Utente 361XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni che non mangia carne (escluso pesce) e dal 20 agosto accuso dolori all'intestino (crampi) con l'emissione di feci molli e diarroiche, in questo ultimo periodo precisamente da venerdì 31 agosto emetto solo diarrea liquida.
Il medico curante mi aveva prescritto una terapia con Normix ed Enterogermina che ho fatto per 5 giorni senza risultati. Successivamente ho assunto per 3 giorni il Codex anche questo senza risultati.
Ho fatto vari esami del sangue (tra cui il controllo per la celiachia) ed anche l'esame delle feci. Negli esami del sangue gli unici valori che fuoriescono da quelli di riferimento sono: Eosinofili pari a 6,60% e per quanto riguarda l'elettroforesi delle sieroproteine solo l'Albumina è pari al 64,6% e 4,97 g/dL. L'esame delle feci è risultato negativo.
Oggi ho effettuato una visita dal gastroenterologo che mi ha dato una terapia con: Pentacol 800 mg compresse (2 compresse al mattino e due la sera)
Pluricol compresse (1 compressa mattino - pomeriggio -sera per 15 gg. e una compressa mattino e sera per altri 15 gg.)
Facendo una piccola ricerca sul web ho scoperto che l'utilizzo del Pentacol è stato vietato, confermate questa cosa?
La terapia vi sembra adeguata?

Un cordiale saluto.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
le consiglio di rivolgersi dal suo gastroenterologo,
per quale sospetto le ha prescritto Mesalazina?
Una causa di diarrea potrebbe essere la colite eosinofila.
La Mesalazina è farmaco regolarmente in commercio.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 361XXX

Lui sospetta una infiammazione.
La colite eosinofila è grave?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
No è una patologia ad andamento benigno.

Il termine che ho usato è di derivazione istologica. laddove prelievi bioptici (del colon) dimostrano un infiltrato infiammatorio con linfoplasmacellule ed eosinofili nella lamina propria.

E' anche comunemente nota sotto il termine di Colite Microscopica.

Ad ogni modo è solo una ipotesi diagnostica, da confermare e/o smentire.

Ne parli con il suo curante.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it