Utente
Buongiorno,
ho un dilemma. Ieri mi hanno prescritto per un esofagite di secondo livello com ernia iatale una compressa di esomeprazolo da 40 mg tutti i giorni al mattino per tutta la vita.
Mi e' stato detto che interrompere e riprendere in seguito questo tipo di cura puo' portare alla comparsa dell'esofago di barret e quindi conviene portare avanti in modo continuativo il trattamento.
Sono andato lda mio medico curante il quale mi ha detto tutt'altro. Ha consigliato di usare i 40 mg solo per un mese e poi prenderne solo 20 al bisogno per evitare rischi legati a problemi cardiovascolari ed anche di calo della libido a causa della riduzione di produzuone di testosterone.
A questo punto con due pareri cosi diametralmente opposti non saprei proprio cosa fare.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Segua i consigli del suo curante,
atteso che non è assolutamente obbligato lo sviluppo del Barrett
e che dose e durata della terapia vanno decisi clinicamente (controlli periodici clinici).
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta. Allora seguirò la cura per un mese e poi solo al bisogno. Grazie ancora