x

x

Nausea persistente, fisica o psicologica?

Salve, sono una ragazza di 22 anni e premetto che ho sempre sofferto di problemi di stomaco. è quasi una settimana che continuo ad avere crisi di nausea intense con fastidio localizzato soprattutto a livello della gola, la trovo talmente intensa che ormai mangio poco o niente da 4 giorni e comincio a sentirmi davvero debole. inizialmente ho creduto di avere preso un virus o qualcosa di simile ma dopo la cosa ha cominciato a spaventarmi a tal punto che credo sia entrato il meccanismo psicologico. Mi spiego, soffro di disturbi d'ansia da anni soprattutto legati ad una forte emetofobia da quando ero piccola e non riesco a capire se dopo giorni, questa nausea sia legata ad uno stato fisico o ad uno psicologico, sto molto meglio quando sono in casa perchè mi sento sicura , mentre quando esco la nausea mi stende a tal punto da dover tornare a casa... ma è una nausea talmente intensa che mi sembra strano sia legata solo ad uno stato psicofisico.
Aggiungo anche che mi sto dando un amano con del Levopraid e plasil solo nei momenti peggiori.
Mi fa paura perchè mi sta limitando le giornate non riuscendo più ad uscire e fare tutto quello che dovrei fare quando voglio (tanto da volere piangere quando devo fare cose che richiedono un certo impegno fuori casa) io e vorrei trovare una motivazione al più presto. Ho già fissato un appuntamento col mio gastrointerologo ma non ci si può vedere prima della fine della prossima settimana, per questo che sono ricorsa al vostro aiuto.
Spero possiate darmi un amano su come gestire questa cosa.
Grazie mille in anticipo!
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 63
Ritengo che i sintomi descritti siano di natura
squisitamente psicologica (ansiogeni)
e quindi non di pertinenza gastroenterologicoa.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it