Utente
Buongiorno a tutti,
sono un uomo di 41 anni e da parecchi mesi la tipologia delle feci ha cambiato completamente aspetto passando dal classico marrone al verdone scuro (da me tale riconosciuto), in particolar modo con l'assunzione di vino acquistato presso produttore vinicolo che presenta alla fine della bottiglia sempre un fondo importanta e colora parecchio la bottiglia tanto da non riuscire a pulirla internamente.
Riportato tale dettaglio al mio medico curante mi ha detto che è uan cosa molto strana; tale osservazione da me è stata fatta perchè in un paio di casi in cui ho smesso di assumere vino le feci son tornate normali (preciso che assumo vino solo durante il pasto serale circa 30ml).
Recentemente ho incominciato ad avere una cattiva digestione, a volte senso di nausea e circa ogni 2 mesi episodi di flautolenza e eruttazzione di uovo marcio; recatomi dal mio medico mi ha prescritto una cura con Normix 4 compresse al giorno (2 a pranzo e 2 a cena) per 12gg ed in occasione di tale visita gli ho chiesto di eseguire un esame delle feci e di fatti mi ha prescritto esame fisico e chimico (resti digeriti), ricerca parassiti il quale ha avuto il seguente esito:
-Coprocoltura Salmonella, Shighella, Campylobacter NEGATIVO
- Reazione PH DEBOLMENTE ACIDO
- Colore PICEO
- Consistenza PASTOSA
- Sangue ASSENTE
- Muco ASSENTE
- Fibree Carnee ALCUNE
- Fibre vegetali RARE
- Granuli di amido ALCUNI BEN DIGERITI ALCUNI INDIGERITI
- Acidi Grassi RARI
- Grassi Neutri ASSENTI
- Saponi ASSENTI
- Esame Parassitologico ASSENTI

A completare il quadro clinico soffro di sindrome da colon irritabile da quando avevo 20 anni (eseguito due colonscopie durante quel perido in cui risultato nella prima infiammazione curata con medicinali, e nella successiva nulla se non emorroidi); un paio di anni fa mi è stato trovato fegato policistico con piccola ciste al pancreas in comunicazione con il dotto di Wirsung, che ho controllato nel 2011 e 2012 con RM che non ha evidenziato nessun tipo di sviluppo dalla prima ed un quadro definito dall'epatologo non di tipo evolutivo.
L'anno scorso ho espulso un calcolo e attualmente ho piccoli episodi di coliche renali.
Ho iniziato da circa 1 anno corsa (pratico 10km ogni 3 gg) ed ho perso peso passando da 100Kg a circa 90Kg; dieta fai da te.
Sono preoccupato dal colore delle feci che non riesco a spiegare visto che anche il mio medico dice che non può dipendere dal vino e dal fatto di questa cattiva digestione.
A giorni eseguirò ecografia addome completo.
1) Feci picee ed assenza di sangue è rassicurante o può rappresentare un problema? (il medico sulla prescrizione non aveva indicato ricerca di sangue occulto)
2) Può dipendere il quadro clinico dal fatto che pratico la corsa e mi scombussola l'organismo? (finire i 10km è veramente dura per me in circa 1 ora)
3) Il vino può davvero non aver alcuna unfluenza?
4) Un consiglio su come procedere?

Ringrazio anticipatamente tutti i dottori che prestano parte del loro tempo a tutti noi.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il colore delle feci è legato alla sua alimentazione. Non penserei al vino.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dr. Cosentino,
purtroppo non riesco a identificare cosa possa colorare le mie feci pensando all'alimentazione in quanto non è stata oggetto di modifica con tipologia di alimenti assunti e comunque alimenti che colorano le feci nella mia maniera non sono in maniera notevola da me ingeriti.
Unica nota da me notato, magari senza alcuna validità, sono stati i due episodi di non assunzione del vino che hanno riportato le feci di colore regolare.
Sono comunque stato dal medico curante che mi ha detto che l'esame delle feci non riporta niente di particolare e comunque su mia insistenza mi ha prescritto esami del sangue generici e di controllo per il fegato, pancreas e tiroide.
Mi chiedevo invece un'altra cosa, visto che le colorazione delle feci oramai sono sempre di colore piceo, non può essere un accumulo eccessivo di ferro all'interno del mio organismo? Per un periodo di tempo (quasi 1 anno fa) avevo lievi dolori alle articolazione delle mani, come fossero più fragili.
Siccome devo aspettare a fare le analisi sin quando non ho finito la cura antibiotica che sto facendo (Normix), è il caso di sentire il medico curante e farmi aggiungere i controlli per la verifica dei valori di ferro?
Ho pensato anche che l'assunzione di 2/3 bicchieri di vino alla sera visto il mio fegato policistico possano essere troppi e che il, problema sia legato al fegato che produca troppo ferro.

Ringraziandola anticipatamento le porgo cordiali saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
>> Unica nota da me notato, magari senza alcuna validità, sono stati i due episodi di non assunzione del vino che hanno riportato le feci di colore regolare.<<

Io mi fermerei a questa osservazione e non penserei ad altro una volta escluso il sangue occulto.

Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta ma mi viene un quesito da porre, nell'esame delle feci da me fatto il referto riportava Sangue ASSENTE.

La prescrizione del mio medico non richiedeva la ricerca del "sangue occulto"; quindi vuol dire che comunque il centro di analisi ha fatto la ricerca o la ricerca del sangue occulto è una ricerca particolare e diversa rispetto a quella che fa riferimento il risultato delle analisi?

Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' diversa la ricerca del sangue occulto. L'esame normale delle feci ricerca la presenza "visibile" di sangue.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio per il chiarimento.
Per sfizio da giovedì scorso ho smesso di assumere vino a cena ed il colore delle feci sono tornate ad essere di colore marrone normale; credo quindi di poter affermare che è il vino che da questa colorazione anche se comunque il medico dice di aver chiesto a colleghi gastroenterologi i quali dubitano della cosa.
Ho eseguito anche una visita proctologica sempre settimana scorsa dai quali si è evidenziato emorroidi di carattere modesto e una ragade posteriore; se dovessi fare la ricerca di sangue occulto credo che quasi sicuramente sarebbe positiva a seguito della ragade e quindi potrebbe non evidenziare un sanguinamento da altre parti.
Crede che mi convenga chiedere al medico di eseguire una gastroscopia?

Cordiali saluti

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come le dicevo prima......mi fermerei alla sua osservazione (niente vino ...).

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it