x

x

Dolori addome sx e movimenti peristaltici

Salve,
ho 51 anni ed ho già scritto l'anno scorso lamentando un cambiamento nell'alvo intestinale (periodo di alcuni mesi di diarree a giorni alterni) ma poi risolto.
Premetto che sono una persona molto ansiosa. A periodi mi capitava di avere dei doloretti all'addome (o a destra o a sinistra), ma poi passavano.
Dalla visita del gastroenterologo, che risale ormai quasi a un anno fa, al tatto aveva riscontrato un addome piuttosto morbido e al lato sinistro la presenza di una "corda colica"... Mi aveva consigliato l'esame delle feci, la coprocultura e comunque una colonscopia (non tanto per i sintomi quanto perché avevo raggiunto i 50 anni di età).
L'esame delle feci (per tre volte) sono state tutte negative e la coprocultura ha rilevato la presenza di candidosi intestinale.
Ho preso molti fermenti e visto che poi, in vacanza, tutto è scomparso all'istante, mi sono rincuorata e non ho più fatto la colonscopia!
Da qualche tempo mi capita adesso di avere dei dolori nella parte sinistra dell'addome (altezza della fossa iliaca) che poi si irradiano al fianco, fino alla schiena, accompagnati spesso da movimenti peristaltici e noto che quando questi passano anche il dolore si placa (come avessi molta aria), ma poi il dolore ritorna.
E' sopraggiunto, sempre da alcuni mesi, un dolore proprio all'inguine sinistro, soprattutto quando alzo la gamba. Fatta ecografia: mi hanno riscontrato uno "strappo muscolare". Stando a riposo in effetti va meglio ma poi il dolore è ripreso (per uno strappo ci vogliono così tanti mesi?....Mi sembra strano!)
L'evacuazione comunque è abbastanza normale (solo alcuni giorni feci un po' più molli, ma mangio parecchia verdura!).
Possono essere sintomi dovuti al colon irritabile?
Mi consiglia comunque la colonscopia?
Mi scusi se mi sono dilungata ma volevo essere più esauriente possibile.
Grazie
Patrizia
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27k 1k 13
Mi sembra una sintomatologia da intestino irritabile.
Se fare o meno la colonscopia, si può decidere solo dopo averla visitata (cosa che non posso fare!).
Le consiglio di ripetere una visita gastroenterologica e, nel frattempo, di assumere fermenti lattici per 3 - 4 settimane!
Cordialmente!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente

Grazie, dottore, della sua gentile e celere risposta. Ripeterò la visita gastroenterologica al più presto!
Cordiali saluti
Patrizia