Utente
Salve, sono una donna di 33 anni e da un po' di tempo (circa 3 mesi) ho difficoltà ad evacuare completamente. Dopo aver abusato di peperoncino, ho avuto un fastidio all'addome destro superiore (proprio sotto l'ultima costola), non proprio dolore, ma fastidio quando camminavo e che passava quando mi stendevo o sedevo. Poi ho cominciato a non evacuare regolarmente e quando ci riesco, le feci non sono durissime come da stipsi, ma nemmeno molli da diarrea, sono normali e di colore normale, magari tendenti più al chiaro rispetto alla consuetudine. Da premettere che soffro di stitichezza sin da bambina e sono molto ansiosa di natura. Sono andata dal medico che mi ha fatto un'ecografia dell'addome e reni dalla quale non è risultato nulla di anomalo. Ho molto appetito e mangio molta frutta e verdura, ma anche troppi carboidrati. Bevo poco però. Inserendo un dito nei momenti di disperazione in cui non riesco a liberarmi, non sento le feci, è come se fossero bloccate più in alto. Il mio medico mi ha prescritto due pastiglie di senokot da prendere la sera prima di andare a dormire. Le ho prese solo una volta, il giorno dopo ho evacuato qualcosa, ma comunque non del tutto. Cosa mi consiglia di fare? Quale potrebbe essere il problema? Ci ringrazio infinitamente in anticipo.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Fondamentale per migliorare la funzione intestinale è l'idratazione abbondante . In mancanza di liquidi la fibra introdotta in abbondanza come nel suo caso, avrà effetto di peggiorare la stipsi. Importantissima anche l'attività fisica che deve essere regolare almeno tre volte la settimana.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dr Rossi,
grazie mille della risposta. Faccio yoga tutte le mattine 30 minuti e circa 2 volte a settimana vado in palestra. Lei ritiene che non debba preoccuparmi? Essendo un po' ansiosa, sto pensando al peggio, ma non ho dolori veri e propri o sanguinamento. A parte il fastidio, mi sento bene e ho appetito.
Sarà la psiche alla base del mio problema? Spesso noto che ho la pancia contratta, come se volessi tenerla dentro, proprio per l'ansia. Le pastiglie vanno bene o meglio evitare? Grazie mille della Sua disponibilità!

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
I lassativi devono venire assunti solo sporadicamente pena l'assuefazione.
Dr. Roberto Rossi

[#4] dopo  
Utente
Ok, va bene. Non mi ha però detto se dai sintomi che le ho descritto, mi consiglia una visita più approfondita o meno.

[#5]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
I sintomi non sembrano preoccupanti.
Dr. Roberto Rossi

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,
ieri sera prima di andare a letto ho preso due pastiglie di Senokot, ma stamattina ancora niente. Sono forse troppo blande? Dovrei ricorrere a qualcosa di più efficace in breve tempo, come supposte di glicerina o una peretta?

[#7] dopo  
Utente
Caro Dottore,
ho appena fatto un piccolo clistere e sono riuscita ad evacuare, anche se non completamente. Sento come se ci fosse un tappo che ostruisce il passaggio delle feci e quelle evacuate erano morbide e filiformi di colore abbastanza chiaro. Ho paura di avere qualcosa di grave. Cosa mi consiglia?

[#8] dopo  
Utente
Nessun dottore che possa rispondermi?

[#9] dopo  
Utente
Gentili dottori, vi prego di rispondermi, poiché questo problem ta diventando la fobia che si tratti di qualcosa di serio e non mi dà pace. Oggi sono riuscita ad evacuare due volte, ma entrambe le volte solo un piccolo pezzo che mi sembra di colore e consistenza normale, quindi nè duro , nè eccessivamente morbido. Come vi avevo detto all'inizio, e' tutto cominciato con un fastidio all'addome destro superiore (dall'eco non risulta nulla di anomalo), che poi è passato e a volte si sposta in varie parti del colon, ieri in basso a destra con gorgoglii come di aria nella pancia. Il problema principale resta però la difficoltà ad evacuare anche feci normali, infatti non sono dire come quando sono stitica. Non c'è presenza di sangue e ho appetito come sempre. Può dipendere tutto dall'ansia o è sintomo di qualcosa di serio? Leggo su internet di sintomi simili a quelli del tumore al colon retto e sono terrorizzata. Zero caso di tumore di qualsiasi genere in famiglia e io ho 34 anni. Ho bisogno di un vostro gentile parere, mi trovo all'estero. Grazie infinite

[#10]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Improbabile che possa trattarsi di un tumore. Il consiglio è di assumere un lassativo che potrà trovare in farmacia . Se la situazione non dovesse sbloccarsi dovra farsi visitare da un medico.
Dr. Roberto Rossi

[#11] dopo  
Utente
Caro Dr Rossi,
La ringrazio per la risposta. Potrebbe trattarsi di prolasso?
O davvero l'ansia può portare a questo?

