Utente
Salve sono un ragazzo di 34 anni che da circa 1 anno accusa disturbi intestinali. Volevo sapere se tutto cio'potrebbe essere legato all'utilizzo delle padelle antiaderenti in teflon. Su internet gira voce che sia cancerogeno a distanza di anni. Siccome circa 7 anni fa usai questo tipo di padella e spesso tagliando la carne vedevo che si rigava ho deciso dopo un po'di buttarla via e cambiarla con quella in acciao inox. A distanza di anni potrebbe essere questo il problema ed è pericoloso puo'causare veramente tumori a cancro e fegato? Ho fatto calprotectina e il valore e'50 mentre esame sangue occulto delle feci risulta negativo. Nonostante tutto sono preoccupato perché quando evacuo le feci sono sempre disgregate e scure mai compatte e a forma di salsiccia e spesso galleggaino. Cosa mi consiglia di fare?

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Caro ragazzo,
lei ha un colon irritabile,
le padelle in teflon non sono responsabili dei suoi sintomi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta fornitemi. Comunque precisavo a dirle che io mi sono gia' rivolto al mio medico che mi ha prescritto di fare la calprotectina ed esame con sangue feci occulte di un giorno pero' e non su 3 con i risultati che gli ho fornito sopra. Pero' nonostante tutto io continuo ad avere questi sintomi e cioe' stitichezza con feci irregolari(era migliorati soltanto un periodo con l'ssunzione dei probiotici) ora pero' e' ripresa anche con l'aggiunta di flautulenza e meteorismo. Io al dottore gli ho chiesto di fare l'analisi del sangue per vedere la ves e il ca 19-9 e il cea ma lui e' contrario. Per questo ora mi sono rivolto a voi. Lei cosa ne pensa? E' il caso di farle queste analisi del sangue o no? Poi le padelle in teflon se non sono responsabili dei miei sintomi di cosa sono responsabili? Mi faccia sapere grazie. Arrivederci.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Il suo post non mi consente di formulare altra ipotesi diagnostica
se non di riconfermare quella di colon irritabile!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Quindi per lei non c'e' bisogno ne di fare le analisi ne la colonscopia anche se l'esame del sangue occulto nelle feci risulta essere stato effettuato su un giorno e non su tre? A proposito farla su un giorno o su 3 che differenza c'e' quella a tre e' piu' veritiera? In piu' non mi ha risposto ancora alla domanda sulle padelle in teflon. Se non sono responsabili dei miei sintomi di cosa e' responsabile? Mi faccia sapere grazie,

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<In piu' non mi ha risposto ancora alla domanda sulle padelle in teflon. Se non sono responsabili dei miei sintomi di cosa e' responsabile?>>

Ritengo invece di averle risposto, ma riformulo il concetto:
"Per quale motivo vuol dare necessariamente responsabilità alle padelle?".




<<A proposito farla su un giorno o su 3 che differenza c'e' quella a tre e' piu' veritiera?>>

Permette una migliore valutazione clinica.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Perché su internet c'e' scritto ce il teflon causa queste malattie

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Caro giovane
è scritto anche che il fumo causa il cancro ma,
per fortuna,
non necessariamente in tutti i fumatori!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dottore. Al persistere dei miei sintomi la mia dottoressa di famiglia mi ha prescritto le analisi del sangue. Oggi ho ritirato i risultati tutto ok tranne l'amilasi che e' 145 mentre i valori normali vanno da 28 a 100. E' preoccupante? La prego mi risponda per me e' importantissimo grazie arrivederci.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non mi sembra preoccupante!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
HO LETTO ATTENTAMENTE.LEI MI DICE CHE NON E' PREOCCUPANTE PERO' IL VALORE E' SUPERIORE A QUELLO DELLA NORMA QUINDI QUALCOSA CHE NON VA C'E'. SI SPIEGHI MEGLIO PER FAVORE? GRAZIE GENTILISSIMO.

