x

x

Possibile ibs

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno dottori volevo porvi la seguente sintomatologia:
3 anni fa mi sono sottoposto ad un intervento di rinoplastica con conseguenti cicli di antibiotici pesanti. Da allora il mio intestino non è stato più lo stesso:
Il primo giorno ebbi un esordio con febbre bassa e durata poche ore ma con crampi addominali e diarrea con muco nelle feci visibile. La febbre passò ma la diarrea e i dolori addominali andarono avanti per 15 giorni. Decisi di andare al prontosoccorso dove dubbio Clostridium Difficile mi fecero fare una coprocultura risultata negativa. Dagli esami del sangue si registrava un valore della PCR poco superiore alla norma (1.50) ed altri esami normali. La bilirubina indiretta era alta e mi fu diagnosticato il morbo di Gilbert. Tornai a casa e i sintomi andarono avanti: Feci molli, muco sempre presente e dolore addominale. Per approfondimenti esegui un eco addome risultata anche essa negativa: anse intestinali nella norma, solo lieve linfoadenopatia mesentrica. Il medico curante decise di prescrivermi Normix e tutto si risolse immediatamente.

Passarono 3 anni, tra alti e bassi, ho sempre sofferto di intestino difficile sin da piccolo ed ecco che in questo momento si ripresenta la sintomatologia: Dolore addominale che si risolve con la defecazione, 4 o 5 scariche al giorno, muco presente, non c'è sangue. Premetto che sono un soggetto estremamente ansioso e gli episodi si sono registrati sempre in presenza di periodi difficili. Mi sono rivolto al gastroenterologo nell'intento di escludere MICI o altre cose serie. Esegue una rettoscopia ed esplora fino a 15cm, la parete appare limpida ed è tutto nella norma. Per escludere una MICI mi prescrive l'esame della calprotectina fecale che risulta 33,80 mg/KG del tutto normale. Sulla base dell'ECO, sull'anemia esclusa(emoglobina a 14), sullo stato ansioso presente, sul fatto che Normix fa passare i sintomi e soprattutto sulla calprotectina negativa ma anche sulla perfetta analogia al criterio Roma III il mio medico esclude una possibile MICI e si orienta su una forma di colon irritabile. In questo momento io mi sento bene, ma ho moltissima flatulenza e a volte avverto dei bruciori all'esofago. Le feci a volte sono sformate e a volte normali, durante la giornata ho sempre varie coliche che passano subito ma sono sempre in concomitanza con la flatulenza. Vi chiedo un aiuto e soprattutto una conferma di quello che ho, il GE ha escluso un esame endoscopico invasivo per la serie di esami negativi che ho già fatto e per il fatto che sono un ragazzo ansioso. Io mi chiedo, può un colon irritabile ritornare dopo circa 3 anni? se si dovesse trattare di RCU o Crohn la flatulenza è sempre presente? e soprattutto, la calprotectina non dovrebbe essere elevata? Grazie delle risposte.
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
Molto probabile che il disturbo sia correlabile con IBS.

Dr. Roberto Rossi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta Dottore. E' probabile che il colon irritabile si abbini ad un reflusso gastroesofageo? Riguardo alla calprotectina fecale, nei casi di RCU la calprotectina risulta elevata o leggermente elevata anche in fase asintomatica? Il prelievo delle feci l'ho fatto 1 o 2 giorni dopo la fase acuta dei sintomi, è rilevante?
A volte mi capita che le feci sono estremamente caldi tanto che fumano, a cosa è dovuto?

Come cure, cosa posso adottare oltre a fermenti lattici da banco? Nel caso si riproponesse una fase acuta devo continuare a somministrare Normix o a lungo andare può dare effetti più gravi? Grazie.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio