Reflusso gastro esofageo

Soffro di MRGE da circa due anni, ho inoltre aritmie cardiache forse correlate , continui risvegli notturni con sofferenza prima retrosternale intensa e successivamente addominale e pettorale , la variazione e' avvenuta dopo inizio cura con IPP ( pariet 10 mg al mattino ) non tollero nessun altro IPP e neppure dosaggio maggiore . Dopo l' inizio della terapia il malessre si è' spostato verso le sette del mattino ed è' meno intenso ( prima era insopportabile e mi svegliava alle 4 o alle 5 poi non dormivo più . Il mio dubbio e' questo .: il risveglio con malessere intenso e ' da imputare al reflusso ( ed ernia piccola jatale ) ? I medici che ho consultato mi lasciano nel dubbio ...sto male di notte e non so' bene per quale motivo .cerco aiuto e consiglio , grazie... Sono angosciato da questa situazione che non si risolve .
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 26.6k 660 233
Puo' essere.Che accertamenti ha eseguito?

Dottor Andrea Favara

http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore , la ringrazio sia pure con eccessivo ritardo , per la sua risposta e mi scuso per la mia mancata . Non sapevo gestire il sito , era la prima e mail che scrivevo . Ora siccome il problema del forte malessere notturno permane , mi domando ( e le chiedo qualora sia possibile ) se lei può visionare nel settore cardiologia , la mia nuova richiesta di consulto , con indicazioni di alcuni esami eseguiti , anche perché' una sinergia di consulto mi pare che abbia in questo caso una sua logica , in quanto il mio dubbio sulle origini del malessere forte e continuo permane . Il titolo della mia nuova richiesta e' FORTE MALESSERE NOTTURNO . spero che sia possibile sentirla presto , so di non essere stato corretto nel rapporto precedente grazie!
Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto