Utente
Salve dottore, da parecchio tempo soffro di fastidiose fitte al fianco destro, ho eseguito gli esami del sangue e delle urine e sono perfette, anche se il dolore andava avanti non c'era alcun segno di infezione. hanno praticato una laparoscopia togliendo 2aderenze alla parte sinistra (non ero mai stata operata in precedenza)e pulendo il peritoneo che era arrossato; in seguito un tampone vaginale per la ricerca di batteri (tutto negativo); colonscopia e mi hanno detto che ho una parte del colon che è più distesa del normale mi hanno dato da prendere dello spasmomen somatico e dei fermenti lattici, ma il dolore persiste tutt'ora; nell'ultima settimana ho iniziato ad avere bruciore nella zona del rene destro e hanno detto che erano coliche renali ma negli esami delle urine non c'è assolutamente nulla; in più ora ho un bruciore, come una sensazione di "troppo pieno" dietro lo sterno ed è come se mi sento subito sazia anche con un biscotto e la sensazione di aver mangiato l'impossibile; senza però avere nessun reflusso gastrico. sono andata a ritirare gli esami del sangue venerdì e hanno trovato i leucociti ad 11.000 gli eritrociti a 3.800 e i neutrofili a 17.300; sinceramente sono preoccupata perchè nessuno sa dirmi che cosa mi fa stare male in questo modo.
sto tenendo sotto controllo la temperatura esterna/interna e solitamente è di 36.4 / 37.8 il medico di base mi ha detto che per lui non c'è nulla che è solo stress; ma io sinceramente faccio fatica a lavorare quando il dolore diventa insistente e forte tanto che devo andare in pronto soccorso l'ultima volta giovedì pomeriggio e dopo 2 fiale di rilaten 2 di ranitidina 2 lixidol e 2 punture di voltaren il dolore è passato per un paio d'ore e poi è ricomparso nuovamente.
dottore la prego mi dia un consiglio lei!!

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Innanzi tutto deve eseguire una ecografia dell'addome. In seguito sarà consigliabile una visita specialistica chirurgica o urologica nel caso in cui l'ecografia mettesse in evidenza una patologia renale o ureterale.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
ho eseguito l'eco all'addome completo e tutto è nella norma, nonchè 1 mese fa una tac con liquido di contrasto e non è venuto fuori nulla, tranne che 2cisti parapieliche al fianco dx e un utero disomogeneo (mancava una settimana al ciclo). tutto era nella norma; anche dalla visita con l urologo (pensando che magari i test al p soccorso non fossero abbastanza precisi ) non c'era nulla che non andasse gli esami completi delle urine e dell'urinocultura non hanno dato segno di nessuna crescita batterica ne di presenza di sangue o renella.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
nel precedente consulto per l'identico quesito

https://www.medicitalia.it/consulti/chirurgia-generale/300326-dolore-persistente-addome-destro.html

di appena quattro giorni fa
ha scritto
<<mi sono sottoposta a visita ginecologica con relativa laparoscopia per cercare la presenza di endometriosi e aderenze (assenti)>>

ed ora scrive
<<hanno praticato una laparoscopia togliendo 2aderenze alla parte sinistra>>

Ma c'erano o no le aderenze?

inoltre aveva riferito di
<<tac completa dell addome e ci sono solo 2 cisti parapieliche a destra ma non danno i fastidi che ho io. eco ai reni fegato ecc tutto ok..>>

ora dichiara

<<mi sento subito sazia anche con un biscotto e la sensazione di aver mangiato l'impossibile>>,

pertanto credo che verosimilmente si tratti di turbe dispeptiche legate al colon irritabile con relativo meteorismo.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
certo che c'erano ma il ginecologo ha detto che erano minime e che non erano da prendere in considerazione dato che il mio dolore era a destra e le aderenze nella parte sinistra ;lo stesso per le cisti parapieliche poichè le abbiamo tutti non sono le responsabili dei mie dolori ; ora non so se i medici che mi hanno letto gli esami siano poco competenti, ma riporto solo quello che loro hanno detto; purtroppo da paziente ho i sintomi e avrei davvero il desiderio di arrivare ad una soluzione; per quello che riguarda l'ultimo sintomo, da sabato ho anche questo fastidio che prende lo sterno e lo stomaco; oltre al dolore al fianco;
la ringrazio per il suo aiuto.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Riporto le sue parole:
<<in più ora ho un bruciore, come una sensazione di "troppo pieno" dietro lo sterno ed è come se mi sento subito sazia>>,

come le dicevo queste sono turbe dispetiche (dispepsia = cattiva digestione) legate verosimilmente a fenomeni discinetici del suo tubo digerente.

Credo che della Levosulpiride e del Simeticone potrebbero aiutarla,
ma faccia il tutto sotto la guida di un esperto gastroenterologo.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
la ringrazio nuovamente per i suoi consigli; attualmente sono in cura presso un gatroenterologo di milano (di cui parlano tutti bene) ma al momento a parte lo spasmomen non mi aveva dato altro.
grazie ancora dottore per la sua disponibilità.
cordiali saluti

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Mi aggiorni pure se vorrà
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
salve dottore, in seguito ad un altro ricovero in p.s. mi hanno fatto l ennesima eco addominale e hanno riscontrato una idronefrosi di 1 grado al rene destro. (stesso esaminatore delle eco precedenti)mi chiedo se possa essere questa la causa del dolore persistente.
Siccome dalla tac non c'era questa " malformazione" e siccome mi ha detto che è una "malattia" che uno si porta dietro dalla nascita, volevo sapere se è possibile questa cosa :( dato che non è la prima eco che faccio, o se puo' dipendere dalle rx (ne ho fatte 2 nel giro di una settimana oltre alla tac con contrasto).
Ho comunque prenotato una visita dall urologo privatamente in modo da capirci meglio.
la ringrazio nuovamente

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'idronefrosi può essere del tutto priva di sintomi o manifestarsi con dolore conseguente alla distensione della capsula renale ed altri segni e sintomi di carattere nefrologico.

Distinti saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it