Ernia gastrite

Buongiorno, è da circa due anni che soffro di gastrite cronica con ernia iatale da scivolamento di circa 2 cm, trattata con una compressa di lanzoprazolo da 30 mg al mattino prima di colazione. Fin ora nessun problema, bruciore praticamente assente. All'incirca da quindici giorni però è comparso un fastidioso problema alla parte alta dello stomaco, come se avessi qualcosa che impedisce al cibo di scendere, e fatico a digerire il pasto con continui erutti. Il mio medico di base ha detto che il fastidio è da attribuire all'ernia iatale, che per via del cambio di stagione potrebbe dare qualche problema. Questo problema durante il cambio di stagione è già accaduto, ma durava due o tre giorni. Mi è stato detto che per il momento non si deve fare nulla. Volevo chiederle se aumentando il dosaggio del lanzoprazolo o sostituendolo con omeoprazolo la situazione possa migliorare. Grazie, distinti saluti.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Nessun vantaggio dall'aumento del PPI.
Potrebbero, invece, essere utili dei procinetici.

Ne parli con il curante.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
ok la ringrazio.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test