Utente
Salve, sono una ragazza di 24 anni. Il 18 Dicembre credo di essermi ammalata di virus intestinale. I sintomi sono stati: nausea, dolori alle ossa (quelli tipici dell'influenza per intenderci) e spossatezza generale. La sera febbre a 38.5 e di notte continui conati di vomito senza riuscire a vomitare però. Il giorno dopo ero sempre disturbata ma andava un po' meglio. Fino ad arrivare al giorno dopo ancora in cui riprendo con i continui conati di vomito senza vomitare, la sera di nuovo febbre a 38.5 e il giorno dopo inizio con la diarrea. Per un paio di giorni le cose sembrava si stessero risolvendo per avere poi una nuova ricaduta con nausea e diarrea. La mattina del 27 vomito anche 2 volte oltre a continuare con la diarrea.In questi 11 giorni ho avuto comunque una completa inappetenza, stomaco ed intestino (specialmente dopo i pasti) non fanno altro che borbottare. Chiaramente ho difficoltà a digerire anche quel poco che mangio (continui bruciori di stomaco rigurgito). Aggiungo che sono un soggetto piuttosto ansioso, non soffro di ansia a livello patologico ma sono comunque una persona molto apprensiva e tendo ad avere problemi di stomaco nei periodi di forte stress (proprio come questo!). Il medico non mi ha parlato di forma virale perché secondo lui ormai sono troppi giorni. Io però ho un'amica che ha accusato più o meno gli stessi sintomi per tutto questo tempo con questi continui alti e bassi. Inutile dire che sono preoccupata, debilitata e stanca ormai dato che la maggior parte delle notti non ho dormito. Cosa potrebbe essere? Può essere un virus duro ad andar via? Se sì, che tipo di virus potrebbe essere e quanto dura? Grazie, sono davvero stanca.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
È molto probabile che si tratti di una influenza stagionale. La ricaduta è certamente possibile e pertanto la sintomatologia può permanere anche più di una settimana. È del tutto normale!
In ogni caso la ripresa dovra essere aiutata da una dieta congrua ,da fermenti lattici e da parecchia pazienza.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore, è stato gentilissimo. Ho dimenticato di dire che sto assumendo del Bimixin da ieri, potrebbe causare dei problemi quindi l'aggiunta dei fermenti lattici?

[#3] dopo  
Utente
Dottore mi perdoni: ho appena ricevuto i risultati delle analisi delle feci che mi sono state prescritte dal medico.

ASPETTO - ETEROGENEO
COLORE - VERDE-MARRONE
CONSISTENZA - FORMATE
REAZIONE - ACIDA
MUCO - ASSENTE
RESIDUI VEGETALI - ALCUNE SCORIE
RESIDUI MUSCOLARI - ASSENTI
SAPONI - ASSENTI
CRISTALLI DI ACIDI GRASSI - MOLTI
GRASSI NEUTRI - ALCUNI GLOBI
AMIDO - ASSENTE

Sono nella norma rispetto ad un possibile virus?

La ringrazio moltissimo!

[#4]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Nessun problema assumere fermenti lattici. Le feci non dimostrano nulla di particolare. Una fornma virale non influenza l'esame coprologico.
Dr. Roberto Rossi

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio Dottore. Tuttavia sono piuttosto preoccupata perchè la diarrea non cessa. Ormai sono 8/9 giorni circa che non vado più al bagno "normalmente", un paio dei quali però non sono assolutamente andata in bagno. E' possibile che un virus comporti diarrea per tutto questo tempo? Tengo a precisare che i primi giorni in cui ho cominciato ad avere diarrea avevo anche il ciclo e che spesso in questo periodo tendo ad avere problemi d'intestino. In più questa notte ho avuto una forma di orticaria lungo braccia, gambe e schiena e chiamando la guardia medica pare sia stata una reazione al bimixin. E' possibile che la diarrea sia stata anche peggiorata da quest'ultimo?
La ringrazio per la cortese attenzione.

[#6]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)
CHIERI (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Sarebbe consigliabile per qualche giorno l'assunzione di antidiarroici . Nel casoli la diarrea si ripresentasse sarà necessaria una visita specialistica per escludere altre cause del sintomo.
Dr. Roberto Rossi