Utente
Gent.mo Dottore,
è da circa tre settimane che soffro di una diarrea persistente e quasi quotidiana, insorta a seguito (almeno temporalmente) di una presunta cistite, da me curata con monuril e ciproxin. Il medico mi ha prescitto esami del sangue e coprocoltura, tutti negativi ad eccezione del valore dell'uricemia (pari a 10,76), per normalizzare il quale sto assumento Ziloric 300 (tra l'altro, da un'ecografia effettuata qualche giorno fa dal nefrologo sono risultati due piccoli calcoli renali).
Ieri ho sentito il gastroenterologo per fare una colonrettoscopia (che ho effettuato l'anno scorso, come ogni anno, per familiarità alla patologia - ESITO NEGATIVO), ma mi ha tranquillizzato dicendomi che non è un tempo così lungo dall'inizio della diarrea, anche perchè le scariche sono di seguito e non diluite nel corso della giornata come avveniva all'inizio, suggerendomi, oltre ad un regime alimentare consono (che già seguo, mangiando solo riso in bianco, pollo ai ferri e carote lesse), la riduzione dei farmaci a quelli essenziali, oltre all'argilla e ai farmaci per la pulizia dell'intestino (attualmente assumo Eutirox 125 mg. Lunedì, mercoledì, venerdì e domenica, Eutirox 150 mg. Martedì, giovedì e sabato, Karvezide 150mg/12,5 una compressa al mattino, Lobivon 5 mg. ¼ di comperessa la sera, mentre da un paio di giorni ho sospeso la Metformina). Stamattina, e questo è per me motivo di ulteriore preoccupazione, ho qualche linea di febbre (37,5) associata a dolori articolari alle mani.
Cosa mi consiglia?
Ringraziandola per l'attenzione e i chiarimenti che potrà darmi, la saluto cordialmente.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Esame feci e coprocoltura.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la celere risposta. Già fatti, entrambi negativi.
Secondo Lei di cosa può trattarsi? E l'insorgere della febbre è un campanello d'allarme?

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene, in assenza di diverticoli alla recente colonscopia, improbabile una diverticolite, se persistono febbre e dolori articolari indagherei verso patologie extraintestinali che collateralmente possono dare diarrea. Su indicazione del suo medico ovviamente. Potrebbe essere infine colon irritabile e la febbre ed artralgie essere espressione di una patologia diversa ma contemporaneamente presente.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora.
La terrò aggiornato.
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente
Scusi se la disturbo ancora, ma può immaginare la mia preoccupazione. Navigando su internet ho letto che questi sintomi potrebbero essere riconducibili alla celiachia. Può essere utile fare il test? Le faccio presente che in questi giorni ho avuto anche delle strane escoriazioni alle gambe, improvvise e apparentamente immotivate. Grazie ancora.

[#6]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Non direi.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#7] dopo  
Utente
Gent.mo dottore,
Le scrivo per aggiornarLa sul problema che le avevo sottoposto.
Scomparsa la febbre (in realtà durata solo due giorni) la diarrea continua (sono ormai 5 settimane) e il medico mi ha suggerito di sottopormi ad una colonscopia, che ho effettuato oggi. Alla fine dell'esame mi è stato detto che sembrerebbe tutto ok, anche se vi sono alcune zone arrossate su cui, per precauzione, è stato effettuato un prelievo per la biopsia.
Potrebbe trattarsi di un tumore? O di cos'altro?
Scusi se la disturbo ma, nonostante le rassicurazioni, sono molto preoccupato.
Grazie sempre per la sua disponibilità.

[#8] dopo  
Utente
Le faccio altresì presente che, prima della colonscopia, avevo effettuato il dosaggio di calcoprectina nelle feci, ed era risultato negativo.
Ancora grazie.

[#9] dopo  
Utente
Le trascrivo, per completezza, il referto della colonscopia:
Esame portato fino al cieco. Nei tratti esplorati piccolissime isole d'iperemia non confluenti senza lesioni erosive. Ritirando lo strumento si effettuano biopsie nel colon destro. Emorrroidi di secondo grado.
Terapia: Clipper 5 mg, una compressa dopo cena;
Mesavancol: due compresse a pranzo.

Scusi ancora per il disturbo, e grazie per l'attenzione.

[#10]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No.Ma attenda le biopsie.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#11] dopo  
Utente
Gent.mo Dottore,
le trascrivo il referto delle biopsie:

"Lembi di mucosa del grosso intestino con focale lieve distorsione architettonica ghiandolare associata a lieve riduzione dell'attivita' muco-secretiva. Lamina propria con edema e discreto infiltrato linfo-plasmo-granulocitario con associati fenomeni di criptite. Presenti occasionali ascessi criptici. Assenti aggregati linfoidi. Assenti fissurazioni. Assenti granulomi. Quadri istologici simili si osservano in corso di colite autolimitante, colite attiva focale e in fase di iniziale colite emorragica. Si consiglia follow-up".

Che cosa significa? E ogni quanto tempo dovrò fare i controlli?
Le faccio presente che con la terapia prescritta (Clipper 5 mg, una compressa dopo cena; Mesavancol: due compresse a pranzo), iniziata giorno 23 luglio, sono già 5 giorni che non ho più diarrea.
La ringrazio come sempre per l'attenzione e la disponibilità.
Cordiali saluti.

[#12]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene, si tratta quindi verosimilmente di una colite , la terapia in atto dovrebbe risolvere il quadro senza conseguenze. L' eventuale necessita di controlli endoscopici andra' valutata in base al decorso. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#13] dopo  
Utente
Gent.mo Dottore,
Le scrivo perchè, dopo circa 18 giorni di terapia (Clipper 5 mg, una compressa dopo cena; Mesavancol: due compresse a pranzo) la situazione sembrava, con mio grande sollievo, essersi normalizzata. Dopo aver sospeso il cortisone (su indicazione del mio medico) ed essendo ancora in cura con Mesavancol, sono già tre giorni che le feci sono di nuovo poco formate, e ho avuto fino a tre scariche (tutte concentrate la mattina). Mi consiglia di riprendere il Clipper? Mi permetto di chiederglielo perchè il mio medico è in ferie e non Le nascondo il mio scoramento.
Grazie sempre per l'attenzione e la cordialità.

[#14]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Puo' essere,tuttavia non e' detto sia da riprendere, in genere e' meglio farlo per periodi limitati.Provi a vedere come va ed eventualmente contatti il suo medico per una verifica quando possibile.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it