Utente
Buonasera sono una ragazza di 21 anni. A giugno dell'anno scorso mi era stata diagnosticata un'infiammaazione allo stomaco dall'otorino che mi diede una cura di nove mesi con esomeprazolo e gatrotuss ( per un mese) . Sto ancora seguendo la cura e nel frattempo non ho più fatto visite, perchè per qualche mese stavo meglio, non avevo più dolori al petto e riuscivo a digerire con più facilità. Purtroppo da quache settimana ho iniziato a soffrire di reflusso , mangio e digerisco più volte dopo mangiato ma a fatica, inoltre spesso il cibo mi ritorna in bocca . Perdipiù ho delle fitte al petto che si irradiano dal centro fino sotto al seno destro e sinistro, a volte giungendo dietro nella schiena. Se tocco il torace con le dita è dolorante e sento una sensazione di pesantezza allo stomaco. Secondo lei che cosa potrebbe essere? La ringrazio per la disponibilità .

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
I sintomi sono da reflusso gastroesofageo . Ne parli con un gastroenterologo per una terapia adeguata. In linea di massima sono necessari farmaci antisecretivi, antiacidi e procinetici. Utile un'alimentazione idonea per non favorire il reflusso come da articolo al link:

https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-il-reflusso-gastro-esofageo-a-tavola.html

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Si tratta di reflusso,
deve riassumere terapia antireflusso,
naturalmente ne parli con il curante.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente
Grazie mille per le risposte. Ma dunque il reflusso dà dolori allo sterno così forti? Comunque ho prenotato una gastroscopia per mercoledì in modo tale da trovare il problema e assumere una cura adeguata. Per il momento potrebbe andar bene se assumessi lo sciroppo No Re Mi Fa oppure tornassi a prendere Gastrotuss per vedere se passa il dolore? O sarebbe meglio non assumere nulla fino a mercoledì???
Grazie ancora!!!

Buona giornata

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può tranquillamente assumere gli antiacidi in attesa della gastroscopia.

Ci aggiorni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Le consiglio di NON assumere antiacidi a partire da due-tre giorni prima della gastroscopia per non incorrere in falsi negativi
nell'esecuzione del test rapido di ricerca per l'Helicobacter Pylori.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> A giugno dell'anno scorso mi era stata diagnosticata un'infiammaazione allo stomaco dall'otorino che mi diede una cura di nove mesi con esomeprazolo e gatrotuss ( per un mese) . Sto ancora seguendo la cura .... <<

Gentile utente, se come dice sta assumendo ancora l'esomeprazolo può tranquillamente continuare con gli antiacidi. Se si vuole realmente accertare la presenza dell'helicobacter dovrá eseguire la gastroscopia dopo un mese di sospensione degli IPP ( e di eventuali antibiotici).


https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1051-helicobacter-pylori-come-eliminarlo.html


Cordialmente.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Ah ....quindi non posso fare la gastroscopia mercoledì se sto ancora assumendo esomeprazolo? Perchè non riescono a vedere le cause? Ma non posso stare un mese con questi dolori al petto, vorrei sapere al più presto a cosa sono dovuti e assumere una cura adeguata che mi faccia star bene, visto che quella a base di esomeprazolo non ha funzionato a quanto pare. Grazie

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
L'unico limite è la possibilità di un falso negativo per la ricerca HP,
volendo può successivamente alla gastroscopia effettuare la ricerca con il C13UBT (test del respiro).

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per il momento non mi preoccuperei della ricerca dell'helicobacter che sicuramente non è la causa dei suoi disturbi e che ad ogni modo dovrebbe sempre sospendere la terapia qualunque sia la modalità di diagnosi. Farei la gastroscopia e, sentendo il parere di un gastroenterologo, valuterei successivamente l'eventualità di uno studio funzionale dell'esfago mediante pH-manoimpedenzometria.

Ci aggiorni sull'esito della gastroscopia.

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buonasera, purtroppo si sono rifiutati di farmi la gastroscopia perchè ho smesso esomeprazolo da soli due giorni. Dovrò farla la prossima settimana, mi hanno rimandato a casa.

Cordiali saluti

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
D'accordo.

Ci aggiorni pure dopo l'esame.



Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
Buonasera; come le avevo detto ho fatto la gastroscopia e mi è stata rilevata un esofagite di tipo B , con reflusso; la cura datami è la seguente : assunzione di esomeprazolo 40 mg mattino e sera per due mesi. A volte mi vengono forti crampi al petto, altre volte ho dolore sotto al seno sinistro. Può essere correlato? Inoltre, ho notato che quando assumo alimenti come formaggi freschi, mi si crea la sensazione di nodo alla gola accompagnata da crampi; potrei essere intollerante al lattosio? Per scoprirlo ci sono dei test da fare??? Grazie mille

Cordiali saluti

[#14]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
I sintomi riferiti sembrerebbero correlati al reflusso,
per il lattosio può effettuare il Breath Test (test del respiro) al lattosio.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

Oltre alla terapia medica per il reflusso sono importanti le norme alimentari:

https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-il-reflusso-gastro-esofageo-a-tavola.html

Per l'intolleranza al lattosio ecco un articolo che le potrà esere utile

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1025-intolleranza-al-lattosio.html


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Buongiorno, le scrivo perchè ormai sto assumendo Esomeprazolo da febbraio, quando mi è stata diagnosticata un'esofagite correlata a reflusso. Inizialmente ne assumevo una compressa al mattino da 40 mg e una alla sera, ora ne assumo solamente una da 20 mg la mattina. La cura sarebbe dovuta durare due mesi , ma non stando bene ho continuato fino ad ora, diminuendo le dosi. Tra due settimane mi farò visitare da un gastroenterologo, perchè in questi mesi non ho più fatto nessuna visita. Nonostante assuma Esomeprazolo fatico a digerire qualsiasi alimento, ho una sensazione di oppressione al petto e dopo aver mangiato continuo a digerire e ad avere dolore al petto. Cerco di mangiare il meno possibile per evitare problemi di digestione, non mangio cibi fritti o pesanti, ma nonostante ciò , continuo ad avere problemi. Settimana prossima andrò a eseguire il test per l'intolleranza al lattosio, per vedere se il malessere sia dovuto in parte a quello. Lei cosa ne pensa? Cosa mi consiglia di fare? Grazie mille in anticipo .

Buona giornata

[#17]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Valuti l'opportunità con il suo curante di assumere anche un procinetico,
oltre al pedissequo rispetto delle norme antireflusso.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A questo punto attenda pure la visita con il gastroenterologo per la rivalutazione della terapia


Ci aggiorni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente
Grazie mille, vi informerò appena saprò qualcosa in più; nel frattempo per calmare il dolore allo stomaco cosa posso assumere? Le bustine di Gaviscon vanno bene? O è meglio non assumere nulla? Al momento sento tensione dove termina l'esofago, accompagnata da dolore e pesantezza. Grazie mille per la vostra disponibilità.

Buona serata

[#20]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Se ha gonfiore per meteorismo (distensione gassosa di stomaco/intestino)
può utilizzare del Simeticone,
ma come sempre occorre verificarlo con visita diretta.

Buona serata
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#21] dopo  
Utente
Pensa che l'assunzione di laroxil faccia male allo stomaco? Soffro di cefalea tensiva e ho deciso di smettere di assumere il farmaco per alcuni giorni, visto il male allo stomaco e l'assunzione per due giorni di antibiotico a seguito dell'estrazione dei denti del giudizio. Il problema è che mi è tornata la cefalea tensiva molto forte e non so se riprendere ad assumere laroxil o lasciar perdere fino alla visita dal gastroenterologo. Grazie mille

[#22]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
È una decisione che può assumere il suo curante dopo visita diretta.

Prefo
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#23] dopo  
Utente
Buongiorno, sono andata a fare la visita dal gastroenterologo. Mi ha suggerito di continuare ad assumere Esomeprazolo 20 mg la mattina, in più mi ha dato da assumere Domperidone compresse prima dei pasti. Dal momento che ho sempre la sensazione che il cibo mi si fermi nel petto mi ha mandato ad effettuare Rx al torace con bario per osservare la motilità dell'esofago; il medico curante sostiene che sia eccessivo e inutile per una ragazza di ventidue anni fare questi esami e ritiene che siano sostanze tossiche. Lei cosa ne pensa? Essendo un tipo molto ansioso, non amo sottopormi ad esami del genere, anche perchè lo scorso anno ho già effettuato Risonanza magnetica, Tac e lastre al collo. Inoltre mi ha consigliato una serie di esami del sangue e una ecografia agli organi per vedere come il mio corpo reagisce alle varie cure. Mi chiedevo inoltre se un'esofagite di tipo B da reflusso possa dare un senso di oppressione al petto, raucedine, e fatica a respirare, soprattutto se sotto sforzo. La ringrazio per la disponibilità anticipatamente.

Buon pomeriggio

[#24]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non posso opinare sulle indicazioni datele dallo specialista,
visto che non posso visitarla.

Con i limiti della distanza, i suoi sintomi mi appaiono come un misto di sintomi da reflusso e sintomi di natura ansiogena (es. <<fatica a respirare>>).

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it