[#12]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Per sapere se esiste una ODS ovvero una sindrome da defecazione ostruita è indispensabile prima di tutto una visita proctologica che dovra valutare l'opportunità di eseguire una RX defecografia. Ovviamente on line non è possibile fare ulteriori ipotesi.
Dr. Roberto Rossi

[#13] dopo  
Utente
Gentile dottore,
oggi ho notato che le feci scendono, nonostante siano abbastanza dure, ma mi sembra che si blocchino dietro lo sfintere, che mi sembra contratto e stretto. Forse è questo il motivo della difficoltà ad evacuare. Che cosa significa avere lo sfintere contratto? Potrebbe dipendere dall'ansia?
Grazie mille della sua disponibilità

[#14]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Si possibile,ma deve farsi visitare da uno specialista proctologo.
Dr. Roberto Rossi

[#15] dopo  
Utente
Scusi se La disturbo ancora, dottore, provando manualmente ad aprire lo sfintere, trovo le feci. Quindi scendono, ma poi mi è difficile l'espulsione. Di cosa potrebbe trattarsi? Ho il terrore di andare da uno specialista che magari possa trovarmi qualche grave patologia.

[#16] dopo  
Utente
Ho appena fatto un clistere, ho evacuato un po', ma ho sempre quella strana sensazione che non sia uscito tutto, sento come se ci fosse un tappo. Sarà solo una sensazione o c'e davvero qualcosa che ostruisce? Ho troppa paura!

[#17] dopo  
Utente
Gentile dottore, sono appena stata dal proctologo il quale mi ha visitato manualmente e con l'endoscopio e ha detto che non vede nessun problema, a parte delle piccolissime emorroidi interne. Mi ha consigliato di fare una colonscopia o un clisma opaco. Non so, ma a me sembra un po' eccessivo, essendo giovane, non avendo nessuno storico di tumori in famiglia, mangiando sempre sano, etc. Inoltre a parte la sensazione di non defecare completamente nemmeno con clistere, le feci sono normali di colore e consistenza, zero muco, zero sangue, mi sento bene come sempre, faccio sport, ma sono un soggetto super ansioso. Oggi ho dei rumori nella pancia, aria credo, tipico da colite e ho preso del carbone vegetale. Secondo Lei è così necessario fare subito queste ulteriori visite invasive o posso aspettare e vedere di risolvere in altro modo?
Ho dimenticato di dirle che da quando avevo 12 anni prendo antidolorifici ogni mese per la dismenorrea, dal sinflex forte 550 al voltfast, che poi mi danno sempre problemi intestinali quali crampetti e aria.

[#18]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Per me non è possibile dire cosa deve fare non avendo potuto visitarla.
Dr. Roberto Rossi

[#19] dopo  
Utente
Gentile dottore, Le riporto le ultime novità. Sono stata da un altro proctologo, il quale dopo avermi visitato e visto i risultati delle altre visite, ha detto che secondo lui la colonscopia non è così urgente, visti anche i miei sintomi e la mia età. Mi ha invece prescritto delle bustine di fibre in granuli da assumere due volte al giorno per facilitare l'evacuazione. Oggi però ho evacuato senza prendere nulla e normalmente. Le feci appaiono però spezzettate e non in un unico blocco uniforme, sono tanti piccoli pezzi di colore e consistenza normale. Oggi camminando avvertivo tanti piccoli crampetti, come pizzicotti in tutta la pancia, anche basso ventre, non in un punto specifico e ieri li ho sentiti anche dopo aver mangiato. Ritiene anche lei che possa aspettare a fare la colonscopia?
Grazie mille di nuovo!

[#20]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Certamente.
Dr. Roberto Rossi

[#21] dopo  
Utente
Caro dottore,
ho ricominciato ad evacuare ogni giorno senza prendere lassativi o altro. Le feci sono normali o caprine e continuo ad avere a volte dei doloretti sordi nella parte destra dell'addome a destra dell'ombelico o più in basso. Passano del tutto se sono distesa. Sarà colite?

[#22]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
La diagnosi di colite è unicamente istologica. Pertanto deve ,per saperlo, sottoporsi ad una colonscopia.
Dr. Roberto Rossi

[#23] dopo  
Utente
Caro dottore, la disturbo ancora e me ne scuso, ma sono molto agitata ed essendo un po' ipocondriaca, questa situazione mi sta facendo preoccupare molto.
Mi sembra di essere tornata ad evacuare "normalmente", nel senso che riesco ad andare in bagno tutti i giorni, ma a volte le feci sono dure, a volte più morbide e frastagliate. Oggi ho anche notato che nelle feci sono presenti residui di cibo, pezzi filamentosi o buccia di pomodoro, oltre a qualche puntino bianco. Il fastidio all'addome destro permane, ma si sposta anche più in basso e anche alla bocca dello stomaco e all'esofago a volte. Sono molto molto agitata e sento un nodo alla gola, non riesco a rilassarmi per paura che si tratti di qualcosa di grave e sto attenta ad ogni sensazione del mio corpo. Secondo Lei, dai sintomi descritti fino ad ora, di cosa potrebbe trattarsi? Mi scuso di nuovo, ma sono all'estero e non è facile comunicare in un'altra lingua.

[#24] dopo  
Utente
Dottore, perdoni la mia insistenza. Dopo aver preso una bustina di fibre ho cominciato ad evacuare anche più di una volta al giorno. Oggi le feci erano molli con crampetti da colite al basso ventre, soprattuto dopo aver mangiato e a volte accompagnati anche da una specie di bruciore al petto. Cosa sarà? In base ai sintomi che le ho descritto sono ad ora, di cosa potrebbe trattarsi? Sono molto agitata e spaventata.