarità alla mucosa duodenale oppure quest'ultima dipende solo dalla celiachia che per adesso non c'è..il mio dubbio più grande è che ho dei dolori da molto tempo al petto e al dorso e altri di tipo articolare alle spalle e volevo sapere se possono avere a che fare con una presunta celiachia oppure solo di tipo muscolo scheletrico,(che per altro ho fatto tutte le indagine radiologiche e sierologiche con l'ortopedico ed il fisiatra che non mi hanno saputo speiegare i motivi e le causee di questi dolori) inoltre volevo sapere come devo comportarmi per l'intolleranza al lattosio devo evitare tutto il latte è presente dappertutto nei biscotti e in tanti altri cibi..basta solo il latte e i latticini? il zymil lo posso bere? Spero di essere stata chiara e spero tanto che mi tolga qualche dubbio..la ringrazio moltissimo per la sua disponibilità e pazienza.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
L'intolleranza al lattosio non ha alcuna influenza sulla mucosa duodenale: celiachi ed intol. Al lattosio sono due cose nettamente distinte.

Se gli anticorpi sono negativi non si può parlare di celiachia. Potrebbe però effettuare la ricerca genetica per valutare se c'è una predisposizione.

I dolori articolari sono indipendenti dalla problematica digestiva.

Per quanto concerne l'intolleranza al lattosio le invio il link di un mio articolo e ci risentiremo dopo la lettura:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1025-intolleranza-al-lattosio.html

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore la ringrazio moltissimo perchè ha chiarito i miei dubbi sulla celiachia, vorrei solo capire cosa abbia determinato l'rregolarità della mucosa duodenale per capirlo devo fare degli esami specifici? per quanto riguarda il suo link sull'intollerenza al lattosio è stato molto prezioso perchè infatti quando ho fatto il test la dottoressa mi ha detto che la mia intolleranza non era molto grave perchè dopo aver bevuto mezzo litro di latte dopo tre ore avevo solo un pò di mal di pancia mentre ci sono persone che stanno davvero peggio...ma quindi dopo un periodo di astinenza posso riprendere a consumare latte?
Grazie mille
con affetto
Titti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per il lattosio deve solo individuare il suo livello soglia di assunzione latticini, mentre non è facile dare una risposta sull'esito istologico della mucosa duodenale. Sono aspetti non sempre riconducibili ad una patologia e non sempre (come nel suo caso) sono patologici.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
grazie infinite per la sua disponibiltà e per la sua tempestività.
Con immensa gratitudine,la saluto cordialmente.
Titti

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Carissima Titti, un augurone....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore mi scuso se la disturbo nuovamente, ma mi creda se utilizzo questo sito è perchè nessuno riesce a rispondere ai miei dubbi.
Sempre dalla gastroscopia che ho fatto risulta una gastrite atrofica, mi può spiegare cosa s'intende e se i sintomi sono bruciori di stomaco ed eruttazionie cosa devo fare per attenuarla, devo fare una dieta particolare?... inoltre volevo chiederle se nel caso avessi sofferto di reflussosarebbe venuto fuori nella gastroscopia?
infine, sempre per quanto riguarda la celiachia aldilà dell'esame genetico, devo cmq ripetere periodicamente gli esami degli anticorpi per via della mucosa duodenale irregolare?.gli chiedo questo anche se nell'altro messaggio lei mi faceva capire di no, ma delle persone con il mio stesso problema le ripetono. Mi tolga questi dubbi..
MI SCUSO E LA RINGRAZIO INFINITAMENTE PER IL SUO PREZIOSO TEMPO CHE MI HA DEDICATO....

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'esame istologico non parla di gastrite atrofica ed endoscopicamente non sempre si rilevano i segni indiretti (erosioni) del reflusso. Una gastroscopia negativa, comunque, può essere ugualmente compatibile con la presenza di reflusso.

Per la celiachia deve solo eseguire l'esame genetico: se negativo la celiachia può essere definitivamente esclusa.


Saluti



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Grazie mille...sempre gentilissimi e tempestivo

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla e auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it