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Una isolata e lieve iperamilasemia, asintomatica, può rappresentare un fenomeno aspecifico senza alcuna implicazione clinica.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. Comunque io non faccio autogestione infatti le analisi me le ha prescritte il medico di famiglia. Me le ha prescritte perché oltre ai disturbi digestivi elencategli nei prini quesiti( diarrea con alternanza di stitichezza) ha notato alitosi e lingua gialla nella parte centrale. Ha detto che l'amilasi puo' essere un dato poco indicativo perché c'e' da valutare perché alto. Ora mi ha prescritto di fare quella pancreatica salivare e urinaria. Pero' quello che non capisco di lei e' quando dice che e' asintomatica senza implicaazione clinica. I sintomi ci sono: lingua gialla, diarrea con alternanza di stitichezza, alitosi e amilasi alta sono sufficienti per dire che c'e' una malattia al pancreas speriamo solo che non sia un tumore. Il medico di famiglia dice di non fasciarsi la testa prima di rompersela pero' m'ha detto di non sottovalutare la cosa. Lei invece mi dice di stare tranquillo. A chi devo credere? Il colon irritabile puo' portare ad avere questi sintomi compresa amilasi lingua gialla e alitosi? La Ves e' a 3 non glie l'avevo detto? Mi faccia sapere grazie.

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Caro utente,
lei scrive
<<A chi devo credere? >>

E' una impostazione assolutamente sbagliata/scorretta,
in quanto non è insito,
nel consulto online
(che ha, se legge le linee guida, solo funzione di orientamento),
alcun comportamente antitetico a chi "realmente"
ha la responsabilità di cura: il suo medico!

Ciononostante lei, come chiunque in Italia ed all'estero,ha la possibilità di interagire con professionisti di rango per dei consigli/chiarimenti.

===> Nello specifico, i suoi sintomi:
<<lingua gialla, alitosi, diarrea con alternanza di stitichezza>>
non sono assolutamente indicativi di malattia pancreatica quanto
piuttosto, ad esempio, di colon irritabile.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente
Ok. Mi spiego meglio. Io al mio medico gli credo e ho fiducia ma per come sono fatto io voglio sentire piu' pareri; in tutte le cose faccio cosi' puo' piacere o no e uno puo' condividerlo o no ma purtroppo sono fatto cosi' e' un mio difetto se vogliamo farlo passare cosi'. Mi dica un' ultima cosa poi la lascio ringraziandola per l' assistenza fornitami. L'amilasi e' collegata al colon irritabile e se si perché ' allora dice il mio medico e' collegata alla funzione pancreatica e no al colon. In piu' anche lui all' inizio parlava di colon irritabile ora pero' dopo le analisi non ne parla piu'? Mi ha detto che devo fare dosaggio di amilasi e lipasi tra 1 mese con somministrazioni di ibidi per venti giorni. In piu' fare eco addome e poi farmi vedere. Se i valori rientrano nella norma ed eco non rivela niente tutto ok altrimenti alimasi pancreatica salivare e eventuale tac. Cosa ne pensa? Mi faccia sapere se l'amilasi e' collegata al colon irritabile mi raccomando e perché il medico mio dice che invece e' legata alla funzione pancreatica. E' milto importante ah dimenticavo anche la creatinina e' leggermente alta ma di poco sciocchezze 1.23 anziché 1.20 quindi a quella non gli ho dato affidamento e poi il mio medico ha detto e' perché bevo poco quindi con il pancreas e l'amilasi non centra niente . La ringrazio per la sua disponibilità infinita buona serata e buon lavoro.

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Come vede i limiti di non essere un medico le impediscono
l'obiettività e le riesce difficile districarsi fra più pareri.

L'amilasi
NON è assolutamente correlata con il colon irritabile
NON è esclusivamente prodotta dal pancreas
NON ha rilevanza clinica (a mio parere) nel suo caso!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it