Utente
Buongiorno, espongo in breve il mio problema:
Da circa un anno soffro di diarrea, ma non ho dato molto peso alla cosa fin quando la mia situazione emorroidaria non è peggiorata (ne soffrivo già da qualche anno ma senza troppi problemi). Ho subito un intervento con metodo thd in ottobre 2015 riuscito perfettamente, ma la questione diarroica non cessava e da subito dopo l'intervento ho cominciato ad accusare perdite di muco post evacuazione e conseguenti irritazioni bruciori e prurito anale e perianale e defecazione insoddisfacente constringendomi ad evacuare in un paio di volte.
Pensando che la cosa potesse far parte del post intervento ho atteso un paio di mesi fin quando nella visita di controllo post intervento, il chirurgo mi ha prescritto una cura a base di debrum (2 compresse al giorno) e micro clismi di acido ialuronico via rettali per l'infiammazione della mucosa tutto questo per un mese stabilendo che quasi sicuramente si trattasse di colon irritabile.
Dopo aver effettuato la cura non ho avuto praticamente nessun miglioramento e così mi sono affidato ad un gastroenterologo (ho effettuato prima un ecografia completa dell'addome senza riacontrare problemi) che mi ha visitato e ha stabilito anch'egli che l'intervento emorroidario è riuscito ma che si tratta di colon irritabile. A fine maggio mi effettuerá una colonscopia e nel frattempo mi ha prescritto una cura a base di fermenti, debrum, relaxcol e antrolin crema. Da subito la cura ha dato gli effetti sperati facendo scomparire i fastidi intestinali (abbondante meteorismo e spasmi), fastidi anali e perianali e feci di forma regolare. Ma tutto ciò è durato una settimana. Lo specialista mi ha detto di continuare e di non preoccuparmi perché starò sicuramente meglio.
Vorrei avere un parere anche qui visto che tutto ciò è alquanto snervante. La situazione è talmente fastidiosa che mi sta rendendo tutto più difficile e schiavo di cure ormai da 6 mesi senza arrivare ad un minimo miglioramento.
Ringrazio in anticipo e auguro una buona giornata.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Mi sembra tutto condivisibile. La terapia a volte va modificata in questa patologia, in attesa della colonscopia per escludere altre diagnosi. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie.
Dopo un mese di cura non ho avuto nessun risultato purtroppo. Cosi lo specialista ha aggiunto alla cura 2 bustine al giorno di Diosmectal prima dei pasti. La situazione sembra migliorata ma il prurito, bruciore e infiammazione anale e perianale non cessa. Non so più cosa fare.
A gennaio nell'ultima visita col proctologo mi ha consigliato la depilazione. Può essere una soluzione plausibile?
Grazie

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si,puo' essere un'opzione da considerare.Prego
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno,
torno a scrivere dopo aver effettuato tutti gli esami necessari per scongiurare problematiche importanti. riallacciandomi al discorso precedentemente fatto, ho effettuato la colonscopia che fortunatamente non ha evidenziato problemi quindi si tratta di IBS.
In questo periodo il problema si sta presentando a fasi alterne.
Alterno settimane in cui sto bene avendo defecazioni normali, poco meteorismo e assenza di spasmi; mentre a volte torno a riaccusare i problemi precedentemente citati come diarrea, defecazione insoddisfacente e soprattutto irritazione anale e perianale (che rappresenta il problema maggiore).
Non so più cosa fare, ho provato diverse cure ma non sembrano migliorare la situazione e inoltre non noto nessun nesso con l'alimentazione (che tengo comunque sotto controllo), Ho anche effettuato il test per la celiachia che ha dato esito negativo.
Chiedo consiglio per sapere se devo affidarmi a qualche specialista in particolare dal momento che non posso escludere possa essere un problema psicologico.
Ripeto che il problema principale rappresenta l'irritazione anale e perianale che mi stanno complicando non poco la vita.
Grazie.

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Certo, credo che una visita proctologica le sara' di aiuto. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it