x

x

Disturbi gastrointestinali o parassiti?

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Gentili Dottori,
ho 53 anni e da circa 7 mesi ho disturbi gastrointestinali persistenti. In particolare:Fastidio nella regione iliaca destra, peso in zona ipogastrio con episodi altalenanti di leggera nausea, gonfiore e gas intestinali. Alterno giorni di stitichezza a scariche diarroiche con sensazione di non completo svuotamento del retto e leggera sensazione di fastidio nello stesso. Feci quasi sempre maleodoranti; dopo l'evacuazione ho spesso uno strano retrogusto in gola e, quando l'evacuazione è più o meno completa, avverto una sensazione di fame anche se ho mangiato da poco.
A tutto ciò si aggiunge un costante dimagrimento: sono alta 172 cm e peso 47.2kg contro i circa 51 di prima e mi sento molto debole, spossata.
Da quando ho questa sintomatologia sul polpaccio destro è apparso un rash, inizialmente confuso con punture di zanzara, ed episodi di orticaria ad entrambe le gambe. Ho inoltre una leggerissima sensazione di prurito in zona perianale e vaginale.
Nello stesso periodo in cui hanno cominciato a manifestarsi i miei sintomi, mio figlio ha avuto delle eruzioni cutanee sul pene, diagnosticate come herpes ad un esame visivo (non ha fatto le analisi per la ricerca del virus). Strane perché lui è sicurissimo di non aver avuto alcun rapporto che potesse giustificare una cosa simile. Inoltre, come me, da mesi soffre di orticaria alle gambe.
Contemporaneamente alla comparsa delle eruzioni, fece delle analisi del sangue che risultarono completamente sballate, per rientrare poi in valori normali dopo circa un mese. All'epoca pensammo fosse dovuto allo stress, adesso non so. Preciso che il ragazzo è in ottima salute e molto sportivo.
Poiché il mio ed il suo disturbo sono iniziati nello stesso periodo, mi chiedo se non siano correlati, magari alla presenza di parassiti intestinali che il ragazzo potrebbe essersi preso in qualche bagno pubblico.
Quali indagini è necessario fare con questa sintomatologia?
Perdonate quella che può sembrare impertinenza, ma non avendo grandi possibilità economiche, preferirei non spendere quello che non ho in esami inutili.
Mille grazie
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Cara utente
lei soffre di colon irritabile.
La sintomatologia orticarioide è di spettanza dermatologica.
Pertanto necessità di affidarsi a due specialisti diversi per i distinti problemi.

Cordialità

Dr. F. Quatraro - Acquaviva (BARI)

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
la ringrazio per la risposta.
Nel frattempo ho fatto una serie di esami per escludere almeno qualche causa.
Per brevità di quelli ematici riporto solo i valori sballati.
Esami eseguiti:
misura del cortisolo con test al synacthen intramuscolo e prelievo dopo 1 ora
Prima: cortisolo 24,25
acth 24,2
Dopo iniezione: cortisolo 45,10
Tipizzazione linfocitaria: tutti i valori nella norma, tranne:
B Lymphs % (CD19/CD45) 27,9
B Lymphs (CD19) 984,05
Eosinofili 6,10 -0,49
Colesterolo totale 266
Col HDL 66
Fattore rischio (tot/hdl) 4
Col LDL 170
Triglireridi 237
Esame feci (parassitologico+sangue occulto) negativo

I linfociti B così alti mi hanno spaventata, Le sarei quindi molto grata se, oltre ad un parere, mi possa indirizzare allo specialista più opportuno.
Grazie ancora per la disponibilità.

Cos'è l'orticaria e quali sono le cause? Si manifesta con prurito e pomfi o con angioedema. Gli allergeni responsabili e i test da fare per la diagnosi.

Leggi tutto