Utente
Salve a tutti gli specialisti.
Ho 32 anni, e l'anno scorso dopo un paio di mesi che ormai non riuscivo a digerire più nulla, a volte con episodi di vomito notturno ripetuto, associato a meteorismo e talvolta diarrea, per lo più mattutina verso le 5 del mattino, fui sottoposto a gastroscopia da cui venne fuori :
Esofagite peptica IA
Gastrite antrale
Piccola ernia iatale da scivolamento
Hp -
Quindi per circa 3 mesi feci Lucen 40 mg la mattina e successivamente 20 mg e devo dire che per circa 4-5 mesi sono stato bene.

Ora esattamente da inizio Giugno ho ricominciato ad avere a circa 4-5 ore dai pasti, cioè puntualmente ogni giorno verso le 19 quando dovrebbe lo stomaco essere ormai vuoto Eruttazioni violente che emanano un odore nauseabondo. Inizio così è poi mi si gonfia la pancia, avverto borborigmi e successivamente nella notte flatulenza. Il finale di tutto e che la mattina generalmente poi finisco a diarrea.
Ho fatto eco addome negativa.
Sto prendendo Lucen 20 mg la mattina ed altri bisogno gaviscon dopo i pasti. La sintomatologia che inizia con le Eruttazioni ho notato che a volte è più acuita se il pranzo è più abbondante, tipo la domenica. In tutto ciò non avverto reflusso acido, e nonostante assumo talvolta anche simecrin 80mg non avverto alcun miglioramento.
Non so più che fare, qualche anno fa potevo mangiare di tutto, ora basta un semplice primo e secondo che mi passa la voglia di sedermi a tavola.
Vi chiedo un aiuto. Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ovviamente il pasto abbondate puô dare una certa difficoltà digestiva. Provi con qualche procinetico prima dei pasti ed aumentare la dose dell'antisecretivo.Ha effettuato la ricerca di eventuali intolleranze ( lattosio, glutine) ?

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta celere dottor Cosentino! Proverò a fare un ciclo di peridon, prima dei pasti, solo che tutti questi farmaci a 30 anni, psicologicamente non sono il massimo.
Mi consiglia di fare 40 mg di ppi alla mattina? O prendere 20 la mattina e 20 la sera prima di cena?
La cosa peggiore è quest aria di odore davvero cattivo che viene su... E sono Eruttazioni incontenibili e forti... Non capisco se possa essere l'ernia iatale o se possa dipendere dal cibo mal digerito che rimane nello stomaco... E poi la pancia che si gonfia con aria che si muove e da senso di tensione addominale senza dolore sino alla espulsione. Cosa pensa?
La cosa che non mi torna è che io non avverto bruciori o reflusso acido...
Ho fatto gli esami del sangue per allergia al lattosio e anti transglutaminasi dall'allerlogologo ed è risultato tutto negativo. Aveva anche il mio medico pensato all'inizio ad un intolleranza, ma non è così. Grazie per la disponibilità!

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Proverei il 20+20 ed aggiungerei un procinetico prima di pasti. Ovviamente ha molta importanza anche l'alimentazione (pochi grassi e cibi elaborati).

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Dott. Cosentino, proverò a fare una compressa di Lucen da 20 la mattina e un'altra prima di cena, insieme a Levopraid prima dei pasti che qualche volta in passato ricordo mi fece bene.
Le faccio sapere come andrà... Spero che con le ferie, e anche meno stress, un ritocco alla dieta possano se non altro alleviare la sintomatologia, che a volte le confesso è davvero debilitante quando si è in compagnia o in intimità, ad esempio a letto la sera, basta passare dal clinostatismo all' ortostatismo per buttar fuori quello'aria davvero maleodorante, per non parlare dei borborigmi, l'addome sembra una centrifuga!
Un ultima domanda, ma secondo lei, o per chiunque altro specialista voglia partecipare, il corteo di sintomi descritto da cosa può dipendere dal punto di vista fisiopatologico?? Ernia jatale, gastrite? Esofagite? IBS? È davvero invalidante.
Grazie ancora x chi mi risponderà!!

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Fondamentalmente al problema gastro-esofageo ed alla IBS.

Mi aggiorni.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it