Utente
Salve, ho un problema che mi perseguita da un po' di tempo e ho paura che si possa trattare di qualcosa di grave...Tutto é cominciato circa 10 giorni fa,dopo aver mangiato un'insalata di pesce un po' male odorante(anche se non penso sia la causa di tutto ciò che mi sta succedendo). Il giorno seguente, dopo essermi allenato in palestra e aver assunto i miei integratori,dopo il forte stress ho accusato qualche sintomo di stanchezza, un leggero mal di testa che é diventato sempre più forte fino a quando il tutto non si é tradotto in febbre molto alta e in una dirrea molto forte...ho risolto tutto in pochi giorni con normix 200 mg,cioé 4 capsule al dì prese in due giorni, tachipirine per la febbre e gatorade per idratarmi..dopo questi 2 giorni di agonia sembrava di essermi ripreso, mi sentivo davvero bene,tanto che la sera ho fatto una buona cena con pane integrale e tonno..il giorno dopo però mi sveglio con qualche vertigine e con poco appetito,non ci penso, mangio il pomeriggio, riprendo gli allenamenti la sera e addirittura una pizza con amici per festeggiare un evento : risultato, il giorno dopo di nuovo diarrea e sensazione di stanchezza che mi ripassa dopo due giorni usando nuovamente normix e tachipirine..successivamente(due giorni dopo la seocnda ricaduta), faccio le analisi del sangue (obbligate poichè richieste per un concorso all'esercito) ; i valori sono tutti nella norma (fegato,reni,glicemia,colesterolo basso) unico valore alterato si trova nell'emocromo e mi riferisco a Luc(Grandi Cellule) 8.5 su un valore massimo di 5, i monociti 10,4 su un valore massimo di 10 e i neutrofili 1858 su un minimo di 2000 (una neutropenia che mi porto dietro da sempre e che il medico,dopo esame al microscopio senza anomalie,mi ha rassicurato)...questi valori suppongo possano dipendere da un virus che mi ha infettato..comunque il giorno seguente alle analisi del sangue , ho mangiato un po' di ''schifezze'' ad un compleanno (fritto,pizze ecc..) cose che mangio molto raramente praticando bodybuilding (mi nutro quasi sempre con insalata e petto di pollo)...il giorno dopo ho la terza ricaduta che questa volta non sono riuscito a curare con normix perché oltre alla diarrea avevo nausea e vomito che me lo impedivano..adesso sto da 6 giorni nel letto con la diarrea che é diminuita ma ho fortissimi crampi addominali...l'unico alimento che mangio e che non mi dà problemi é la bresaola...sto prendendo lo spasmomen per le forti coliche addominali, sento una rigidità intestinale allucinante come se mi spingessero dall'interno e gorgoglii e dolori che sono come dei pugni nella pancia...sto usando anche enterogermina ma i dolori non passano..non vedo sangue nelle feci e la diarrea si presenta come se si sgretolasse,ed é di colore giallo...non voglio pensare a malattie infiammatorie croniche come la rettocolite,che mi spaventa molto...sarei davvero rassicurato da un vostro parere...vi ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non deve assolutamente pensare alla rettocolite, ma sono semplicemente sintomi di gastroenterite che deve fare il suo corso. Ovviamente deve attenersi ad un regime dietetico rigido associando probiotici ed antispastici secondo necessità. Ne parli con un gastroenterologo.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Dr Cosentino, la ringrazio per la sua tempestiva risposta e per la sua grande cordialità..le comunico che già oggi avverto sintomi di un netto miglioramento,i crampi e la diarrea sono scomparsi,é rimasto solo qualche piccolo gorgoglio e un po' di meteorismo intestinale in seguito all'assunzione di acqua ma per il resto, sia la rigidità intestinale che di conseguenza i crampi e la diarrea sembrano scomparsi...continuerò a curarmi come ho fatto con probiotici ed eventualmente antispastici se ce ne dovesse essere il bisogno...cercherò di controllare anche la dieta rendendola più ristretta possibile...se ci sono aggiornamenti sulla mia situazione le farò sapere,
La ringrazio ancora,

Cordiali Saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Caro dottor. Cosentino mi scuso se le scrivo nuovamente.. stamattina come le ho confermato ero in perfetta forma,ho mangiato uno yogurt con le proteine del siero del latte con fermenti lattici(che generalmente non mi hanno mai dato problemi) e sono stato bene per due tre ore, tanto che mi sono reso conto di poter mangiare di nuovo...ho mangiato il riso con un po' di bresaola( che altre volte non mi aveva causato problemi) e verso le 17 quindi 2-3 ore dopo il pasto, inizio ad avvertire dei crampi fortissimi che diventano sempre più dolorosi...stessa storia che ricomincia, ormai vado avanti così da 6 giorni...sto bene la mattina e il pomeriggio allo stesso orario mi rivengono i crampi...le feci, appena sono andato la prima volta, erano più consistenti e meglio formate...adesso diarrea di colore giallo e vomito...come devo muovermi? sono disperato sembra una maledizione che non va via..

I crampi riesco a farli alleviare solo con il calore,sembra di avere il cuore che mi batte nell'intestino...adesso dopo aver vomitato, mi sento molto meglio..non so più cosa fare...ieri ho fatto un piccolo test per la celiachia(avendo familiarità) e sono risultato negativo..devo procedere con altre analisi o quello che ho farà il suo decorso nautarale?é normale che da una settimana ho sempre i crampi alla stessa ora mentre la notte e la mattina seguente mi sento come se fossi guarito totalmente?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che bisogna aspettare il decorso della malattia......


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Ho capito...speriamo si risolvi per il meglio..cercherò di evitare latticini e derivati...questa sera ho cenato con gallette di mais e un po' di bresaola e non ho avuto problemi,come tutte le sere d'altronde..il problema mi si ripresenta sempre allo stesso orario,il pomeriggio, dopo pranzo..speriamo non sia una brutta malattia infiammatoria,il medico intanto mi prescriverà analisi delle feci se non dovessi guarire..la ringrazio..

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non sarà una brutta malattia. Tranquillo.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Lo spero..stavo pensando anche ad una possibile allergia alle proteine del latte,ho visto che la sintomatologia somiglia molto alle gastroenteriti...proverò domani ad eliminare completamente qualsiasi tipo di derivato del latte e le farò sapere se scompariranno del tutto i forti crampi addominali che ho già in programma per le 16 e 30 :) fino ad allora posso godermi per fortuna la giornata senza alcun tipo di disturbo,la ringrazio ancora per la sua tempestiva risposta..

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Una gastroenterite può comportare una transitoria intolleranza al lattosio.

A risentirci.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
ah.. ho capito,probabilmente sarà quello anche perché eliminando lo yogurt sto davvero meglio...per adesso non ho accenno di crampi ed é migliorato anche il colore della lingua che fino a ieri era giallissima..penso che la malattia stia facendo il suo decorso...a risentirci..

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A risentirci...

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it